Scalata 1

Scritto da , il 2019-09-19, genere orge

Non capisco cosa vuole dire ma subito mi viene vicina mi abbraccia e mi infila la lingua in bocca e ha le mani sul culo
“Amore da quando ti ho vista impazzisco sei uno schianto fammi vedere le tette le immagino calde e vogliose”
Mentre parla mi slaccia il vestito e ha le mani sulle tette
“Carla cosa aspetti spogliami fammi tutto voglio godere con te e solo con te”
Mentre stiamo spogliandoci a vicenda con la coda dell’occhio vedo Franco che di nascosto ci riprende,Anna sfilato il vestito è nuda non porta ne reggiseno ne mutandine e ha la figa completamente depilata,inizio a accarezzarla mentre lei dalle tette inizia a palparmi il culo
“Amore ma porti le mutandine!!! Te le levo con la bocca così sarò vicina alla tua fighetta da leccare”
Si mette in ginocchio e inizia a leccarmi le mutandine,non resisto e il cazzo quasi mi esce dallo slip
“Ma!!!!!!!cosa hai sotto hai un cazzoooooo ma chi sei donna,uomo o cosa ti amo per il tuo corpo da femmina e mi trovo un cazzo quasi in bocca allora spiegami”
“ma cara sono un uomo e mi sono trasformato in donna per amore degli uomini e delle donne godo a essere inculato e godo quando una donna si diverte con il mio cazzo e tu cara Anna sei una gran bella donna e ti voglio,voglio leccarti tutta voglio bere gli umori che escono dalla figa e dal culo e se lo desideri ti faccio assaggiare il mio cazzo vieni cara abbracciami e menalo pure che non sborro di sicuro”
Mentre convincevo Anna a lasciarsi andare Franco,quel porco,fotografava indugiando sul viso e sulla nudità,ma ormai Anna si lascia andare e incominciamo una lesbicata succhiando e leccando tutto,la sua figa cola umori e ha preso confidenza col cazzo che mena e lecca con piacere.
Sempre stretta a me e leccando e succhiando mi porta in camera da letto e praticamente si sdraia sopra di me e mi mette la figa in bocca mi strizza le tette e inizia un pompino con ingoio dei coglioni
Mentre lecco di gusto vedo Franco che scatta foto e video a Anna mentre ingoia il mio cazzo e mi impasta le tette.
Siamo in calore lei con la figa che cola io con il cazzo in fiamme per finire mi sdraia cazzo in resta,lei si mette sopra e si ingoia il cazzo fino ai coglioni si sdraia su di me
“Cara mi fai impazzire chiavami e io sono tetta contro tetta,siiiii riempimi tutta voglio sentirmi allagata la figa cosiiiii brava amore oggi la figa ma una altra volta ti darò anche il culo fammi godere ahhhhh vengoooooo”
Mi allaga il cazzo di umori e mentre grida il godimento le riempio la figa di getti di sborra,rimaniamo abbracciate per un po’ e praticamente ci addormentiamo così,lei con il mio cazzo floscio dentro e io con la lingua in bocca.
La mattina mi sveglio sola,entra Anna ancora splendida e nuda
“Dai amore rivestiti altrimenti arriva Franco e chissà cosa pensa mi dispiace non vederti più nuda con quel cazzo che mi dondola davanti ma avremo modo e tempo di rivederci”
Andiamo a cercare Franco che è ancora sdraiato sul divano,lo sveglia lui si scusa e dopo i saluti andiamo in macchina
“Allora hai ripreso tutto?”
“Tutto cara ho fissato tutte le vostre porcate e a furia di foto ho il cazzo che mi scoppia dai tiralo fuori e fammi un pompino mentre guido altrimenti mi sborro nelle mutande”
Anch’io ho voglia di cazzo e così riesco a sdraiarmi in macchina e gli ingoio il cazzo
“Brava Carla hai voglia anche tu vero? Non credere che mi basta questo a casa voglio farti un clistere di sborra così vai in bagno e ti liberi uhhhhhh siiiiii tieni beviiiiii”
