Serata da troia

Scritto da , il 2009-10-01, genere gay

Sono Mirko, un ragazzo moro di 30 anni e ho sempre desiderato fin da quando avevo 15 anni, quando guardavo certi giornali porno, di essere io la troia che si faceva sbattere in bocca e culo da due o tre bei ragazzi dotati.

Ho avuto la prima esperienza gay al mare quando avevo 19 anni. Feci un bel pompino in spiaggia a un ragazzo biondo, ovviamente ingoiando tutto.

Il cazzo in bocca non mi bastava più, dopo qualche mese e iniziai anche a farmi scopare in culo.

Siccome odio il preservativo preferisco conoscere i miei partner (con relativo scambio di certificati medici) in modo che possano sfogarsi come vogliono sborrandomi dappertutto.

Qualche sera fa ho deciso di provare a fare la troia con tre miei amici che conosco da tempo.

Avevo detto a loro di non scopare per qualche giorno così avrebbero riservato tutta la loro sborra per me.

Ci siamo incontrati a casa di uno di loro su di un bel lettone grande e per l'occasione mi sono vestita e truccata da puttana: parrucca mora con capelli lunghi, orecchini ad anello, bocca da pompa, reggiseno imbottito, perizoma e autoreggenti.

Devo avere fatto un bell'effetto perché alla mia vista i loro cazzi erano già duri.

Ho iniziato a spompinare due di loro mentre il terzo mi preparava il buchino. Sentivo l'eccitazione che montava in me, allora mi sono messo a smorzacandela sul più dotato inizando ad andare su e giù come un pazzo; nel frattempo la mia bocca era piena di cazzo e le mie mani stavano segando il terzo uccello.

Il cazzo che stavo sbocchinando iniziò a sborrare non so quanti schizzi di sperma caldo e denso che bevvi voracemente. Dopo passai al cazzo che stavo segando con le mani e iniziai a fare un altro pompino, questa volta mentre il cazzone superdotato mi sfondava da dietro a pecorina...

Con un sincronismo perfetto, dopo qualche minuto, i due ragazzi mi sono venuti in bocca e in culo. È stato semplicemente fantastico: ero pieno di sborra ovunque; la mia bocca e il mio culo grondavano e sulle mie cosce vi erano schizzi di tutte le dimensioni.

Che bello fare la donna, come le invidio...

Questo racconto di è stato letto 1 3 2 5 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.