Erotici Racconti

incesti Sesso in famiglia, genitori, fratelli, sorelle, zii, nipoti e altri parenti

Le ultime storie per adulti del genere incesti

Il genere Incesti raccoglie i racconti che trattano di fantasie o rapporti sessuali fra due persone tra le quali esistano vincoli di parentela. Ai racconti di incesto appartengono quindi i rapporti con genitori (padre, madre, ma anche genitori acquisiti), fratelli e sorelle (anche fratellastri e sorellastre), nonni, zii, nipoti, cognati o cugini.

3 3 4 0 racconti erotici del genere incesti e sono stati letti 4 8 7 7 4 5 8 0 volte.

La mia bimba, la mia ossessione-1
Ho da sempre avuto due passioni nella vita, la pesca e le donne. Fin da piccolo amavo giocare al dottore e "tanto va la gatta al lardo che...". Misi incinta una mia fidanzatina che, più avanti, sposai; Pur convivendo con lei, ovviamente aiutati finanziariamente dai nostri vecchi, mi diplomai. La bambina che allevammo visse in un clima di sani...
scritto il 2011-05-19 | da Satiro
Un viaggio indimenticabile
Dalle mie parti c’è un detto che dice esplicitamente: “La cugina fattela quanto prima”, e mai proverbio fu più azzeccato per l’eccitantissima avventura che mi è capitata poco tempo fa. Ho 20 anni e sono uno studente di economia, regolarmente fidanzato anche se un po’ “porcellino”. Una sera stavo partendo da Lecce (la mia città...
scritto il 2011-05-17 | da Albertino B.
La mietitura
I miei genitori erano due contadini, ma dopo la morte di mio padre mia madre ha ceduto a Giovanni ed alla sua famiglia la mezzadria dei due fondi. Noi ci limitiamo a pertecipare al raccolto per controllare gli eventuali braccianti e la spartizione. Lavoriamo anche noi ma piu' per piacere che per obbligo. Ora che e' tempo di mietitura mia madre...
scritto il 2011-05-16 | da mitana
La cugina bruttina
Ero sposato da quattro anni. Mia moglie e mia figlia, avevano raggiunto la casetta di montagna dove potevano sfuggire al caldo opprimente di Bologna. La casa era in paese, e quindi non c'erano pericoli per una donna sola, ma un po' per avere qualcuno con cui chiacchierare e un po' per darle una mano, quell'estate si erano alternate le sue zie...
scritto il 2011-05-15 | da Cato
Il catetere
Ero a letto con mio marito quando sentii suonare il telefono. Accesi la luce e guardai l'ora: erano le due di notte! Con un senso d’angoscia alzai il ricevitore. - Pronto? - Era mia madre, agitatissima. - Bisogna che vieni subito. Tuo padre si lamenta, poveretto! C'è da cambiare il catetere e l'infermiere non si trova. Te la senti? - Sudavo...
scritto il 2011-05-13 | da Ottonello
Un amore di zia - Capitolo 15 - Rossetto rosso fuoco
Ero steso sul letto, nudo. La zia sopra di me. “Si può sapere in cosa mi hai trasformato?” disse lei ridendo mentre mi accarezzava i fianchi. “Nella mia donna” risposi io prontamente. La zia sorrise, mentre mi baciò il petto. Poi si interruppe mentre guardava a destra. “O mio Dio - esclamò - sto in condizioni pietose. Nononono”...
scritto il 2011-05-12 | da Minstrel.love
La doccia
Sono Luca 27 anni fidanzato con Luara mia coetanea anche se ancora vivo a casa con i miei genitori e mia sorella. Qualche settimana fa i miei sono partiti per un viaggio e hanno lasciato casa libera per un mese dicemdomi di tener d'occhio la piccola di casa che poi tanto piccola non è avendo già 23 anni. Mia sorella è una bella ragazza alta...
scritto il 2011-05-12 | da KissMe
Una sera con mio padre
