"No" vuol dire "No"

Scritto da , il 2020-08-01, genere etero

Sembrava che lui stesse cominciando a prendersi qualche libertà di troppo. Per quella sera, lei non intendeva andare oltre: era il loro primo appuntamento, e preferiva farsi un po’ desiderare.
“E’ meglio se ora ritorno a casa”, disse lei.
“No”, rispose lui.
“Cosa intendi”?
“NO vuol direi NO”, chiuse lui, spingendola con forza sul divano.
Lei cercò di chiamare aiuto: lui le tappò la bocca con la mano, mentre con l’altra le strappava la camicetta.

Questo racconto di è stato letto 2 8 4 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.