Godere al centro benessere

Scritto da , il 2018-12-29, genere trio

Ciao a tutti sono d. Ho 30 anni e sono sposata dal 2008, 2 figli, un bel marito e una bella vita tranquilla. Quel che vi racconto è successo solo un paio di mesi fa, Mi piace il sesso ed ho scopato con un po' di uomini nel periodo in cui io e mio marito ci siamo presi un anno sabbatico, non voluto da me ma da lui, quindi, come si divertiva lui perché non avrei dovuto farlo anch'io, sveltine è, ma con uomini che magari avevo conosciuto solo un paio d'ore prima, al bar, ubriaca, che poi fingendo di darmi un passaggio, una volta mi hanno sbattuta in macchina, una in albergo e una volta direttamente nel bagno dello stesso bar dove lo avevo conosciuto. Cmq vi ho raccontato questi piccoli aneddoti per dirvi che il sesso, anche duro, volgare e occasionale, sicuramente non lo disprezzo. Ma tornando al succo del discorso, Io e il mio lui siamo consueti andare al centro benessere, almeno 2 volte l'anno, anche perché sono posti dove ci lasciamo tanti soldini e sarebbe difficile andare più volte. I bimbi rigorosamente dalla santa nonna. Felici partiamo e mi porta in questa valle incantata dopo un ora e mezza di viaggio in macchina, posto fabiesco tutto in legno sia fuori che dentro, accoglienza, come sempre quando andiamo in questi posti, splendida, veramente. Ci accompagnano in camera, calda, quasi troppo ma bella e profumata da morire, uno splendore. Come sempre ci cambiamo, mettiamo costume e accappatoio per la spa e ci avviamo verso la spa, anche perché alla fine abbiamo solo 24 ore di tempo senza bimbi e cerchiamo di ottimizzarlo al meglio. Mi descrivo cosicché possiate almeno farvi una idea sul mio fisico, sono alta 1.65, mora, capelli mori, magra il giusto visto che vado in palestra, ma non assiduamente, senza grasso insomma, un bel sedere pronunciato che possiamo dire sia il mio cavallo di battaglia, alto e sodo, come la terza perfetta del mio seno, ma quelle perché qualcuno di esperto ci ha messo le mani. Si perché odiavo essere piatta. Cmq ho un bel visino, pulito, sorridente, un brillantino al naso e qualche piccolo tatuaggio qua e la, niente di grande, non mi piacciono. Cmq stavamo per uscire dalla stanza per andare in spa, mi mancava solo il pezzo sopra del costume, ero davanti lo specchio, chiedo a mio marito di passarmi il pezzo sopra, me lo porta, lo butta nel lavandino di fronte a me ma invece che darmi una mano a metterlo, comincia a stringermi le tette abbracciandomi da dietro, è bastata una strusciata del mio culo sul suo cazzo, mentre mi teneva da dietro, per fargli tirare il pisello, mi mette due dita in bocca, sempre davanti lo specchio, con l'altra mano mi abbassa il pezzo sotto del costume, si sputa sulle dita per bene, per umidificarmi la figa e con foga inizia a ficcarmi prima 1 poi 2 poi 3 dita da dietro, guardandomi ogni tanto allo specchio per vedere se godevo. Si, godevo, mi toglie le mani dalla bocca e dalla figa, me ne appoggia una sul collo e con l'altra mi tira a se prendendomi per l'anca per iniziare a scoparmi, devo dire che guardarmi mentre mi scopano davanti allo specchio, mmmm è veramente eccitante. Cmq mi sbatte 3 - 4 minuti, forte, deciso, mi piace. Mi gira, mi inginocchia, comincio a succhiargli le palle mentre si sega per venire, siccome mi ero appena lavata, non volevo mi venisse in faccia, quindi gli prendo il cazzo e comincio a segarlo mentre gli ciuccio solo la cappella, tipo il calippo d'estate dai. Mi faccio venire in bocca, mezza riesco a mandarla giù, l'altra è finita nel lavandino. "mi devi una venuta" gli dico a mio marito, visto che io ero rimasta a secco di orgasmo, lui mi dice con la sua solita tranquillità e sarcasmo "stai tranquilla che domani farai fatica a camminare quando torniamo a casa". Quindi usciamo e ci avviamo in spa, premetto che a me e lui piace bere, bene, e se siamo in vena anche tanto, eravamo proprio in vena quel weekend, difatti tra una piscina, un idromassaggio, una sauna etc abbiamo fatto non poche tappe prosecco. L'idromassaggio era all'esterno, circa a 30 mt dalle saune, bello, piccolo, acqua caldissima e anche  mezzo nascosto da un muro di sassi. Tanti giovani sciatori frequentavano quel posto, per via delle piste da sci li vicino, era la prima spa dove non