L’officina

Scritto da , il 2018-06-30, genere gay

Lo avevo sentito dire ma ora lo stavo vedendolo dal vivo
la signora Maria era entrata con la sua 500 bianca nell’officina fi Pino immediatamente la serracinesca si era abbassata
Con la curiosità dei miei 18 anni ho fatto il giro del piccolo capannone e mi sono arrampicato per guardare dalla finestra
Effettivamente la signora Maria era a 90 e il Pino la pompava alla grande
La Maria aveva delle tette enormi e un bel culone bianco , sulla chiappa destra si vedeva l’impronta nera della mano del Pino che non aveva perso tempo a lavarsi le mani davanti al culo invitante della Maria
Finita la sveltina la Maria si era rivestita e magicamente la serranda si era aperta e la 500 era uscita andando a parcheggiare due portoni più avanti dove Maria abitava con il marito
La scala dove ero arrampicato scivolo e cadde con un rumore infernale, il Pino apri la finestra dell’ufficetto della officina e mi trovò
Aggrappato al portafiori, vieni vieni dentro che cadi è un portafiori non un portaguardoni
Tirò fuori il cazzo di notevoli dimensioni e mi disse volevi vedere questo o il culo della Maria
Senza aspettare risposta mi abbassò i pantaloni e mi mise carponi dove fino a poco prima c’era la Maria
Sputo sul mio culo e iniziò a spingere bruciava ma mi piaceva dopo poco era tutto dentro e pompava, senti la sborra calda che mi riempiva il culo , era quello che volevo, poi mi disse di pulirgli il cazzo con la lingua
Sei bravo quasi quanto la Maria , lei viene dopo le 5 , dopo il lavoro
Tu vieni alle 2 quando esci da scuola e vedrai diventerai bravissimo
Quell’anno a fine anno venni promosso a scuola e anche dal Pino
Che però mi consiglio’ di andare anche durante l’estate la Maria in luglio andava in ferie avrei fatto doppio turno

Questo racconto di è stato letto 3 9 5 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.