Quando entrai in casa, mia madre si spaventò. - Cosa ti è successo? Stai piangendo? - In effetti, avevo gli occhi rossi e gonfi. - Non mi dire che hai litigato di nuovo con tuo marito. E l'hai lasciato solo? - - Sì! - gridai in una crisi di nervi - che crepi quel farabutto! Io non ci torno più a casa! - - Ma sei impazzita? Come vuoi che...
scritto il 2011-05-11 | da Cato
Immacolata
Gia' il nome mi condanna alla castita': Immacolata. Quale cazzo di uomo si avvicina ad una donna con questo nome? Ho provato con Immy con Tina con Tinetta macche', appena mi presento chiunque ridacchia e si allontana. Perfino quello che dopo avermi ingravidata mi porto' all'altare mi fece sua prima di conoscere il mio nome. Complice le violette...
scritto il 2011-05-11 | da mitana
La casa al mare
Il mio papa' era ed e' un uomo interessante, nulla di particolare, ma nella normalita' esprime fascino. Buon parlatore sempre ben vestito e con modi garbati si vede che e' stato educato all'antica, e' un uomo che usa ancora aprire la portiera dell'auto per far salire una donna o le sposta la sedia per farla accomodare. E proprio questa...
scritto il 2011-05-11 | da mitana
Mia sorella Licia
Mia madre ebbe un invito per poter partecipare a una Convention presso un grande hotel milanese, organizzato da una nota casa informatica per fare conoscere alcuni dei loro ultimi prodotti in fase di produzione, l'invito era esteso anche ad una seconda persona purché facente parte del mondo informatico, pertanto lei in qualità responsabile del...
scritto il 2011-05-10 | da Giuliano
Mia sorella
questa storia e'successa molti anni fa'. vivevo con mia madre e mia sorella,mio padre lavorava lontano,non lo vedevo mai. abitavamo in un paesino,poca gente,tranquillo,mia sorella,qualche anno piu' di me' era la piu' bella del paese,mi conoscevano solo perche' ero il fratello di pamela. tutti mi facevano i complimenti,che bella ragazza,non ne ho...
scritto il 2011-05-10 | da maxxxim
All'ombra dei buoni modi
La realtà spesso supera di gran lunga la fantasia, e questa vicenda che vi narro ne conferma il detto. Spesso i lettori superficiali cercano di carpire la vicenda già dalle prime righe: un antefatto e la scenografia dei luoghi preposti alla vicenda alla fine premiano chi frettoloso non è. Ero ventunenne quando per necessità accettai il...
scritto il 2011-05-07 | da ilgobbetto
Lo zio Alberto (parte terza)
LO ZIO ALBERTO (parte terza) Eleonora ed Alberto, erano esausti, matiti di sudore e di umori, sdraiati nel letto uno accanto all’altra, si guardavano, si baciavano, ora teneramente ora con più ardore, si accarezzavano dolcemente. Lo zio Alberto aveva toccato il cielo con un dito. La vicinanza di quel corpo giovane e bello lo faceva sentire...
scritto il 2011-05-06 | da grandeariete
Una sera dalla suocera
Ero sposato da alcuni anni. D'estate mia moglie e mia figlia passavano il mese di luglio nella casa che avevamo in montagna. Io lavoravo in banca e quindi dovevo rimanere in città. Per comodità dormivo dai miei suoceri anche per dare una mano alla signora che aveva il marito invalido. Mia suocera mi trattava come un figlio e io mi trovavo...
scritto il 2011-05-06 | da Cato
Quando prendi una sbandata per tua madre
Questo non è un semplice racconto ma la trasposizione uno a uno di uno scambio epistolare con un ragazzo che sbava per fottersi al madre. Una delle mail più intriganti e di seguito riportata se interessa mettere le eventuali future e quelle precedenti non meno interessanti. Ciao ieri è stato un pomeriggio ed una serata molto lunga. La...
scritto il 2011-05-05 | da pompeo
Un amore di zia - Capitolo 15 - Visita notturna
