Sogno di una schiava

Scritto da , il 2021-01-20, genere sadomaso

Questo è il mio primo racconto ed è completamente frutto della mia fantasia.

Marta e marco sono fidanzati ormai da 10 anni e sono prossimi alle nozze. Lei ha 24 anni è alta 1,60 mora corporatura normale, lui 26 anni alto 1,80 moro corporatura muscolosa.lei ha sempre sognato di trovare un ragazzo che potesse dominarla sia fisicamente che mentalmente ma non aveva mai confessato a Marco la sua passione segreta.
Una notte mentre si coccolavano Marta super innamorata e eccitata supplicò Marco di diventare il suo padrone lui un po' spiazzato non sapeva come rispondere, poi le disse "amore se lo desideri veramente dovrai mostrarmi nella nostra prima notte di nozze quanto ci tieni veramente a diventare la mia schiava.Marta subito ebbe un idea che avrebbe messo in atto la mattina dopo. Appena svegli si coccolarono un po' e lei lo aiutò a fare la valigia(nel pomeriggio sarebbe partito per un viaggio di lavoro fuori dall Europa che doveva durare un mese).Mentre lui si ffinìdi preparare lei usci di corsa andò al primo sexy shop che trovò e per mettere in atto il suo piano....
Loro si sarebbero sposati fra un mese il tempo esatto del viaggio di Marco allora per mostrargli il suo amore lei decise di donargli la sua sessualità e di rinchiudersi in una cintura di castità che lui avrebbe ri aperto la notte delle loro nozze.
Arrivo nel sexshop spiego alla commessa cosa cercava e perché, la commessa subito incuriosita si offrì di aiutarla e di tenere lei una chiave di scorta per sicurezza,
Le fece vedere vari modelli e Marta scelse il più comodo e invisibile sotto i vestiti, andò nel bagno per cambiarsi era super eccitata e desiderava toccarsi invece volle che quell'ultima notte d'amore fosse stato il suo ultimo giorno di libertà allora si diede solo un paio di carezze e chiuse il lucchetto,consegnò le 2 chiavi alla commessa di cui una fu messa in una scatolina per essere donata a Marco e l'altra la tenne la cassiera,pago salì in macchina scrisse il biglietto e corse a casa per dare il regalo a Marco prima che partisse.
Arrivo in tempo lui stava per uscire gli consegnò il regalo dicendogli che lo poteva aprire durante la loro prima notte di nozze,lui rimase stupito la ringrazio la bacio e parti.....

Quello che doveva essere un mese a causa di una pandemia mondiale diventò un anno.Marta era ancora castigata in quella cintura di ferro,soffriva per la voglia di toccarsi e godere ma voleva resistere per lui...
Finalmente dopo un anno e mezzo Marco torna e finalmente si sposano e arriva il grande giorno (per sicurezza Marco aveva lasciato il regalo a casa dei genitori che in quel giorno meraviglioso gli e lo restituirono... finalmente dopo la giornata di festa arriva la loro attesa serata, slaccia l abito da sposa a Marta e luo si inizia a spogliare mentre Marta va a prepararsi in bagno, per non fargli notare subito la sorpresa indosso un completino intimo in pizzo nero con una sotto veste per coprirsi.
Dopo un quarto d'ora uscì dal bagno era super eccitata ed innamorata si lanciò su Marco e lo baciò con passione, lui ricambiò il bacio e gli disse "sei pronta a dimostrarmi quanto ci tieni ad essere la mia schiava ",allora Marta gli disse di aprire il regalo e lui gli chiese di portarglielo su 4 zampe come la cagna che voleva essere, lei eseguì arrivo cn il pacchetto in bocca e muovendo il culo come se scodinzolasse.Marco apri il pacchetto lesse il biglietto...

Amore mio
oggi è il nostro giorno e come dalle promesse che ci siamo scambiati io ora ti faccio una promessa ti sarò sempre fedele, ti amerò per sempre,ti faccio anche un dono che può sembrare piccolo ma non lo è con questa lettera ti sto donando la mia sessualità ti sto donando tutta me stessa anima,mente e corpo tutto di me da ora appaterla a te
la tua mogliettina schiava sempre fedele