trovavo solo vecchi, ciccioni, bavosi ma anche dei bei fusti e gran belle ragazze. Cmq Siamo ubriachi, in sauna, all'esterno, immersi nella nebbia prodotta dal caldo dell idromassaggio, soli, mi gira di nuovo mettendomi con la faccia verso la stradina, per vedere se arrivasse qualcuno, mi apre le gambe senza dire nulla, mi prende la coda dei capelli e tira forte come fossi la sua cagna, mi piaceva, viaggiavo col pensiero pensando che fosse uno sconosciuto, che in silenzio e violenza mi stava scopando nell idromassaggio sperando non arrivasse nessuno. Li si che sono venuta, eccome, lui idem, e nell'orecchio mi disse "grazie, come ti chiami scusa?" non ci credo avevamo pensato tutti e due la stessa cosa, bello, simpatico, eccitante da morire. Usciamo dopo una bella oretta tra gente che andava e veniva, altro prosecco e poi sauna. Proprio qui inizia quel che cambierà la mia giornata , nottata, perché siccome mio marito più di 3 min in sauna non ci sta, io invece divento come una lucertola al sole, ci starei per ore, cmq come al solito esce prima e va a bersi un'altro prosecco, io mi sdraio, come sempre resto come mamma mi ha fatto e cerco di rilassarmi, non sono pudica e vedere piselli altrui non mi dispiace, come tutte fidatevi, cmq faccio per alzarmi dopo circa 15 min. E sto ragazzo facendo finta di inciamparsi nel nulla mentre usciva, mi abbraccia da dietro e mi passa prima le mani sulle tette e poi me le mette sui fianchi, facendo anche un po' di pressione col cazzo sul mio culo tutto sudato. Lo guardo stranita, quasi arrabbiata, ma chi cazzo sei coglione... Esco, mi faccio la doccia ma il cretino era già uscito, adesso avevo l'ansia perché magari lo avrei rivisto mentre giravo per la spa con mio marito! Vabbè sono qui per rilassarmi cercherò di non pensarci, si ok, non ci penserò: impossibile, continuo a ripensare a quel cazzo che si é appoggiato sul mio culo solo perché mio marito era uscito, era da tempo che non si appoggiavano altri piselli addosso. Comunque è arrivata ora di cena, andiamo in camera, ci laviamo velocemente perché la fame era tanta dopo quei 6-7 prosecchi pomeridiani, mio marito si veste da gran gnocco con pantaloni eleganti e camicia da fighetto, non si veste mai così, ma quando lo fa, fa la sua porca figura. Io mi metto un bel vestitino, un tubino nero classico con un po di pizzo qua e la , con zip sul retro che parte dalla schiena e arriva fino in fondo, logicamente il mio intimo da figona e un po' zoccola, ma che mi fa un corpicino....come dice mio marito, da film porno, cmq metto le calze con mini fiocchetto rosa sul retro coscia, reggi calze, perizoma nero in pizzo e reggiseno con push up sempre in pizzo nero con stringhe che attraversano anche  diagonalmente le mie tette belle gonfie e tirate in su. Tutto molto sexi, anche il mio lui, si, me lo sarei scopato subito lo avessi appena conosciuto. Ma ormai siamo belli profumati e vestiti, quindi pensiamo ad andare a mangiare che è meglio. Devo dire che la cena, ottima, é andata liscia come l'olio, con battutine un po' spinte sul mio vestito, etc etc. Nel mentre logicamente la bottiglia di traminer era finita, come la cena, tutto splendido, ci alziamo, andiamo a fumare, moooolto velocemente visto il freddo che faceva in quella valle e poi come al solito ci piazziamo al bancone del bar a bere, qualche cocktail o vermouth(non so se si scrive cosi) come sempre, per ubriacarci e fare quelle cose che a casa coi bimbi non riusciamo a fare. C'erano una decina di persone tra cui questo gruppo di ragazzi e ragazze di pordenone, non si capiva se erano coppie, amici o appena conosciuti, cmq belli alticci come noi. Difatti non passa molto e mio marito con una battuta si intromette nel discorso di sto gruppo e tutti si mettono a ridere. Fatta. Sicuramente Finiremo spolpi a ridere e dire cazzate con loro fino a tarda notte, tanto il barista, cmq molto professionale, era uno a cui i cocktail non dispiacevano, ne farli, ne berli. Non ricordo quanto tempo sia passato ma ormai eravamo integrati con loro, mi ricordo benissimo che ero seduta tra sti due ragazzi a ridere quando praticamente dal nulla si avvicina all'orecchio quello che avevo a destra, mi mette una mano sulla gamba, senza farsi vedere e mi sussurra. Lui "hai il reggicalze vero?"
