Sei la mia troia

Scritto da , il 2022-07-20, genere trio

Buona lettura, sono il lui di una coppia che tra le mura di casa è il massimo della trasgressione, ma in realtà è tutt'altra cosa. Mi chiamo Enzo e sono medico, il mio amore Elena avvocato, abbiamo 63 anni io 58 lei sposati da una vita 3 figli ormai sposati. Veniamo a noi ci piace molto la sera dopo cenato di chattare con sconosciuti, a me la cosa eccita molto, elena non per falsa modestia è una donna come si suol dire ancora bonazza, e lo dimostra il fatto che in video riesce a far sborrare anche ragazzi giovani, una di queste sere, ha fatto letteralmente inpazzire un ragazzo spagnolo, al punto che il giovane ha scritto anche il suo numero di telefono in video, dicendo mi piaci moltissimo, sarei disposto a venire in Italia per una serata di sesso con te, e ti regalerei qualsiasi cosa, Elena gli dice che lavoro fa, lui risponde che ha un azienda con 56 operai, e può spostarsi senza problemi, ok appena si può ti chiamo e magari anche se per una cena ci vediamo. Questo fine settimana, siamo andati alla nostra casa al mare, la mattina in spiaggia si parlava del desiderio del ragazzo, e Elena mi chiede se sarei geloso casomai inviterei il ragazzo per una cena, credo sia normale essere geloso, non credi? Nel mentre si parla si avvicina un giovane senigalese che vendeva quadri, ci spiega che li fa lui perché è un pittore laureato e ha 36 anni. Compriamo un bel quadro e parlammo di tante cose, mi accorsi che Elena quardava sempre in mezzo alle gambe del giovane, appena il ragazzo si allontana le chiedo, ma cosa guardavi? Amore credo che halem nome del ragazzo ha un cazzo bellissimo.. Quasi lo volevo prendere in bocca. Dovevi chiedere se ti faceva un ritratto dico, non ci ho pensato, ma eccolo ora lo chiamo, avvicinato si invece di domandare, Elena dice, ti fa piacere se ti invito stasera a cena da noi? Certo per me è un onore essere invitato a cena da una bella donna, appena si allontana, chiedo a Elena, ma stai bene amore? Perché è così educato cosa c è di male, rimango stupefatto quando mia moglie mi dice, amore mi ami? Certo tanto, allora stasera devi fare tutto quello che ti chiedo, ok. Puntuale alle 21.00 halem si presenta a casa, e dopo cenato e parlato di tante cose, Elena mi stupisce, quando dice amore sparecchio tu? Io nel tratte po' faccio la doccia, e ne approfitto per farmi lavare la schiena da halem, rimango muto e dopo qualche minuto mi recò in bagno che spettacolo halem nudo con mia moglie che lo sbocchi a, che cazzo lui tiene elena con la testa mormorando , che bello signora mi fai morire siii succhia.. dai sborro nell'attimo tira il cazzo fuori e inonda le tette di sperma, il ragazzo poi si china e lecca le tette piene del suo sperma poi si avvicina alla bocca di Elena e lo riversa tutto in gola, questo è solo l'antipasto dice Elena, ora andiamo nel letto che vi voglio chiavare insieme, non credevo ai miei occhi, Elena con due cazzi in bocca che ripeteva siete magnifici, chiavatemi in tutti i buchi dai sfondami il culo halem, fammi sentire la tua pioggia di sperma mentre tu caro sfondami la figa siii forza.. Amore ti piace quando faccio la troiaaaa.. Si sei la mia troia ti amooooo vengoooo sborrammo insieme e Elena raggiunto l'orgasmo aveva un viso raggiante e bellissimo, ormai notte tardi halem va via, ringraziando i della bella serata, Elena mi guarda e dice, ti sono piaciuta in versione troia, ti amo mi hai fatto inpazzire, allora amore posso invitare lo spagnolo? Se sei felice si, ti adoro.

Questo racconto di è stato letto 7 1 0 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.