La ragazza che non riusciva a tenere le ballerine ai piedi

Scritto da , il 2022-10-30, genere feticismo

Alice è una mia compagna di università,è molto allegra e dolce,ha un culetto da paura e dei piedini bellissimi.Ci siamo conosciuti all’inizio del corso di lettere,e siamo diventati grandi amici,ci diciamo praticamente tutto.Era un lunedì afoso,faceva caldo e sembrava di stare ad Agosto ma era ottobre….io ero davanti all’entrata della facoltà con altri miei compagni,e stavamo parlando del più e del meno. “Ragazzi ma Al dove sta?”-“ah boh,di solito è puntuale”-“speriamo venga…”dico io a bassa voce,”ti piace la ragazza vero coso?” Arrossisco e non rispondo.Dopo 10 minuti arriva Alice,ero contentissimo.”scusate ragazzi ma l’autobus ha fatto ritardo e ho dovuto pure correre,sono tutta sudata”.Aveva addosso una maglietta bianca,una gonna nere e noto con molta sorpresa che aveva ai piedi delle ballerine nere,lei solitamente si mette delle scarpe da ginnastica oppure degli stivaletti neri.Così ci incamminiamo per le lezioni,e dopo un po’ di chiacchierata chiedo ad Alice:”ma come mai queste scarpe?”lei fa:”ah le ho viste ieri pomeriggio in un negozio,sono tanto comode e poi con questo caldo strano i miei piedi prendono aria”.Arriviamo in aula,e la lezione comincia.A metà lezione,guardo i piedi di Alice,lei stava nell’altra fila di posti,noto che i talloni sono ben visibili,aveva messo i piedi all’indietro e le ballerine si erano in parte tolte.Ad un certo punto noto che mette le gambe incrociate verso davanti,e fa un dangling stupendo,ed ad un certo punto gli cade la scarpa,ma lei non la raccoglie,anzi,rimane a piede nudo per tutta la lezione.Noto dei ragazzi davanti alla mia fila che la prendono in giro per questo,vorrei fargli qualcosa ma non posso.Poi Alice viene da me e dice:”Oi ma ti ricordi per oggi?c’è la cena con i miei genitori,vogliono conoscere il mio migliore amico”-“ma si certo Al! Vengo stasera da voi!”.Così arriva la sera,suono il campanello e mi apre la madre.”benvenuto!piacere io sono la madre di Al,accomodati!”-“grazie signora”.Noto che lei aveva delle decolte ai piedi,era una cena elegante,festeggiavano la promozione del padre.Quest’ultimo aveva una camicia addirittura,erano tutti eleganti,compresa la mia adorata Alice.”oiiiii eccoti ti stavo aspettando!!”era bellissima,aveva una camicia nera,dei pantaloni neri e le ballerine nere.Così mangiamo,durante la cena Alice non riesce a tenere le ballerine ai suoi piedi.Mentre nell’Università faceva vedere solo il tallone,a cena si era sfilata entrambe le ballerine,le se vedevano i piedi.Potevo vedere le sue piante dei piedi e le sue dita,stava più tempo con i piedi fuori dalle ballerine che dentro.Anche la madre non riusciva a tenere i piedi nelle scarpe,infatti si era sfilata un po’ le decolte e si vedeva il tallone,insomma,era un vizio di famiglia togliersi le scarpe.Finita la cena,Io e Alice andiamo in camera sua,lei si toglie le ballerine e mi fa:”sai alla fine sono comode queste scarpe”-io con un po’ di riluttanza le dico:”beh certo se i tuoi piedi stanno più tempo fuori che dentro le scarpe lo sono”-“in che senso?”-“nel senso che te le togli molto spesso quando sei seduta ahhahah,ti si vedono i piedi fuori dalla scarpa-lei dopo qualche secondo di pensiero fa:”intendi dire tipo oggi a cena che me le sono tolte entrambe?”-“anche all’Università Al,te le sfili spesso”-“pensa te,nemmeno me ne accorgo!a cena me ne sono accorta ma non ci ho dato tanto peso,all’università proprio no,deve essere un mio vizio lol”-“solo tu dici lol oramai Al,e poi all’Universita sei rimasta a piede scalzo per tutta la lezione,ammetti che ti piace sfilartele”-“zitto scemo!”.Dopo un po’ lei mi fa:”vado in bagno”,passa qualche minuto e osservo le ballerine,era il mio momento.Prima le annuso,avevano un odore strabiliante,poi tiro fuori il cazzo e inizio a segarmi facendo pensieri su Al e sui suoi piedini,e vengo sulle ballerine.Per fortuna avevo un fazzoletto,anche se un po’ la macchia è rimasta,ma penso che Al non se ne sia accorta.

Questo racconto di è stato letto 2 7 2 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.