Martina amica di Paola

Scritto da , il 2019-03-04, genere prime esperienze

Ciao sono un ragazzo del nord italia vicino Torino. Vi racconto come in una serata estiva mi sono divertito con Martina migliore amica di mia sorella Paola.
Eravammo sulle dolomiti in vacanza con i miei genitori e mia sorella ne aveva approffittato per portare la sua amica Martina, lei è una gran figa, è bionda a un seno abbondante per la sua età e un sederino che lascia desiderare, ha anche molta cura di se stesa.
Quella sera decidemmo insieme di guardare un film su netflix più precisamente ci facemmo una maratona di scary movie.
Eravammo su un materasso gonfiabile montato per l'occasione, Martina era in mezzo a me e mia sorella, portava un pigiama estivo (shorts e magliattina). Dopo il primo film mia sorella si comincia ad appisolare e Martina si avvicina a me per poter parlare un po e ridere insieme del film.
Dopo un circa 10 minuti ci sono delle scene di suspence horror nel film e Martina impaurita si abbraccia a me e io comincio con la mano ad accarezzargli la schiena, la cosa mi stava eccitando un po.
Continuiamo cosi fino alla fine del primo film dopodichè Martina dice: "mi fa un po male la schiena" ed io: "se ti va, me la cavo con i massaggi." E dopo che lei ha accettato prendiamo e ci spostiamo nel mio letto che era nella stanza accanto muniti di computer per poter continuare i film.
Nella mia stanza faccio sdraiare Martina a pangia in giù sul mio letto io mi siedo accanto a gambe incrociate e quando gli alzo la maglietta capisco che non ha il reggiseno perchè mancava il laccetto sulla schiena, faccio finta di nulla e comincio a massaggiare la sua pella morbida dal collo fino al cogige abbassandogli un po i pantaloni e mettendo in mostra la parte iniziale del suo sedere.
Mentre massaggio lei mi fa i complimenti e mi dice che sono bravo.
Passato qualche minuto voglio passare dall'altro lato del letto e per farlo passo sul suo culo appogiandomi un attimo ed esclamando:" è bello sodo, vai in palestra?" Lei:" no, non faccio proprio un ca**o" io:" ah bello" e lei si mette a ridere e mi ringrazia anche per il mio complimento e mi fa :" è davvero cosi bello sodo?" E io toccandolo :"certo senti qua!". Lei ridacchia e portando una manina dietro fa :" hai proprio ragione". La scena finisce qua e dopo qualche istante finisce anche il secondo film. Ha quel punto mi fa capire che nn ha più voglia di flim ma vuole solo coccolarmi un po. A quel punto si gira e dato che la maglietta era alzata noto le sue due tette cosi perfettamente sferiche davvero belle con i capezzoli rosacei e gli dico:" ho visto che nn avevi il reggiseno prima ma lo noto anche adesso! Ahahah." Lei mi fa:" tanto che male c'è? Fa troppo caldo per tenerlo anche a dormire." E io ribatto:" sei proprio una ragazza figa." .
Nel fattempo lei si era messa la magliatta e si era messa accanto a me e con una mano mi coccolava".
Dopo qualche minuto di coccole mentre io le accarezzavo il sedere e lei mi premeva le sue tettine sul mio petto mi fa:" voglio fare anch'io". E subito inizia a scendere nei pantaloni con la mano dove trova il mio ca**o bello duro che nn aspettava altro. Qualche istante dopo il quale la prendo e mentre le tolgo gli shorts le si toglie la maglietta. Ora era li davanti a me la lampada del comodino mandava sul suo corpo una luce diffusa che lasciava intravedere i suoi capelli biondi la sua pelle morbida e le sue mutandine violette con un cuore rosa al centro. Io la guardo e piano piano comincio e toglierle le mutandine alla fine vedo la sua vagina completamente depilata, bellissima, le grandi labbra erano come unite in caloroso abbraccio e creavano una solcatura perfettamente dritta. Mi avvicinai col viso piano piano e mentre sentivo ridacchiare Martina ho cominciato a leccarla prima con grandi leccate e poi mentre l'aprivo con le dita la mia lingua si è concentrata prima sull'entrata dell'utero e poi sul clitoride. Sentivo Martina ansimare il più piano che poteva per evitare di svegliare qualcuno e poi ha cominciato a spingere con la vagina sulla mia faccia finchè nn si è inarcata con la schiena e mi ha invaso la bocca di umori femminile.
Subito dopo mi sono alzato e toltomi i pantaloni e i boxer gli ho svettato davanti io mio pene bello duro e voglioso.
Lei nn aspetatto un attimo e subito l'ha preso in bocca cominciando a spompinarmelo. Io le continuavo a toccare le tette e con un dito le massaggiavo il buco del culo bello chiuso e stretto. Dopo circa 10 minuti ho inspirato fortemente e le ho invaso la bocca di sperma che Martina ha deglutito dopo qualche incertezza. A quel punto l'ho accompagnata in bagno dove ci siamo osservati l'uno con l'altra mentre ci pulivammo.
Quella sera la bionda Martina mi ha regalato qualcosa di fantastico e le mie esperienze con lei non finiscono qua.

Questo racconto di è stato letto 6 0 0 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.