Escort 5

Scritto da , il 2019-03-09, genere orge

Verso sera ritorna Luigi dal lavoro,mi infila subito la lingua in bocca e inizia a massaggiarmi la figa
“Ahhhhh Lucia sei stupenda mi tiri su il morale dai vieni con me”
Mi piglia la mano e andiamo in camera sua mi fa sedere sul letto nel mentre si spoglia e rimane in mutande
“Adesso che non ci sono rompiballe ci facciamo una doccia insieme vieni cara vieni”
Si sfila anche l’ultimo e mi porta in doccia,mentre andiamo si ferma e và verso il cesso
“Scusami ma devo pisciare aspetta”
“Luigi!!!ma scherzi? Siamo per andare in doccia e tu vai a pisciare al cesso dai vieni e lavami”
Lo tiro verso la doccia prendendogli il cazzo in mano,lo scappello e lo dirigo sulle tette
“Dai inizia a scaldarmi le tette con la tua piscia e poi se lo vorrai ti lavo anch’io”
“Luciaaaaaa sei splendida a mia moglie il solo pensiero le faceva schifo certo che ti lavo e voglio essere lavato tieni ahhhhh che bello”
Mi copre di piscia il corpo e me la spalma con le mani sulle tette e sulla figa e mi chiede di pisciargli in mano,cosa che faccio e così le nostre pisciate si mescolano,ci abbracciamo e ci slinguiamo mentre l’acqua tiepida ci fa scaldare ancor di più,gli succhio il cazzo e poi lo insapono e lui mi massaggia con la schiuma figa e culo.
“Lucia sei splendida girati quel culo pieno di schiuma mi fa venire il cazzo di ferro dai voglio assaggiarti chinati un po’ ecco così pigliaaaaa”
Tra il mio culo pieno di schiuma e il suo cazzo insaponato si infila come nel burro e sento i suoi coglioni sbattere,mi piglia le tette in mano e inizia a darmi botte forti e lunghe che mi fanno sbrodolare
“Tieniiiiii che bello adesso ti riempio le budella ohhhh vengoooooo”
Mi sento riempire con getti e non schizzi di sborra e godo senza toccarmi,leva il cazzo e non contento mi infila la lingua in gola mentre inizia un ditalino e mi impasta una tetta.
Finita a doccia ci asciughiamo Luigi si riveste e andiamo in sala per la cena
“Cara stasera vieni a dormire con me sono anni che dormo da solo e ho voglia del calore della donna”
Acconsento e arriviamo,Francesco è già a tavola
“Cazzo Lucia appena ti vedo ho il cazzo che scoppia guarda!!!”
Si alza dalla sedia e si cala la tuta e il cazzo salta duro e già scappellato lo piglia in mano
“Guardami ho i coglioni ancora duri e pieni dai vieni qui fammi quello che vuoi”
Con un sorriso mi avvicino inizio a menarlo e lo passo sulle tette
“Siiiii dai fammi una sega con le tette è bellissimo ti riempio tette e faccia di sborra brava!!!!”
Lo accontento e mi metto il cazzo tra le tette e inizio a segarlo,Luigi si mette dietro e mi infila due dita nel culo e uno nella figa e non contento mi lecca l’orecchio che è un piacere
“Siiiiii Lucia sei splendida ecco arrivoooo siiii tieni lavati!!!!”
Mi spara schizzi sulle tette e in faccia e mentre gode si mena il cazzo per far uscire tutto quello che ha.
Piglio un fazzoletto per pulirmi ma Luigi mi ferma
“Anna vieni qui subito”
Anna è la cuoca che arriva con le portate pensando di servire,mi vede piena di sborra e si blocca
“Cara come vedi Lucia è sporca e nuda allora per essere in parità adesso ti levi tutto e la pulisci con la lingua e da adesso andrai in giro nuda come lei hai capito?”
“Certo padrone è tutto chiaro io al solo vedere Lucia nuda mi bagnavo tutta e sono felicissima di pulirla e di andare in giro nuda ecco”
Appoggia le portate sulla tavola e si leva tutto e subito inizia a leccarmi e a baciarmi,a vedere quel corpo color cioccolato al latte addosso a me mi viene voglia e così mentre lei lecca io accarezzo sento i suoi capezzolini diventare di ferro
“Anna baciami fammi sentire il sapore della sborra dammela in bocca”
Ci baciamo lingue in gola e palpate di culo e figa e Francesco si avvicina
“Cazzo Anna non ti avevo mai vista nuda,quando mi spompinavi eri vestita e guarda ho il cazzo che mi fa male tanto è duro vieni bella andiamo in cucina che ti voglio ripassare per bene”