Lo zio era ormai qualche giorno che era tornato. La zia da suo conto aveva attentamente evitato ogni possibile contatto con me, proprio perchè aveva paura che venissimo scoperti. Morale della favola, non si faceva l’amore da giorni: anche perchè lo zio praticamente non aveva messo piede fuori di casa nemmeno per 10 minuti. Quella notte non...
scritto il 2011-05-04 | da Minstrel.love
Amore materno
Mi chiamo Giorgio (nome di fantasia) ho 24 anni ,è da quando sono piccolo che ho sempre avuto una forte attrazione per mia madre,come del resto la gran parte degli uomini,ma negli ultimi anni questa attrazione è aumentata inspiegabilmente.Elisa ,mia madre, ormai 45enne,carnagione scura rispecchia precisamente la classica donna mediterranea e...
scritto il 2011-05-03 | da jack
Mio cugino marco e mia cugina pamela.
questa storia e' successa molti anni fa'. non vedevo l'ora che arrivassero le feste estive,i miei mi portano dai miei zii. li c'e' mio cugino,marco,con lui ne combino tante,il bello e' che gli zii danno sempre colpa a lui. poi mia cugina,pamela,un po' piu' grande di noi,una rompipalle,non fa' altro che rimproverarci,no quello non si fa',lo dico...
scritto il 2011-05-02 | da maxxxim
Monica my love - 3 Fine (nasce Soleil)
Dopo nove mesi nacque la nostra bambina così desiderata, era bellissima. La chiamammo Soleil, perché aveva portato una luce nuova nella nostra famiglia. Il tempo passava velocemente. Mi laureai a pieni voti ed incominciai a lavorare come ingegnere in una azienda nella città in cui abitavamo. Io e Monica ci eravamo sposati finalmente e nostra...
scritto il 2011-05-01 | da liveforlove1948
Giaciglio erboso
Alla ragazza non bastava dare e prendere piacere colla sola bocca. Il rimescolio del sangue il bollore al basso ventre i lunghi estenuanti orgasmi quando suo padre la penetrava colle dita le copiose sborrate in gola la costringevano a lunghe ore d'insonnia e non aspettava altro che essere liberata dal fardello ormai insopportabile della...
scritto il 2011-05-01 | da mitana
Il pagliaio
Era tutto cominciato per caso. Aveva visto suo padre litigare con sua madre una notte in cui la luna rischiarava a giorno la camera da letto. Lei rannicchiata sotto le coperte per non far vedere che era sveglia mentre il padre stringeva in mano il grosso cazzo nodoso e cercava di salire sulla moglie per chiavarla. Lui le ordinava di compiere il...
scritto il 2011-04-30 | da mitana
Amanti
Da piu' di tre mesi ciondolavo per casa dopo aver lasciato quella puttana di mia moglie incinta di un amico bastardo. All'inizio la delusione mi aveva fatto dimernticare le donne ma da un po' il cazzo cominciava a dare segni di desiderio e di insofferenza per questa carenza. A volte origliavo il respiro regolare di mia madre che dormiva nella...
scritto il 2011-04-30 | da mitana
Io la penso così.
Diverse volte mi sono chiesto, perchè è cosi colpevolizzato dichiarare di amare un famigliare, perchè, la madre la sorella il padre devono essere visti come figure che fanno parte della tua vita, ma non possono entrare nella sfera sessuale, sono d'accordo e condivido in pieno che la maggiore età deve essere la pietra miliare intoccabile per...
scritto il 2011-04-27 | da tasselli194@libero.it
La mia famiglia 2
Naturalmente quel primo amplesso con mia nonna ebbe un seguito, quella stessa sera appena ne ebbi l’occasione la palpeggiai e le feci sentire la mia erezione, e la mattina successiva ero di nuovo nel suo letto. Approfittando del fatto che tutti erano andati in spiaggia e lei era rimasta sola in casa, ben sapendo che le avrei fatto visita,...
scritto il 2011-04-27 | da libertino
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.