Quasi mi strozzo per quanta sborra mi fa bere e mentre ingoio mi massaggio il cazzo che è diventato ancora duro.
A casa Franco scarica il telefonino e carica sulla TV
“vieni amore guarda come sei,anzi siete porche”
Mi siedo sul divano e rivedo quello che ho fatto con Anna,non resisto e tiro fuori il cazzo e inizio a menarlo Franco mi stacca la mano e lo impugna e così io piglio il suo e iniziamo una sega a vicenda
“Uhhh non resisto fammelo ingoiare”
E così ci facciamo un pompino in contemporanea con massaggi e dita nel culo prima io e dopo lui ci beviamo quello che esce dai cazzi e dopo averli leccati e puliti andiamo a dormire,nudi cazzi in mano e bacio in bocca.
La mattina mi alzo e ho la vescica piena così vado in bagno e mi siedo sul water e inizio a svuotarmi nel mentre arriva Franco
“Ciao cara ben alzata dai che devo pisciare anch’io”
Si china e mi bacia in bocca,io gli piglio il cazzo in mano e in un attimo mi sento le tette piene di piscia,mi stacco subito
“Cazzo Franco ma cosa fai!!!!!ti pare bello pisciarmi tra le tette???smettila subito!!!!”
“Scusa cara ma dovrai abituarti per i prossimi incontri con l’amministratore e con il gestore del personale”
“ma scusa non avevamo foto e video di Anna non basta a ricattarla! Insomma cosa mi vuoi far fare spiegami!!!!”
“Adesso ti spiego,se ricattiamo il presidente lui passa la mano ai dirigenti e la società và avanti senza problemi dobbiamo distruggere tutti i dirigenti e sarai tu a farlo”
“ho capito ma cosa centra pisciarmi tra le tette????”
“Aspetta adesso ti dico cosa ho scoperto su i due, sono dei maiali l’amministratore gode quando fa bere la sua piscia a tutti e spesso vuole essere lavato anche lui,quello del personale invece prima di assumere le donne le deve chiavare in bocca,capisci con la bocca spalancata infila il suo cazzo fino ai coglioni e le chiava in bocca e devono bere tutto altrimenti niente assunzione capisci che devi diventare una porcella!!!”
“Ma queste cose non le faccio insomma bermi la piscia e poi essere chiavata in bocca non ci riesco Franco dai smettiamola e lasciamo le cose come stanno”
Un po’ incazzato ma acconsente a non parlarne più,passano due giorni e arriva una telefonata
“Carissima come stai? Vorrei rivederti se vuoi ti invito questa sera a una cena tra amici saremo io te e due miei amici,cena e poi voglio ancora averti con me,cosa dici ti va bene!!!stupendo cara verrà a prenderti il mio autista,ciao amore pensa ho già la figa calda solo al pensiero di vederti nuda uhhh basta altrimenti vengo senza toccarmi ciao amore a stasera”
Dico a Franco dell’invito e mi preparo,all’ora stabilita arriva la limousine con autista,salgo e partiamo,nemmeno una parola e arriviamo alla casa,appena entro Anna mi butta le braccia al collo e mi slingua ci accarezziamo schiene e culi
“Vieni cara ti presento i miei amici e stretti collaboratori,ecco questo è Luigi il mio amministratore e questo è Giuseppe il gestore del personale ,sono veramente amici intimi e professionali dunque questa è Carla la mia amica misteriosa della quale vi ho parlato dai adesso andiamo a cena”
Mi sento incastrata sono i due che dovevo ricattare e sono loro i porci che Franco mi aveva descritto,che siano porci mi è chiaro quando mi stringono la mano e ci guardiamo,mi sento nuda con il loro cazzo addosso dallo sguardo libidinoso che mi lanciano.
Incomincio a pensare che sono caduta in un tranello ma vedremo cosa succederà.


Questo racconto di è stato letto 3 3 6 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.