Io " che cacchio te ne frega"
Lui" hai due gambe pazzesche comunque"
Io" ah grazie"
Lui" quindi mi dici se hai il reggicalze o no? "
Io" vuoi chiedere a mio marito? "
Lui" se vuoi si tanto mi sembra uno bello di compagnia"
Il coglione chiama mio marito che era di spalle e gli chiede se ho il reggicalze, lui si gira e con mio piacevole stupore gli dice "si si ma guardare e non toccare mi raccomando". Allora decido di iniziare a giocare anch'io, alzo una chiappa, la gonna e gli faccio vedere il reggicalze. Lo mando in estasi e il suo amico alla mia sinistra pretende lo stesso premio. Ormai siamo tutti ubriachi e disinibiti, mio marito mi lascia spesso li per andare a fumare con altri e spesso con altre, ormai le mie gambe erano diventate la salagiochi delle mani di quelli seduti a fianco a me. Siamo andati oltre le palpate di gambe, mi toccavano ovunque sotto quel bancone, anche perché nessuno poteva vedere, quello alla mia destra mi prende la mano e se la mette sul pisello e io con calma lo massaggio guardando ogni tanto mio marito che sta bevendo e ridendo quasi dall'altra parte del bancone. Ho bisogno di andare in bagno ma devo per forza passare sulle gambe di uno dei due e il fortunato logicamente, nella confusione, mi prende per i fianchi e mi dice.. "come faccio a scoparti"
Io senza dire niente faccio una risatina e mi avvio in bagno. Mi pulisco un po' li sotto, perché mi ero leggermente bagnata, mi sistemo i capelli e torno fuori. Ripasso sulle gambe col culo del mio provocatore numero 1 e mi ripete
"fatti scopare ti prego"
Ormai eravamo rimasti in 5mi sembra, Saranno state  le 3 di mattina quando quel cretino prende coraggio e chiede a mio marito..
"possiamo accompagnare tua moglie in camera che non ci sembra in grado hahha"
E mio marito "basta che me la trattate bene,  niente maialate mi raccomando hahaha, comunque si tanto 10 min e arrivo, fate i bravi ahhah"
Allora ci avviammo veramente e mi portarono a braccetto fin davanti la camera. Apro, a fatica e logicamente li faccio entrare, decido di fare una cosa strana, mi faccio un selfie coi due ragazzi e la mando al mio lui. Cominciano a palparmi dappertutto e in quella mi risponde mio marito... "posso partecipare anch'io?"
Ero sbalordita ma...
"si muoviti che questi sono caldi"
Allora poteva iniziare il divertimento, prima cosa mi levano direttamente il tubino lasciandomi in reggicalze e tacchi che avrei preferito togliere, ma so che fanno tanto porca. Mi chiedono di mettermi a pecorina sul letto perche volevano leccarmela, obbedisco e mentre mi lecca buco del culo, e clito, inizia a schiaffeggiarmi bene le chiappe, l'altro inizia a segarsi davanti la mia faccia, giocando, facendomi allungare il collo per prenderlo in bocca. È grande e storto, questo mi può far male, penso, ma chissenefrega. Inizia a fottermi la figa da dietro e io stringo i pugni sul lenzuolo da quanto spinge sto ragazzo, davanti intanto continuo a ciucciare e mentre ansimo e non poco, si apre la porta ed entra mio marito, che si spoglia di fretta e corre verso il letto e mi dice
"che figa che sei adesso ti leghiamo"
Non ci  credevo di essere in quella situazione , ma che bello, ubriachi e disinibiti al massimo.
