Erotici Racconti

Voglie improvvise

Scritto da , il 2017-10-10, genere bisex

Io e mia moglie siamo una coppia a cui piace giocare in assoluta libertà soprattutto nel sesso e di tanto in tanto ci incontriamo con altre coppie, singoli e singole per rilassarci e lasciarci andare alle nostre pulsioni. Ciò che ho sempre amato di lei è che non giudica il prossimo e non ama sentirsi giudicata. La sua mentalità è aperta a qualsiasi possibilità. Così ci siamo ritrovati a frequentare persone che come noi amano il sesso e giocano con molta complicità e senza inibizioni o commenti cattivi o fuori luogo. Spesso nei nostri incontri con alte coppie nella nostra villetta la mare aggiungiamo anche la componente cibo e buon vino portato da ogni uno.
L'altro domenica avevamo invitato una coppia amica di una città vicina alla nostra con cui già un'altra volta ci siamo incontrati a casa loro. Sono una coppia coetanea a noi, lei Cinzia è una donna alta 1,70 magra ma con un bel seno prosperoso naturale e delle gambe lunghe e snelle, claudio è anche lui un bell'uomo alto e magro e molto garbato nei modi, con lui mi ritrovo molto nella conversazione. Mia moglie Alessandra è una donna molto attraente perchè è minuta, alta 1,65m, magra ma con delle curve mozzafiato. Io sono un tipo atletico e molto prestante ma mite nel carattere. Dopo aver passato un paio d'ore in piscina a nuotare e scialaquarci in completa nudutà io è Claudio ci siamo messi a parlare del più e del meno e non ci siamo accorti che Claudia ed Alessandra, sedute a bordo piscina si stavano baciando e toccando un po da per tutto. Ci siamo così soffermati a guardarle e Cinzia, scendendo in acqua comincia a leccare la fica di mia moglie Alessandra che sembrava apprezzare con molto piacere. Il cazzo di Claudio comincia crescere e anche il mio a quella vista non rimane immobile. Così ci avviciniamo un po' e io tento di baciare il collo di mia moglie ma lei mi dice di dedicami ad altro perchè vuole godersi il lavoro che le sta facendo Cinzia. Claudio che è entrato in acqua si avvicina a Cinzia da dietro e le fa sentire l'erezione sulle natiche. Cinzia lo guarda con sorriso e gli avvicina la faccia sulla fica di Alessandra ma appena Claudio esce la lingua per leccargli il clitoride lei lo blocca e gli dice di dedicarsi ad altro. Io sono seduto accanto a mia moglie sul bordo vasca e il mio cazzo è in bella mostra ben eretto. Sento la mano bagnata di Cinzia che me lo sega con lentezza mentre continua a leccare a mia moglie. Ad un certo punto Claudio accarezza la mano di Cinzia e pian piano si sostituisce alla sua continuando a segarmi con dolcezza. Io mi sento imbarazzato ma eccitato. Nessun uomo, neanche il mio dottore mi ha mai toccato il mio sesso. Pian piano Claudio si fa sempre più audace e si avvicina al mio cazzo con la bozza. Ho anche un timore che Alessandra possa pensare male ma mi guarda e mi sorride, schiacciandogli l'occhio a Claudio. A quel punto Claudio prende in bocca il mio cazzo e comincia a spompinarmi da dio. Nel fra tempo Cinzia e Alessandra si sono messi a bordo vasca in un sessantanove a si stanno leccando le fiche a vicenda. Io vedo accanto a ma il culo in aria di Cinzia a la faccia di mia moglie che lecca la sua fica. Non posso fare a meno di notare che Cinzia ha un bel buchetto dilatato, così mi avvicino con la lingua e le lecco l'ano. Nel fra tempo Claudo mi sta leccando le palle e lo scroto. Non so perché ma sento una sensazione bellissima quando mette la lingua nel perineo e sfiora il mio ano. Una sensazione nuova che non avevo mai provato prima. Ad un certo punto sentiamo dei rumori, anche se i muri dalla villetta sono alti non si sa mai se ci sono occhi indiscreti e decidiamo di spostarci dentro.
Ci alziamo tutti e quattro mano nella mano ci trainiamo fino a dentro nella camera da letto. Alessandra da un asciugamano a Claudio e io a Cinzia e ci dedichiamo ad asciugarli. Cinzia sembra gradire molto e cosi comincio a leccargli i capezzoli dritti come chiodi e due seni magnifici naturali. mia moglie comincia a spompinare Claudio che gradisce.
Ci buttiamo sul letto tutti e tre e cominciamo a scambiaci baci e slinguate sia io con Cinzia e Claudio con Alessandra. Cinzia è la più fantasiosa del gruppo e decide di mettersi a leccare il mio Cazzo mentre Alessandra le lecca la fica, Claudio comincia a leccare la fica a mia moglie e come in geometria si forma un quadrilatero aperto a cui spetta a me chiuderlo. Cinzia mi guarda e mi fa un cenno con la testa e così mi abbasso a leccare il cazzo di Claudio. Tutti e quattro godiamo a leccarci a vicenda. E' la prima volta che prendo un cazzo in bocca ma devo dire che la cosa mi piace davvero. Vedo e sento anche mia moglie che sta leccando la fica di Alessandra e nello stesso tempo si sta facendo leccare da Claudio. Alessandra continua a farmi un magnifico pompino da paura e godersi le slunguate di mia moglie. Insomma il quadrilatero si è chiuso e tutti e quatto godiamo con immenso piacere.
Ad un cero punto sento che sto per venire ma non vorrei, faccio cenno ad Cinzia che fa finta di non capire e si becca una sborrata nella sua bocca. Sono in estasi e tremo tutto con il cazzo di Claudio in bocca e non mi accorgo che anche lui mi sborra una quantità industriale di sperma nella mia bocca. Non voglio ingoiarlo quindi lo trattengo, Alessandra se ne accorge e mi assalta per incollarsi alla mia bocca per raccoglie lo sperma che ho in bocca. Claudio fa la stessa cosa con Alessandra del mio sperma e si scambiano tutto il mio seme. Poi scoppiamo a ridere tutti e quattro e ci baciamo insieme con le lingue ancora sporche si sperma e saliva di ogni uno di noi.

