Mistress Fe una schiava sotto mentite spoglie?(primo capitolo)

Scritto da , il 2021-01-15, genere dominazione

chi mi vuole contattare può scrivere a padronebastardocontatti@gmail.com

MistressFe una schiava sotto mentite spoglie?



Un giorno decido di pubblicare i pensieri e le riflessioni di una delle mie schiave più acerbe su questo sito. Lo scopo della pubblicazione di queste riflessioni era vedere se sarebbe stata contattata da qualche mistress vogliosa di carne fresca, so infatti che questa schiava odia le donne, odia avere rapporti sessuali con le donne, quindi ordinarle di essere sottomessa a una mistress per lei sarebbe stata una grossa umiliazione.
La schiava è stata contattata da diversi pseudo padroni (non ha il diritto alla privacy, leggo le sue mail) in realtà morti di figa, schiavi sotto mentite spoglie o padroni che si considerano tali solo perché hanno letto la trilogia delle cinquanta sfumature di cazzate e diverse mistress che però in un modo o in altra non mi convincevano, anche perché credo che donne veramente dominanti siano poche, la maggior parte sono sottomesse che non hanno ancora scoperto di esserlo.
Solo una appariva diversa dalle altre, infatti, le scrisse:” Ciao schiavetta del tuo padrone. Io sono mistress Fe, piacere. Ho letto il racconto, da come scrivi sembri proprio una gran troia. Il tuo padrone ti ha trovato per strada mentre ti prostituivi? Ho una proposta da farti, ma prima voglio sapere qualcosa da te. “
La schiava ovviamente le rispose che lei non può rispondere, perché tutto quello che lei fa o dice dipende dalla volontà del suo padrone.
Mistress Fe mi manda una mail, alla quale decido di rispondere prontamente, ma non subito così per farle capire chi è che comandai il gioco e vedere la sua reazione, che fu infatti stizzita tanto che scrisse alla schiava sollecitandomi di rispondere.
Un ora dopo circa da quando mi è arrivata la sua mail, le risposi spiegandole che si tratta di una schiava novizia, che odia andare con le donne essendo rigidamente eterosessuale e che proprio per questo avevo deciso di accettare la sua proposta, dandole carta bianca.
Mistress Fe la contatta subito e le dice:” Ciao cagnolina, Non so se sei già stata informata. Da oggi sarai anche la mia schiava. Per cui inizia a comportarti come tale. Dimmi un po’ perché hai deciso di intraprendere questo percorso di sottomissione. Dovrai darmi sempre del lei e chiamarmi padrona. Buona giornata troia.”
La schiava:” Ciao padrona, se è così che devo chiamarla voglio partire col dirle che a me non piace assolutamente farlo con le donne, per cui lo faccio solo per accontentare il mio padrone. Tutto qui amo la sottomissione perché ho il costante bisogno di sentirmi di proprietà di qualcuno, e questo qualcuno è il mio padrone. È sempre lui a decidere per me, e a me va benissimo così.”
Mistress Fe:” Mmh molto bene troietta, iniziamo molto bene e con una punizione. Per ora finché non decido non puoi più indossare mutandine e reggiseno. Ubbidisci Senza storie Ti voglio ubbidiente e silenziosa.”
La schiava:” non mi va.”
Mistress Fe:” Troia ma come ti permetti? Ti ho appena finito di dire che ti voglio ubbidiente e silenziosa. togli subito il tuo intimo e sbrigati zoccola. Adesso penso a una punizione, vedrai. Ti passerà la voglia di disobbedire troia.”
La schiava:” La prego padrona, non esageri. Sarò ubbidiente da adesso in poi.”
Mistress Fede:” Sss inizia a tacere mignotta. Sei senza intimo? Fammi capire se sei stata ubbidiente e se sei eccitata troia. Cerca di informarti per qualche lavoro di strada, voglio che ti prostituisca, il tuo posto è a battere in strada. Buonanotte troia di merda.”
Verso sera Mistress Fe mi scrive:” Magari fra noi potrebbe iniziare il processo inverso, tu schiavo io padrona”
Io:” Un’altra che ci prova…”
Mistress Fe:” Ci hanno già pensato altre? “
Io:” Si. ma io sono troppo dominante più mi viene duro e più sono sadico.”
Mistress Fe quella sera non continuò la discussione evidentemente si era momentaneamente arresa o almeno questo mi aveva dato a pensare.
La mattina dopo la schiava scrisse alla sua nuova padrona:” Buongiorno padrona. Sono eccitata da quello che ha detto ieri notte, ma se penso che me l’abbia ordinato una donna mi passa subito, Non saprei a chi chiedere e non so se riuscirei poi. Ci penso un po’ su Buon natale.”
Mistress Fede:” No non ci siamo capite puttana. Devi trovare un modo per prostituirti. Quindi intanto inizia a vestirti da puttana. Domani sera puoi rimettere l'intimo. Buon Natale anche a te cagna, te li hanno regalati i croccantini? “

La schiava:” non le prometto nulla... Non sono capace.
Il mio padrone mi ha ordinato di farle vedere la fighetta e dirle che voglio farlo con lei perché è appunto la sua volontà.”

Mistress Fe.” Ho tante cose da farti fare oggi, intanto l'intimo lo metterai il prossimo anno, le puttane vanno sempre senza, devono essere pronte all'uso.
Cerca di ubbidire perché passeremo l'intero pomeriggio insieme, sono molto nervosa e devi essere punita.”

La schiava:” si padrona obbedisco.”

Mistress Fe:” brava cagna, Ubbidisci allora e leccami la figa mentre il tuo padrone mi scopa”

La schiava:” doppia umiliazione, si padrona.”

Mistress Fe:” come ti permetti a commentare in questa maniera? Devi essere punita datti 2000 colpi con una spazzola sul sederino.”

La schiava:” Ho appena finito padrona, grazie dell’ordine.”

Mistress Fe:” Brava Mignotta ubbidisci in silenzio.”

La schiava:” sempre padrona.”
Verso sera Mistress Fe mi scrive un'altra volta: “Mi fa molto piacere collaborare con te.Non ho mai avuto esperienze da schiava, ma penso che con te mi piacerebbe provare.”
Questo messaggio mi conferma una cosa che ho sempre pensato non esistono donne dominanti, o meglio esistono donne che fanno lo fanno perché devono ancora trovare il padrone che le fa godere mettendole sotto i suoi tacchi, decido di temporeggiare e dirle che ci penserò sopra.

http://www.padronebastardo.org














Questo racconto di è stato letto 1 9 9 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.