Giri immensi e poi ritornano

Scritto da , il 2015-07-01, genere etero

La nostra storia finì negli anni 90 nonostante lei mi amava davvero, e la colpa fu' mia che me ne andai con un altra. Fu una donna che ai miei vent' anni diede tutto cio' che un ragazzo poteva chiedere, dolcezza, amore e sesso a cui lei sapeva dare la giusta piccantezza ed io sapevo come prenderla e farla eccitare scopandomi e scopandola in tutti i modi, era il mondo di due ragazzi cresciuti assieme.
Fini' e ci perdemmo di vista. Pero' i veri sentimenti li trovi dopo tempo quando ormai Il tempo ha chiuso la scatola delle fotografie della tua vita, sei sposato e chi ha una vita con te, non ti da' quelle attenzioni che vorresti tanto da mettere in dubbio se realmente ti ami o no. Con l'avvento dei social network decisi, di effettuare una ricerca digitando il suo nome, comparvero delle donne. Una mi attiro', sembrava lei o era lei? siccome ai tempi della nostra storia lei era un bella mora con un sorriso inconfondibile marchiato da due fossette al lato del suo viso di cui impazzivo e meravigliandomi della sua attuale bellezza, le inviai un messaggio scusandomi se non fosse stata lei, e sinceramente ci speravo ma anche di essere consapevole di un bel "fanculo" per quello che feci tanti anni prima. La sua risposta non si fece attendere mi scrisse : sei tuuuuuu io risposi di si' e cominciammo a scrivere, fino a quando mi racconto' del suo matrimonio andato male e ci rimasi male veramente pensando che fosse anche un po' colpa mia. Le raccontai la mia vita e lei la sua della sua laurea, ed io che ero un tecnico riparatore di elettrodomestici. Colse la palla al balzo dicendomi della sua lavatrice che andava male. Conoscendola bene non fu una scusa per rivedersi ma era veramente in panne e le dissi che se per lei non vi erano problemi andavo io a controllarla. Mi disse di si, non nego che mi faceva piacere e soprattutto non avevo in testa nessuna malizia a quel momento. Un giorno andai e mi accolse sull'uscio con il suo sorriso, era stupenda come la ricordavo io, mi fece entrare e tra le varie frasi di due che non si vedono da molti anni misi in moto la lavatrice facendola girare per vedere il difetto. Mi fece accomodare in salotto e ci sedemmo uno davanti all'altro. Mentre parlava guardavo i suoi grandi seni immaginando quante volte avevo messo il cazzo tra quelle tette mentre lei mi leccava la cappella o io le mozzicavo i capezzoli duri come pietra, o la sborra spalmata su quelle enormi montagne. Avevo il cazzo duro le chiesi di andare in bagno, valutando di andarmene seriamente via, per evitare che succedesse per non prendrla in giro, la porta rimase semiaperta pero' lei sbircio' e mi disse: e' il cazzone di una volta? Le risposi di si' volevo scoparla come un tempo, quando avevo lei sotto di me con i suoi tacchi che mi graffiavano la schiena e le dissi di tirarmelo fuori e sbocchinarmi dalla cappella alle palle e lo fece mentre io toccavo i suoi capezzoli sussurrandogli : la tua figa e' fradicia vero? Gemeva non vedendo l'ora che il mio cazzo la penetrasse divaricandole la vagina, ma non era il momento ancora. La presi e la misi a gambe aperte sopra la lavatrice infilando la lingua e le dita in quella cascata di rugiada che era la sua fica. La sentivo morire di piacere supplicandomi di sfondarle la figa. Finalmente ricevette cio' che voleva il mio cazzo scivolo' nella sua figa ogni tanto allargata con la mia cappella ma non penetrandola, sino in fondo, e sentire lei di non smettere di scoparla. Volevo inondarle la vagina ma resistetti. La portai sul divano chiedendo che mi montasse sopra, ormai il mio cazzo trovava la strada da solo e vedevo dallo specchio la sua figa che scivolava eccitandomi ancora di piu' sul mio sesso umido dei suoi umori. Venimmo assieme inondai la sua figa di sborra calda tra gli scopami e sfondami!! sentendo come non mai il calore della sua vagina e avendo i suoi capezzoli tra le mie labbra. Ci guardammo come allora, con lo sguardo da innamorati.........................per me non fu sesso ma amore e quella intimita' era come quella di tanti anni prima come se il tempo tra noi non fosse mai passato.......fu solo colpa mia!!!!!

Questo racconto di è stato letto 3 3 0 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.