Smettono di scoparmi per 30 secondi, mio marito porta le stringhe per legarmi, mi benda, mi fa sdraiare in centro al letto e con l'aiuto di uno mi legano le mani. Ero in reggicalze, tacchi, bendata, legata, con tre uomini ubriachi che volevano scoparmi. Pazzesco! "adesso ci divertiamo amore" dice mio marito poi iniziano a commentare il mio fisico, "sei proprio figa" "anche la figa ti sei profumata?" e iniziano a leccarla, "fatti scopare le tette adesso", con violenza mi abbassa il reggiseno e le tette rifatte in questo caso, fanno una bella figura, stanno su da sole e puoi scoparle per bene, come fece, mi stringe le tette e inizia a strusciarsi il cazzo, poi in bocca per umidificarlo e di nuovo a scoparmi le tette! Mio marito penso stesse guardando perché non sentivo il suo cazzo intorno, "vieni anche tu amore?" "arrivo arrivo, fatti montare che sei uno spettacolo". Iniziano a scaldarsi gli animi, mi aprono le gambe e mentre uno ancora mi scopa le tette, penso se ne era innamorato, l'altro mi prende per i fianchi, mi solleva leggermente e inizia a scoparmi forte, mi piace, è grosso, è bravo. Lo aiuto spingendo anch'io "aaaahhh si brava maiala" mi dice. Poi quello sopra le mie tette si stacca e inizia a baciarmi in bocca, "ti piace il cazzo si?" "tu che dici!" gli rispondo. Iniziano a scambiarsi per mettermelo in figa, ed entra in gioco anche mio marito, finalmente, probabilmente mi aveva filmato, mi sento slegare le mani, ma la benda agli occhi me la lasciano, "girati" mi dice mio marito, "mmmm si volentieri" rispondo. Mi fanno montare sul cazzo di uno ed inizio a baciarmelo in bocca "scopami troia" ed io ubbidisco, mi sento prendere per i capelli da dietro mentro cavalco uno, iniziano a baciarmi sul collo e poi con foga iniziano a schiaffetti in faccia. Mi abbasso di nuovo a baciare il fortunato sotto di me, la usava bene la lingua, continuo a scoparmelo, poi mi sento appoggiare un cazzo da dietro ma invece che incularmi, me lo spinge anche lui in figa. Ci stanno, dopo due figli tutto é possibile. " brava fatteli sbattere dentro, porca di una porca," dice mio marito che decide di farsi spompinare mentre due mi montano. Mi prende la faccia e se la scopa, spesso togliendomi il respiro. "me lo dai il culo?" chiedono dietro di me, e mio marito risponde "non chiedere, vai vai" non sono una grande amante anal ma li non si poteva tirarsi in dietro. Sotto di me intanto non riusciva più a trattenersi. "vengo vengo vengo" inizia ad urlare "vienimi dentro, vai tranquillo, vieni, vieni, vengo anch'io, vengo anch'io" e così fu, veniamo insieme, che meraviglia, mi alzo dal suo cazzo e inizia a sgocciolarmi la sua sborra sul suo ventre, mi tolgo la benda, mi chino e gliela lecco, poi gli pulisco il cazzo, "ferma così che te lo metto in culo adesso" mi spalma un po' di umori sul buco e spinge, stringendomi i fianchi, un po di male ma ero ancora in estasi per l'orgasmo, continua a pomparmi il culo con foga e mio marito si mette al posto di quello a cui stavo pulendo il cazzo, "vieni, montami dai" riesco a staccarmi il cazzo dal culo e monto finalmente mio marito dandogli le spalle, come piace a lui, vuole vedermi il culo mentre lo monto. Quello che mi stava sfondando il culo non ce la faceva più, voleva venire, allora mentre monto mio marito, lo faccio salire in piedi sul letto, gli prendo in mano le palle e gli ciuccio la cappella che stava scoppiando, inizio ad ansimare forte, stavo venendo un'altra volta, e ansimare con la bocca piena di solito piace molto ai maschietti, e appunto, "apri la bocca che me la ingoi tutta muoviti, dai, dai, dai" io apro e mi faccio sborrare in faccia, in bocca, e ingoio, buona! Manca solo mio marito da far venire e decido di scoparmelo come se non ci fosse li nessuno, voglio venire insieme a lui, lo monto strusciandomi tutta, anche sudata, inizio ad ansimare, quasi ad urlare ad ogni colpo che prendevo,  gli altri due si segavano cercando di venire un'altra volta, "vengo vengo vengo, Madonna che zoccola che sei, vai vai vai, vengo prendilo in bocca, muoviti" di scatto mi abbasso a prendergli la cappella in bocca e bevo più che posso. Ce l'avevo fatta, venuti tutti e tre. Mio marito era in estasi, non pensava potessi arrivare a tanto, felice, felici tutti quanti. Mi alzo dal letto per farmi la doccia e uno dei due viene con me, voleva lavarsi anche lui, mi tolgo calze e reggicalze entro in doccia con lui, mi giro e mi faccio scopare ancora, 5 min belli intensi sotto l'acqua mentre mio marito probabilmente gia dormiva, mi viene nella figa, lo bacio in bocca e mi sussurra "sei proprio una gran troia lo sai?" "domani mattina ti fai scopare ancora?" io "vediamo! é stato  impegnativo farvi venire tutti e tre sai?" lui  "ce la fai ce la fai tranquilla, con quelle chiappe li ne faresti venire anche di più". Ci salutiamo, mi metto solo il perizoma per dormire e vado sotto le coperte, stanca ma soddisfatta.. Un bacio a tutti

Questo racconto di è stato letto 1 0 1 0 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.