Il regalo di Mario (don)

Scritto da , il 2012-11-02, genere gay

Ormai io e Mario eravamo complici e lui non diceva niente a mia moglie e cosi continuava a chiavarla ed incularla, ed allora quando veniva a casa mia x confessared mio suocera io non mi facevo trovare e lui ha convinto Carla a farsi fottere anche in casa nostra, magari io intanto chiavavo ed inculavo la oerpetua, poi lui rientreva e tutto soddisfetto si faceva inculare da me.

Lui poi mi disse che c'era un ragazzo di 16/18 che gli aveva chiesto dei consigli perchè lui si sentiva attratto dagli uomini e n on aveva ancora fatto niente e quindi il suo bel buco del culo era vergine, allora lui lò invitò in canonica e dopo avergli spiegato, alla sua maniera, che non era peccato prenderlo nel culo gli tirò fuori il cazzo dalle mutande e lò infilo in bocca dopo 30 secondi era già venuto ed allora lo mise a 90 gradi gli mise un pò gli liquido sul buco del culo e con un colpo secco si spaccò il buco del culo il tragazzo tirò un breve urlo ma volle sempre che Mario lo inculasse più forte perchè gli piaceva ed allora lo convinse a prendere in bocca un altro cazzo perchè sarebbe stato molto più bello e avrebbe provato quanto e bello prenderlo in culo e provare a bere la sborra, lui disse di si ed allora entrai con il cazzo duro e lo infilai nella sua bocca e però i pompini era già bravo a farli e quondo gki sborrai in bocca gli dissi tu hai gia provato a fare i pompini e lui si li faccio già da alcuni mesi a mio zio e a franco il parrucchiere. Finito di montarlo Marco andai dietro elo infilai nel piccolo buco del culo mentre Mario si mise dietro di me e mi inculò, facemmo un bel trenino scambiandoci i relativi buchi del culo ed il piccolo divenne grande ed ogni tanto viene a trovarci per farsi inculare da due maestri, come dice lui.

Dopo alcuni giorni Mario mi chiama e mi dice che aveva sottomano 2 ragazzi e che li aveva convinti a farsi inculare insieme, tra di loro solo pompini e seghe e qualche leccata di figa alla sorella di uno dei due, gli diede appuntamento per la sera dopo ed i due arrivarono e dopo le presentazioni noi due tirammo fuori i nostri cazzi e loro si inginocchiaro davanti e ci fecero un pompino, molto bello con ingoio, poi mentre abbiamo incominciato e cacciargli nel buco del culo 2/3 dita arrvò la perpetua con la ragazzina e vedendo quello che stavamo facendo ci disse dai che io e lei mentre li inculate noi lesichiamo un po.

Allora i due ragazzi si miseso in posa e noi li inculammo per almeno 20 minuti e le due troiette dopo avere lesbicato un pò gli presero in bocca i cazzi e gli fecero un pompino. quando siamo venuti nel culo dei due ragazzi la piccola troietta ci disse adesso i vostri due cazzi li voglio nel mio buco del culo mentre lei mi lecca la figa e loro due tette, ci fece impazzire si muoveva come una grande e vecchiatroia e alla domanda chi ti ha fatto imparare a fare questo lei candidamente mio padre, mio zio con l9aiuto di mia madre e poi un giorno mi hanno fatto inculare anche dal nostro cane, sc opammo scambiandoci i ruoli per tutta la notte, la troietta non ne aveva mai abbastanza ma anche la mia perpetua non si fece mancare niente. ciao da Mario e gigi,

Questo racconto di è stato letto 4 1 5 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.