La scala senza gradini.

Scritto da , il 2019-12-18, genere etero

Un locale di notte.
Ti sto addosso.
Ti faccio bere.
Sollecito i tuoi sensi.
Voglio te.
Voglio la tua figa, voglio la tua mente.
Ti faccio sentire che ti voglio!
Ti bacio il collo.
Ti mordo l'orecchio.
Passo la mano fra le tue cosce.
Sei bagnata!
Il tessuto è fradicio.
Ti tocco.
Passo le dita sulla fica.
Prendo la tua mano, la porto all'inguine.
Ci masturbiamo.
Le bocche incollate a succhiarci la lingua.
Ti prendo per mano.
Raggiungiamo i gabinetti.
Non c'è nessuno.
Ti tiro dentro.
Ci chiudiamo in uno degli scomparti.
Ti tolgo il perizoma
Lo metto in tasca.
Appoggi le mani alla parete.
Ti allargo le gambe.
Ho i pantaloni ai piedi.
Te lo infilo.
Sei bagnata.
Entra subito.
Fino in fondo.
Ti fotto forte.
I colpi ti alzano.
Iniziamo a gemere.
A mugolare.
Si apre la porta d'ingresso.
Restiamo immobili.
Il cazzo piantato a fondo.
Provano la porta.
E' un istante di immensa eccitazione.
Entra nello scomparto accanto.
Il rumore di una cerniera.
Lo scroscio della sua pisciata.
Riprendo a fotterti.
Silenziosamente.
Ti prendo i capelli e tiro la testa a me.
Giri il viso a guardarmi.
I tuoi occhi sono velati.
Mi inciti silenziosamente.
Più forte...più forte!
Sentire l'uomo separato dalla parete ti fa morire di voglia.
Aumento il ritmo.
Voglio venirti dentro.
Entrano altre persone.
Sono due e pisciano ma nel locale esterno, negli orinatoi.
Parlano, ridono.
Mentre siamo in preda all'orgasmo.
Tu non riesci a contenere i tuoi gemiti.
Inutile chiuderti la bocca con la mano.
Mugoli, gemi, urli mentre godi.
Raggiungo anch'io l'orgasmo!
Ti riempio di sborra!
I due si sono accorti di quanto accade.
Chiedono scherzosamente se serve aiuto.
Ridacchiano... sfottono.
Noi silenziosi nel nostro ansimare.
Escono.
Ci ricomponiamo.
Torniamo in sala.

Vogliamo andarcene.
Uscire.
Viverci.
Ma la scala non ha gradini,
e noi non sappiamo volare.
Siamo prigionieri di noi stessi.

Questo racconto di è stato letto 1 7 7 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.