Erotici Racconti

Alle terme parte 2

Scritto da , il 2016-10-01, genere tradimenti

DI RITORNO DALLA CENA
La cena passa veloce, tra una risata, una chiacchiera e qualche aneddoto, beviamo un pochino di vino bianco per accompagnare il pasto e devo ammettere che si fa sentire. Entrambi non siamo dei grandi bevitori ma alla fine non lo disdegniamo ma sembra quasi che ci stia dando alla testa. Dopo aver concluso la cena ed aver fatto una piccola passeggiata fuori dall’hotel ci dirigiamo in camera perché è arrivata l’ora di andare a dormire.
Entriamo nella camera e tra le risate provocate dal vino e l’euforia della vacanza non facciamo altro che ridere e scherzare, lentamente ci togliamo i vestiti e li riponiamo sulla sedia e sulla valigia. Mentre parliamo dei nostri lavori e delle nostre ultime novità ci sistemiamo per andare a dormire.
Stefano: io solitamente dormo in boxer, ma ti dispiace se ci dormo pure con te?
Manila: guarda per me non ci sono problemi, cioè se va bene per te ovviamente è ok
Stefano: ma si se non ti dispiace, cioè alla fine non diremo niente di tutto questo ed alla fine non è nulla di particolare
Manila: no no hai ragione, calcola che io pure solitamente dormo in mutande e reggiseno però non volevo che ti creasse problemi.
Stefano: no assolutamente no allora ci dormiamo entrambi e non se ne parla più ok?
Manila: ok cosi tutti contenti.
Dopo essere andati in bagno, lavati i denti e sistemati ci mettiamo sul letto enorme, il lenzuolo è tirato fino a poco sopra le nostre ginocchia ed entrambi leggiamo un libro.
La lettura va avanti per una decina di minuti e poi iniziamo una conversazione che si è rivelata essere notevolmente interessante e proficua.
Stefano: allora mi stavi dicendo poi prima nella spa, di Piero intendo? Non vanno un granchè le cose?
Manila: guarda le cose vanno bene perché stiamo insieme da parecchio tempo però diciamo ci sono alti e bassi, mi fa arrabbiare spesso e non manca occasione per discutere. È un momento un po’ cosi ma poi passerà ne sono sicura
Stefano: mi dispiace parecchio, sono normali questi periodi, ognuno dei due si deve distrarre e non pensarci poi le cose si sistemano, infondo state insieme da molto.
Manila: e tu invece? Con Shila?
Stefano: dici a me?
Manila: guarda che ti puoi confidare ovviamente non le vado a dire niente, come anche tu non dirai niente a lui mi auguro
Stefano: questo è poco ma sicuro, comunque io con Shila bene forse un po’ il sesso si potrebbe fare qualcosina in più ma forse sono io che sono pervertito
Manila: perché non va bene tra di voi?
Stefano: si si devo ammettere che tua sorella ci sa fare parecchio è molto brava e si presta molto a tutto però magari io voglio sempre di più, diciamo che sono io il pervertito e non è lei che sbaglia ahaha
Manila: immaginavo, come al solito dei maschi, guarda che non sei l’unico pure Piero è cosi.
Stefano: allora non sono l’unico, la cosa mi consola parecchio, io pensavo di esagerare ed a volte mi sento in colpa. Però ripeto tua sorella ci sa fare parecchio non le si può dire nulla.
Manila: dai non mi dire cosi che non ce la vedo
Stefano: ed invece tu con Piero?
Manila: sesso dici?
Stefano: si si, come va? Sei soddisfatta?
Manila: si dai sono soddisfatta alla fine perché mi piace farlo, cioè mi piace farlo in generale perché è sempre una cosa bella, ora è un pochino in verità che non lo facciamo però diciamo di si ahahah
Stefano: a chi lo dici, pure io in effetti è un pochino infatti ci volevano questi due giorni pure per quello, sto letto lo avevamo già smontato guarda ahaha
Manila: ahah esagerato
Stefano: dico sul serio. Senti ed a livello di posizioni che mi dici? Oh guarda che ovviamente non dovranno uscire questi discorsi che ci arrestano subito.
Guardo Manila che con la testa appoggiata sul cuscino è stesa sul letto e chiacchiera con me di sesso, il lenzuolo arriva alle ginocchia e praticamente il fatto che lei stia in intimo mi crea molto difficoltà dati anche i precedenti della giornata.
Manila: che scherzi, comunque a livello di posizioni diciamo che solitamente sto sotto perché Piero è abbastanza sbrigativo però mi piace molto molto stare sopra. Però non ci sto troppo spesso.
Stefano: ma la donna sotto diciamo è sempre un buon modo per iniziare il sesso, poi ovviamente bisogna variare, calcola che tua a me piace più stare sotto e la donna sopra, infatti Shila si presta spesso e volentieri e fidate che non si regola perché ha un ritmo eccezionale
Manila: ahha dai, stare sopra mi piace perché comunque hai un po’ di comando e te la puoi gestire al meglio. Poi ovviamente bisogna vedere lui quanto resiste.
Stefano: su questo stai sicura che quando lo facciamo ci stiamo anche due ore e non scherzo, fortunatamente riesco a controllarmi e venire dopo parecchio
