Incesto forzato dal padrone

Scritto da , il 2022-07-20, genere incesti

premessa questa storia mi è stata raccontata da una mia lettrice di erotici racconti
senza il suo consenso non l'avrei pubblicata !

Adesso ho 56 anni all'epoca dei fatti ero una ragazza che vivevo con i miei genitori che lavoravano da un proprietario terriero, era un uomo alto 1,95 molto arrogante cattivo senza cuore aveva 54 anni.. noi eravamo di sua proprietà stavamo in un paesino della Calabria eravamo molto poveri mio padre si occupava dei campi, mia madre degli animali, e far da mangiare, io mi occupavo di pulire la casa lavare il bucato ecc ecc, la mattina dovevo andare in camera del padrone x portare il caffè, aprivo le persiane gli poggiavo il caffè sul comodino non ricevevo mai un buongiorno, mi chiamava puttanella dormiva nudo non si curava di me io gli vedevo spesso il pene sembrava molto grosso all'epoca non avevo mai visto un pene, adesso so che era grandissimo lungo e molto largo, dopo chiedevo se mi potevo congedare e andavo a fare le faccende domestiche, andavo da mia madre che mi dava un bacio e mi diceva vai subito in casa io obbedivo ma un giorno stavo andando da mia madre sentivo dei lamenti mi sono avvicinata piano senza farmi accorgere ho visto una scena incredibile x l'epoca! mia madre aveva il cazzo in bocca del padrone lui lo spingeva più che poteva in gola ma non entrava solo la metà gli dava dei colpi dietro la nuca x forzare dentro il suo cazzo nella bocca di mia madre, poi stanco la scansata con un calcio, riempendola di schiaffi lei piangeva mi scusi non ci riesco signore lui gli ha detto piegati lei ha subito eseguito piegandosi a 90 gradi lui si è sputato sul cazzo e senza pietà la inculata mia madre prima ha gridato poi subiva la sua monta lo infilava tutto x poi tirarlo fuori e riaffondare x fargli più male finche non è venuto dentro grugnando la lasciata li come una cagna ed è andato via ,avrei voluto abbracciarla ma sarebbe stato peggio la sera si mangiava tutti insieme io vicino ha mio padre mia madre vicino ha lui! papà mi sorrideva x nascondere la vergogna che provava.. ormai ero maggiorenne mi anno fatto una festa in casa ma in breve tempo tutto è cambiato..io ero molto bella mora con i capelli lunghi una 3 di seno alta 1,65 occhi scuri tipici del sud,
una mattina che portavo il solito caffè mi è cascato x terra lui si è alzato come una furia prendendomi ha schiaffi era la prima volta che venivo picchiata sono scoppiata in un pianto a singhiozzi ha suon di schiaffi mi diceva di smettere di piangere pulisci dove hai sporcato puttanella, ho preso lo straccio mi sono inginocchiata sicuramente in lui ho scatenato una certa eccitazione che ha manifestato toccando le mie parti intime, non un fiato è uscita dalla mia bocca ma mi ero bagnata, finito sono andata via lo raccontato ha mia madre mi a risposto figlia mia senza di lui saremmo morti di fame.
questo ha fatto si che lui ogni mattina mi masturbava finche non godevo con il tempo quasi desideravo essere masturbata una sera dopo mangiato mi hanno mandato ha letto lui mi a chiesto in sposa mio padre e mia madre anno acconsentito, senza chiedere il mio parere ma ha quei tempi si decideva al tavolino la vita delle figlie, è stata fatta una grande festa io ero bellissima piccola davanti ad un gigante.. poi ha casa mia madre piangeva lui xk piangi donna, x la felicità!! mi ha portato in camera in braccio come da usanza io avevo paura a sfoderato il cazzo lo vedevo ancora più grande lo preso in bocca finche potevo poi lui mi ha leccata la mia fica sputando dentro ma io ero già lubrificata
con un colpo a sorpresa me lo ha messo dentro fino in fondo ho cacciato un urlo disumano x il dolore che mi provocava mi aveva sverginata come fossi stata una bestia senza il minimo amore non si fermava ero piena di sangue lui continuava finche non mi ha sborrato dentro io avevo paura che mi avesse messa in cinta ma mia madre mi disse che era sterile!! io avevo 22 anni lui 60 mia madre è venuta ha mancare x un male incurabile io ho preso il suo posto, lui si è ammalato di prostata non aveva più erezione la prendeva con me mi riempiva di botte schiaffi calci poi non contento mi portava in citta da certi suoi amici mi faceva scopare x tutta la notte sia in fica che nel culo ero distrutta ho dovuto subire 4 aborti, poi ha coinvolto anche mio padre lui era diventato un guardone io dovevo spompinare mio padre finche non mi sborrava in bocca ,mi ha fatto scopare da lui e mettere incinta un altro aborto poi mi faceva inculare, vedevo mio padre che godeva anche lui era senza donna da molto io lo incoraggiavo, poi le cose sono cambiate il padrone è morto di tumore io ho ereditato il patrimonio che ho venduto mi sono trasferita in una città del centro con mio padre mi sono sposata ho un figlio che amo, ho trovata la mia felicità.. speriamo che vi sia piaciuta la storia

X CONTATTI HO CONSIGLI SCRIVI HA sa480.ralf_dom12@yahoo.com

Questo racconto di è stato letto 1 1 8 1 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.