D'estate

Scritto da , il 2013-09-19, genere dominazione

Questo estivo e' per me un periodo molto impegnativo. Ci siamo trasferiti per l'estate nella villa in campagna del mio padrone, in questa stagione per me le regole sono molto piu' restrittive. Il nostro giardino e molto ampio, ben recintato e riparato da file regolari di piccoli alberi, con annesso un bel laghetto. In questo periodo, come deciso dal mio uomo, ridivento un animale, quindi devo vivere sempre in giardino, completamente nuda, con una pesante catena al collo con collare. Dormo nel ritiro dei cani con loro, e se questi sono eccitati per qualche motivo puoi intuire cosa capiti... , divento anche la loro cagna, cosa che il mio lui trova molto divertente ! Mangio in una scodella disputandomi il cibo con i nostri amici pelosi. Per fare il bagno, e per gli altri bisogni fisiolocici devo usare il laghetto. Di solito il mio lui ospita in casa qualche sua nuova fiamma con cui si diletta, io posso sentirli dalla stuoia su cui dormo, (ma va bene cosi', e nel suo pieno diritto). Se ci sono ospiti vengo tirata a lucido per fare la cameriera a tutti, e se qualcuno mi vuole debbo ritirarmi con lui in camera... . Ma non ci soffro per niente, adoro sapere che i ragazzini sbirciano da dietro il fogliame per vedermi, e faccio di tutto per essere eccitante. Un giorno ne ho fatto entrare uno e sono stata "gentilissima" con lui tutto il giorno. Adoro senza preavviso cominciare a masturbarmi davanti a tutti senza pudore, pudori femminili che fortunatamente ho perso, adoro comportarmi liberamente come la depravata che sono ! Ringraziero' sempre il mio padrone per aver rivelato la p... che sono sempre stata ! Ho una vita ricca di sensazioni forti e fondamentalmente meravigliose !

Questo racconto di è stato letto 8 7 1 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.