Nel parcheggio autostradale

Scritto da , il 2019-10-30, genere gay

Stavo viaggiando dell'autostrada ormai erano diverse ore che viaggiavo mi sono fermato in un parcheggio per pisciare scendo dalla macchina la pisciata e molto lunga in quel momento arriva un tir anche scende dal camion non sì accorge di me mi viene quasi vicino era un camionista sui quarant'anni sui ottanta kg di peso aveva i boxer tirati giù i boxer mi mostrò il suo cazzo era sui venticinque cm poi si accorge di me mi disse scusami non preoccuparti anchio ho pisciato nel frattempo lui mi mette una mano nel culo lui mi disse sai ai un bel culo mi piaccerebbe vederlo lui mi disse che è del Piemonte poi lui mi invitò nel suo camion all'ora io chiudo la mia macchina salgo in camion lui tirò le tendine io mi spoglio restando nudo anche il camionista sì spogliò restando nudo io le dico anche tu ai un bel culetto lui mi disse non fare pensieri su di me lui si sdraiò accanto a me stringendomi a lui baciandomi in bocca lui mi disse amore amami ti voglio tutta per me ti voglio penetrare amore subito mi viene dietro io allargando le gambe il suo cazzo trovò subito il mio buco del culo due ore prima in un parcheggio mi fatto un bel clistere perché ero gonfio scaricai tutto ero pulito il camionista infilò il suo cazzo nel buco del culo lo spingeva dentro tutto lui mi disse amore non ho trovato resistenza io le dico amore perché mi sono fatto un bel clistere all'ora mi piaci di più cominciò a pompare molto forte mi fece un bel buco mi pompo'per mezz'ora poi mi disse amore voglio fecondare la figa te la lombrico mi ha riempito il mio culo di sperma poi restando con lui abbracciati con lui prendendo sono per tre ore poi mi sono vestito lasciando il camion

Questo racconto di è stato letto 4 4 1 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.