Manila: beato te, Piero non dura troppo infatti poi dopo un po’ finiamo perché deve venire.
Stefano: cavolo non ci vuole allora, mannaggia, senti ed altre posizioni particolari? Tipo a 90? Ti presti oppure non ti piace?
Manila: guarda a Piero piace molto, a me pure mi attira perché è particolare e diciamo ti fa sentire un pochino troia però non ce passione ovviamente… diciamo che quello è puro sesso, però non è niente male.
Stefano: è bello a 90 perché lei è totalmente tua e poi perché hai il suo culo davanti e lo puoi tenere tra le mani.
Il discorso si fa interessante ed il mio cazzo inizia a crescere all’interno dei boxer ed il bozzo è ormai visibile tra di noi, con la mano cerco di coprirlo ma il risultato non è dei migliori.
Manila: ma sbaglio o qualcosa si muove li? Saranno questi discorsi, scusami hai ragione
Stefano: scusami si si sta agitando però è normale, sono discorsi un po’ particolari ma ormai continuiamo al massimo mi tocco un pochino
Manila: fai pure
Stefano: senti ma alla fine ti fa venire almeno Piero?
Manila: ma che domande sono daiahaha
Stefano: ormai mi puoi rispondere sono curioso, giuro che rispondo pure io
Manila: non sempre ma vengo si
Stefano: ora ti faccio una domanda difficilissima, e dove viene di solito?
Manila: che domande mi fai? Solitamente usiamo il preservativo e quindi viene dentro tanto ha il preservativo. Il più delle volte è cosi mentre altre volte magari mi viene sulla pancia o quando sto a 90 mi viene sul culo però devo ammettere che mi fa un casino
Il mio cazzo sta letteralmente per esplodere dai boxer, il bozzo è molto vistoso ed alto e non so per quanto tempo resisterò.
Stefano: davvero non so che dirti, sei eccezionale veramente. Guarda come sto.
Manila: mi dispiace molto infatti vederti cosi.
Allungo la mano ed accarezzo la coscia di Manila, lei la osserva e poi mi guarda, non so se sia scattato qualcosa ma decido di avvicinarmi a lei e la bacio. Non colgo in lei alcuna reazione, le nostre labbra si uniscono e si aprono facendo passare le nostre due lingue. Pochi istanti e sono sopra di lei a toccarla e slacciarle il reggiseno. Ci baciamo con passione e i nostri corpi non si staccano, ci spogliamo togliendoci boxer e perizoma e rimaniamo nudi sul letto.
Mi stendo a pancia in su e prendo dal cassetto un preservativo, lo apro e lo metto, Manila capisce subito e si mette sopra di me, impugno il cazzo e lo tengo dritto aspettando che lei lo prenda dentro di se. Lentamente il mio cazzo entra in lei ed inizia a muoversi, un lento su e giù accompagna il silenzio della stanza ed i gemiti di entrambi sembra iniziare a farsi sentire.
Manila si muove con maestria e disinvoltura, le sue tette sono davanti a me e mi godo lo spettacolo mentre a chilometri di distanza i nostri rispettivi partner non si aspettano minimamente tutto questo.
Lei prosegue la lenta cavalcata mentre improvvisamente il suo cellulare inizia a squillare. Dallo schermo appare la foto di Piero che chiama ed entrambi volgiamo lo sguardo al cellulare.
Stefano: ed ora?
Manila: e ora non ti far sentire
Manila afferra il cellulare e risponde
Manila: pronto?
Piero: pronto amore eccomi, che state facendo?
Manila: stiamo in camera e guardiamo la tv ma praticamente stiamo andando a dormire
Io rimango di stucco, non mi immaginavo che volesse rispondere al telefono e per giunta senta fermarsi dalla scopata. Che troia. Il suo movimento è rallentato ma sale e scende facendo uscire il mio cazzo dalla sua fica.
Manila: tu come stai? Che fai?
Piero: io sono a casa e stavo per andare a dormire ma volevo sentirti un pochino
Manila: hai fatto bene
Ora il movimento di Manila aumenta ed il sali e scendi si fa più ritmico e veloce, ogni tanto si sente anche il rumore del culo che sbatte sul mio bacino e non posso resistere senza ansimare ed un piccolo verso esce dalle mie labbra.
Manila si porta il dito sulla bocca indicandomi di stare zitto ma non rallenta minimamente il suo ritmo.
Piero: e oggi che avete fatto?
Manila: oggi spa tutto il pomeriggio e ci siamo rilassati
Manila fa fatica a parlare anche perché mi sta scopando come una troia e cerca di far parlare lui.
Piero: allora tutto bene dai
Io però sto per venire, se non la finisce vengo ma sta per attaccare.
Manila: ok ci sentiamo domani allora un bacio amore
Manila attacca ma pochi secondi e vengo, riprende la cavalcata frenetica e pochi istanti e vengo, il mio cazzo si contrae dentro di lei permettendomi di venire. Lei ansima sotto i miei schizzi e viene a sua volta.
Stefano: scusami ma non ho resistito mentre parlavi al telefono
Manila: hai fatto bene a venire, mi vado a fare una doccia.
Manila si alza lasciandomi con il cazzo dritto ed il preservativo mentre prende le sue cose e si va a fare la doccia.

Questo racconto di è stato letto 4 1 7 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.