E' quasi l'ora di pranzo e decidiamo di mangiare il ben di dio che abbiamo portato da casa. Ci sediamo a tavola. Cinzia mette solo un pareo ed Alessandra un abitino scollatissimo aderente. Io e Claudio ci mettiamo gli asciugamani intorno alla vita e ci sediamo a mangiare. Il Vino scorre a fiumi e ogni uno di noi si diverte a far assaggiare all'altro il cibo che ha portato, così ci ritroviamo praticamente ad imboccarci a vicenda con tante risate e brindisi.

Dopo pranzo da bravi ragazzi io e Claudio ci dedichiamo alla cucina lavando i piatti, io insapono e lui sciacqua. Cinzia ed Alessandra si siedono e parlano delle loro cose come due sorelle e ridono dei loro racconti. Quasi alla fine mentre sciacquiamo il lavandino sento una lingua che mi lecca le natiche e si insinua dentro guardo Claudio che a sua volta mi guarda e girandoci vedo Alessandra che fa la stessa cosa a Claudio. Stiamo al gioco e pian piano le due donne si fanno sempre più audaci e spegiudicate. Sento Cinzia che mi lecca l'ano con la lingua, mi allungo un po' per permettergli di entrare meglio. Vedo Claudio che fa la stessa cosa e mi guarda con sguardo languido, mi comincia a baciare con la lingua nella mia bocca. Il mio cazzo è di nuovo in tiro e Cinzia, mentre continua a leccarmi il culo mi smanetta. Ci giriamo e mostriamo le nostre erezioni a Cinzia e Alessandra che uniscono le cappelle e cominciano a leccarle insieme mentre si slinguano anche loro. Ci spostiamo nel divano nel quale io e Claudio ci sediamo, Alessandra di siede sul cazzo bello dritto di Claudio e Cinzia si accomoda sul mio infilandoselo nella figa fino in fondo.
Con le mani gioco con i seni meravigliosi di Cinzia che sballottano su e giù insieme a lei. Claudio invece con le mani sotto le chiappe di Alessandra, più minuta, l'accompagna suo suo cazzo su e giù.
Questa volta è Alessandra a cambiare posizione mettendosi a pecorina sul divano e Claudio da dietro che la scopa con forza Cinzia si matte sotto di lei a le lecca il clitoride mentre io la scopo davanti a gambe in aria. Ogni tanto esce il cazzo di Claudio che viene preso in bocca e rimesso dentro la fica di mia moglie.
Cinzia mi chiede di sedermi sul divano e lei si siede sopra di me ma con la fica rivolta verso Alessandra che non perde tempo a leccargliela mentre Claudio la continua a montare sapientemente. I gemiti delle due donne sono all'unisono e godono da matte. Ad un certo punto sento Cinzia che esce il mio cazzo dalla sua fica e se lo dirige verso il buco del culo. Entra pian piano senza troppe forzature, segno che è ben allenato. Sento la sensazione diversa dalla fica ma molto piacevole. Alessandra ne approfitta e lecca ancora meglio la fica di Cinzia. Claudio che conosce sua moglie ne approfitta, si stacca da mia moglie e si dirige verso la fica di Cinzia, penetrandola insieme a me in una doppia fantastica. Cinzia urla come un'ossessa e Alessandra le lecca i capezzoli.
Cinzia dice ad Alessandra che la stiamo spaccando alla grande e che sta godendo moltissimo, Alessandra mi guarda e mi dice che oggi è pronta a provare la doppia anche lei. Non credo alle mie parole, e da quando siamo sposati che mi piacerebbe vederla presa tra due cazzi.