I due vanno via e io inizio a massaggiare il cazzo a Luigi e lo tiro fuori
“Uhhh Luigi sei già pronto?poco tempo fa mi hai riempita e adesso sei pronto complimenti”
“Lucia è la tua carica di voglia che mi fa sempre essere in tiro questa sera dormi con me sono anni che non ho una figa vicino che si accoccola sul mio cazzo uhhhh ti vorrei prendere qui ma resisto ma una leccatina alle tette la voglio dai qui bella siediti”
Mi siedo sulle sue gambe e inizia a leccarmi e a baciarmi le tette e io delicatamente accarezzo il cazzo.
Si alza piglia una bottiglia di liquore e sempre con il cazzo fuori andiamo in camera sua,arrivato si leva tutto e iniziamo i preliminari,si bagna il cazzo con il liquore e ovviamente lo pulisco e lo lecco ,poi me lo versa sulla figa e sulle tette e si butta su di me e mi fa un pigiama di saliva che mi fa venire quasi anche dal culo tanto è bravo.
La cosa prosegue io sono bollente e il suo cazzo è quassi rosso dalla voglia e per scaricarsi mi fa mettere a carponi e inizia a sbattermi figa e culo,figa e culo io vorrei altri cazzi uno in bocca e un paio da menare tanta è la libidine,non so quanti orgasmi mi sono arrivati ma la figa gocciola in continuo
“lucia sei terribile non ho mai goduto così vorrei avere due cazzi per sbatterti in contemporanea figa e culo ma adesso sto per esplodere e ti faccio un clistere al culo tieniiiiiii arrivoooo siiiiiiii”
Mi sento le budella piene tanta ne scarica e rimane dentro al culo fino a afflosciarlo lo sfila e io riesco a trattenermi la sborra nel culo e così riesco a pulirlo a slinguate
“Vado a svuotarmi vieni?così mi lavi”
Sculettando e tenendo le chiappe ben fermate arrivo in bagno, mi siedo e inizio a svuotarmi il culo,Luigi è davanti a me con il cazzo in mano.
“Caro cosa aspetti mi devo pulire forza”
Capisce al volo e inizia a pisciarmi addosso e io praticamente mi faccio un bidè di piscia,bellissimo.
Ritorniamo a letto e questa volta ci addormentiamo io con il suo cazzo in mano e lui con la testa tra le tette.
Mi sveglio sentendo un piacere sui capezzoli è Luigi che delicatamente mi sveglia leccandomi le tette e accarezzandomi la figa
“Buon giorno Lucia sei tutta profumata di voglia a vederti e avere il cazzo duro è automatico”
Mentre ci accarezziamo e io gli lecco la cappella entra Anna
“Buon giorno signori la colazione ahhhh vedo che vi state scaldando”
Anna sculetta beatamente nuda mentre poggia la colazione sul tavolinetto
“Allora come ti senti nuda e disponibile??”
“Uhh bellissimo Lucia prima sono andata dal signorino,subito ha voluto un pompino con sega e relativa sborrata e ingoio,poi ero in cucina a preparare per voi e è arrivato Alì a vedermi nuda e iniziare a lavarmi figa e culo è stato immediato gli ho aperto la patta e tirato fuori il cazzo mi sono seduta sopra e mi ha dato una ripassata alla figa incredibile,non mi ha riempita ma mi ha messo in ginocchio e menandosi il cazzo mi ha sborrato sulle tette e in faccia sono venuta senza toccarmi”
Luigi mentre Anna mi racconta si alza e inizia a palparla tutta e quasi me la sdraia addosso
“Ahhhhh ho un’altra maiala in casa brava dai adesso baciatevi Anna apri le chiappe che voglio sentire come stanno le tue budella uhhhh che bel culetto adesso vediamo se mi accetta”
Mentre Anna è su di me e ci slinguiamo palpandoci le tette Luigi le riempie il culo fin ai coglioni
“Siiiii hai il culo tiepido sei quasi come Lucia vorrei incularvi tutte e due ma purtroppo ho un cazzo solo adesso pigliati questo clistere poi vedremo”
“Ahhhh signore che cazzo mi sento piena uhhhh che bello dai ahhhhh Luciaaaa mi fate morire ho la figa in fiamme siiiii sono pienaaaa”
Luigi dopo essersi scaricato presenta il cazzo a noi due e insieme lo lecchiamo e puliamo.
“Adesso basta come inizio mattina è stato perfetto ma purtroppo devo andare a lavorare ci vediamo questa sera ciao stupende e Lucia dovremo parlare questa sera”

Questo racconto di è stato letto 3 9 6 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.