Erotici Racconti

Ora, con lui che è entrato nella mia testa, è tutto più difficile

Scritto da , il 2017-02-21, genere tradimenti

ciao, vi ho raccontato cosi della mia prima volta con lui e del mio primo tradimento.vi sto raccontando tutto ciò che mi è capitato ultimamente perché mi aiuta a schiarirmi le idee e perché ho fatto un diario digitale segreto con tanto di date e nostri incontri a partire da quel 28 dicembre.
successivamente lui parti' per il capodanno e io rimasi con il mio fidanzato.ho rifatto sesso con lui il 31/12 e non vi dico quando fù difficile per me dopo ciò che avevo vissuto con Andrea. ero cambiata dopo quel giorno, ed era cambiata anche la mia passerina (e potete capire bene).invece lui tornò e ad inzio anno successero due cose che mi sono segnata nel mio diario perché furono importanti.una cosa molto negativa, l'altra molto positiva.il 5/1 era stata organizzata una partita di calcetto a 5 tra i nostri colleghi maschi.quindi giocavano 8 nostri colleghi (tra cui Andrea) + 2 amici di questi.e andammo anche noi femmine (eravamo in 5).io, le mie due amiche che già hanno scopato con lui prima di me e due che invece non ci sono mai state (tra queste in particolare una che è dipendente dell'azienda per cui lavoriamo) potremmo dire che è quasi la nostra capa (anche se non lo è).
prima del calcetto inziammo a bere un drink con i maschi, e noi femmine siamo andate avanti a berne un altro paio anche mentre giocavano (in un barettino a fianco al campetto). eravamo un po' brille e su di giri. a fine partita siamo entrate di nascosto nel cortile spogliatoi e ci siamo messe davanti al loro spogliatoio (mettendoci a bussare mentre facevano la doccia).alla fine, quando uno di loro è venuto ad aprire abbiamo praticamente sfondato e siamo entrate (sempre seguendo la mia amica più peperina).non vi dico l'effetto sui maschi.fuggi, fuggi generale, chi non era già vestito si è coperto in un attimo le parti intime, chi non aveva da coprirsi si è girato subito di spalle facendoci vedere solo il culo. tutti tranne due che erano gli unici ancora sotto la doccia.uno con un bel pisello lungo quasi come quello di Andrea (ma molto più esile) e questo si è nascosto un po' dietro il muretto che c'era ma almeno senza scappare e poi Andrea che invece fiero da soltio bastardo, sotto la doccia, a continuato a lavarsi tranquillo davanti ai nostri occhi.eravamo entrate davvero nello spogliatoio solo in tre (l'amica matta, io e la "capa" che era l'unica a non averlo mai visto nudo). non vi dico lo sguardo di questa(è più grande di noi, mi pare abbia 32 anni e ha già un figlio di 4). era scioccata con gli occhi sbarrati su di lui ed Andrea (cioè tutti) ce ne siamo accorti.dopo la doccia siamo andati a mangiare la pizza e bere ancora birra.lei, la capa, si è attaccata a lui tutta sera (si vedeva a cosa mirava)e alla fine della serata infatti puntuale è arrivata la richiesta...Andrea mi riaccompagni tu, che sei di strada?tutti avevano capito.......e lui, grandissimo bastardo, gli ha detto di si (lasciandomi li con un palmo di naso).non vi dico il giorno dopo la tipa, si chiama Viviana,sembrava volasse, sculettava felice come mai si era vista,si era messa con i tacchi che non aveva mai avuto, si capiva lontano un miglio che lo aveva preso.lei non è bellissima, ha un seno eccezionale, credo una quarta abbondante, ma di viso non c'è paragone con me (io sono piccola e con poche tette ma davvero carina) oltretutto Andrea dice che ho il viso da pompinara.lui però quella sera ha scelto lei e ho saputo poi(perchè me lo ha confessato) che se l'è scopata in macchina davanti a casa sua.io lo volevo, io lo cercavo continuamente ma lui continuava a darlo a tutte.inziavo ad essere davvero gelosa e morbosa.considerate che il 9 gennaio poi, 4 giorni dopo, è il mio compleanno.io ho inizato a massacrarlo di whapp in cui gli ho detto chiarametne che volevo un grande regalo da lui (e sapete a cosa alludevo).lui mi rispose che per il mio compleanno me lo avrebbe piantato anche nel culetto.io gli dissi, ma sei pazzo, vuoi ammazzarmi? e lui mi disse di andare in farmacia e comprare della vaselina, poi ci avrebbe pensato lui.io, come potete immaginare, non sono andata in farmacia ma sono andata al supermarket e mi sono comprata la vaselina, l'ho infilata in una taschina in borsa e ho aspettato che lui mi chiamasse e mi facesse sapere.....sono pazza vero?.

Questo racconto di è stato letto 5 3 3 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.