Cinzia le cede il posto dicendo che il mio cazzo nel culo è perfetto perché più lungo ma più stretto di quello di Claudio che è un po' più grosso.
Cosi Claudio si sdraia sul divano e Alessandra gli si siede di sopra. Cinzia le lecca il culo e riempie di saliva il mio cazzo duro come il marmo. Non credo ai miei occhi, sto per inculare mia moglie che mi ha detto sempre di no. Così punto il cazzo sul buchetto di mia moglie e spingo piano, lei urla e mi dice di andarci piano. Io spingo un po' e mi fermo, poi riprendo fino a che sento che l'ano si apre e il mio cazzo entra tutto. Lei geme mentre Claudio la scopa nella fica e io comincio a pompare il culo sempre più forte. Mia moglie gode sempre di più, la sento tremare ad ogni colpo e urlare di piacere. Dice ad Cinzia che è bellissimo, hai ragione non smetterò più di prenderlo in culo. Continuiamo con ritmo alternato per circa venti minuti mentre Cinzia mi spinge il mio culo e mi accarezza l'ano con un dito. Non so che mi succede ma gradisco molto il giochino sempre più audace di Cinzia.
Io e Claudio stimano per arrivare e Alessandra ci chiede di venirle dentro, io le dico di stare attenta perché ha sospeso la pillola ma lei insiste e Claudio le scarica dentro la fica, anche io le scarico un lito di sborra in figa. Usciamo dai buchi di mia moglie e non credo ai miei occhi, è completamente aperta nel culo e nella fica, sembrano due vulcani in eruzione con tanta crema che esce non posso fare a meno di prendere lo smartphone e farle una foto con il culo e la fica spalancati pieni di sperma. Cinzia non perde occasione e la ripulisce per bene. Al gioco si unisce anche Claudio che a quanto pare piace molto la sborra che slingua con sua moglie. Io vaso verso il viso stravolto di mia moglie e la bacio in bocca come quando eravamo fidanzati. Lei mi dice di non aver goduto mai come questo pomeriggio.
Ci Sdraiamo tutti e quattro sul divano stravolti, prendo un lenzuolo per coprirci tutti e quatto e ci addormentiamo per un po'.

Verso le 19 ci svegliamo e decidiamo di farci una doccia. Anche la nostra doccia è realizzata per quattro persone con tutti i confort. E' la prima volta che la usiamo con altri e così la collaudiamo insieme. Tutti e quattro ci infiliamo dentro con i getti che ci raggiungono da tutti i lati. Ci insaponiamo a vicenda io con Cinzia e Claudio con mia moglie poi ci scambiamo io insapono Claudio e Alessandra insapona Cinzia. Anche se questo gioco sembra banale con l'affiatamento raggiunto è molto eccitante e divertente.

La sera abbiamo fame e apparecchiamo fuori in terrazza, complice un tepore quasi estivo di primavera ed un cielo stellato. La cena è semplice con insalata e un po di ciò che è rimasto per pranzo.

Ci prepariamo ed usciamo per andare in un locale molto elegante, Cinzia e Alessandra sono radiose, sarà la loro bellezza naturale e la dose di sesso della giornata. Io e Claudio siamo un po' stanchi ma abbiamo l'adrenalina in corpo che ci fa superare ogni ostacolo.

Questo racconto di è stato letto 4 6 6 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.