Dalla lettera Marco rimase interdetto non capiva apri il sacchetto e dentro ci trovò una chiave con un bigliettino "questa è la chiave della mia sessualità io la dono a te",rimase ancora più interdetto non credeva a quelle parole ordinò a Marta di spogliarsi lentamente e quando la vide,quella cintura di ferro così brillante rimase senza parole, per un po' rimase in silenzio per contenersi poi andò da lei la baciò profondamente e iniziò a toccarla da per tutto, dopo un po' inizio a fargli tutte le domande che aveva in testa
"Da quanto la indossi?"
"Da quando sei partito"
"Tu non ti masturbi o hai un'orgasmo da più di un anno e mezzo?"
"Si"
"Perché lo hai fatto ?"
"Per dimostrarti quanto voglio essere la tua schiava.
Mi vuoi come schiava?
"Lo deciderò sta notte, intanto vediamo se sei brava o no,
Sei eccitata in questo momento?"
"Si moltissimo amore"
"Non chiamarmi amore chiamami padrone"
"Va bene padrone"
"Brava vedi anche io sono eccitato, vieni a dimostrarmi quanto ci tieni"
Marta si mise su quattro zampe si avvicinò al suo sesso ancora coperto dai boxer e iniziò a baciare la stoffa,poi con i denti (non poteva usare le mani),inizio ad abbasargli i boxer con difficoltà, finalmente abbassati diede un bacio a quel meraviglioso scettro ed iniziò a fare un lavoro di bocca, dopo un po' Marco la prese per i capelli e gli diede uno schiaffo su una tetta
"Ti ho detto di farmi eccitare non di svuotarmi per quello c'è tempo,
Ora sentiamo te quanto desideri essere liberata?"
"O padrone non desidero altro da più di un anno"
"Però il tuo è un bel traguardo sarebbe un peccato fermarsi proprio ora no? Tu che ne pensi?"
"Io vorrei tanto essere liberata ma il mio sesso appartiene a lei e può decidere solo lei, se vorrà potrà tenermi così per l'eternità, ne soffrirai ma accetterei le sue scelte"
"Che brava schiavetta direi proprio che ti meriti un premio,
Sdraiati sul letto, brava ora ti blocco le caviglie e i polsi ai bordi del letto, bene ora ti farò un regalo(inizia a baciargli la cintura e a leccarla) lo senti? ti piace?"
"Padrone io purtroppo non sento niente"
"Puttana(altro schiaffo sul seno) ti sto baciando e leccando la fica fai finta di sentirlo, se ri sbagli butto la chiave per sempre."
"Scusi padrone non sbaglierò più"
"Brava la mia puttana, ti piace quello che ti sto facendo?"
"Si padrone mi fa impazzire
Grazie padrone"...continua con questa tortura psicologica per un ora e poi decide di liberarla veramente, inizia a giocare cn la chiave su tutto il corpo, e poi finalmente apre il lucchetto...clak...toglie la cintura e inizia a baciarla su tutto il corpo,quando arriva vicino al monte di Venere si ferma e ricomincia, dopo 10 minuti inizia a sfiorarla delicatamente sul monte di Venere inizia a scendere molto lentamente e arrivato sul suo sesso caldo, inizia un lento e straziante massaggio fermandosi sempre a un secondo dal limite continua cosi per mezz'ora, poi decidere di partire con la bocca dà un primo bacio sul monte di Venere e poi continua, sempre lentamente inizia a leccarla fermandosi anche qui a un passo dall'orgasmo. Lei non ce la fà più lo supplica di farla godere,allora lui prese 4 mollette e gli disse"prima il dolore e poi il piacere" e gli attacco 2 mollette ai capezzoli e due sulle grandi labbra
E ricomincio il gioco di prima, continuo così per un ora poi decise che per il momento si poteva concludere, gli tolse mollette e manette la baciò, fece finta di rimettergli la cintura ma poi gli disse "questa è la nostra prima notte di nozze è ora di godercela come marito e moglie" lei lo baciò e lo ringraziò, fecero l'amore come non avevano mai fatto prima durarono più di due ore l'unica regola era che lei non poteva godere finché non lo decideva lui,alla fine di questa notte d'amore gli diede il permesso di avere un unico orgasmo ma fu il più bello della sua vita. Finito tutto lui la baciò e gli disse "non è stato così male penso che accetterò la tua richiesta" la baciò gli rimise la cintura la richiuse...ciak... e gli disse "però sei stata una bomba questa castità ti ha fatto bene, chi sa se potrebbe diventare un abitudine o no? Se questo è il risultato dopo un anno e mezzo dopo 2 anni cosa sarai?sarei proprio curioso di scoprirlo!"
Lei lo guardò con una faccia preoccupata allora lui ribatté subito "scherzo! Forse?"


Secondo voi scherza o no? Scopriamolo insieme fatemi sapere se vi piacie, e come vi piacerebbe fosse il continuo

Questo racconto di è stato letto 3 1 7 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.