Novita

Scritto da , il 2020-07-14, genere trans

eccomi nel pieno di una festa a fare ad occhio di ferro con una meravigliosa mora.. Tina dopo un po rompe gl'indugi e balla appassionatamente con me.. e' fatta mi dico, la prendo per mano e mi avvio verso la macchina per andare a casa mia ma lei preferisce la sua.. in effetti bellissimo appartamento pieno di atmosfera e musica.. dolcemente mi bacia e mi passarla mano sulla patta afferrando il mio cazzo già duro.. s'inginocchia e dolcemente mi sbottona fino a tirarmelo fuori.. comincia a baciarlo le Carlo succhiarlo mentre mi segna e con l'altra mano mi sfiora il culo.. mi sembra d'impazzire voglio farla godere anch'io.. le metto la mano tra le cosce ma le si alza in ginocchio e mi mette il suo bozzo davanti il naso.. tiro giù il perizoma e ne esce un bel cazzo con una cappella rosa a fungo.. un attimo di esitazione per la sorpresa ma mi risulta naturale baciarlo le Carlo succhiarlo senza pensare alle conseguenze.. infatti una volta duro, lei mi gira, mi lecca per lunghissimi minuti il culo.. poi qualche lunghissimo secondo e me lo appoggia prima dolcemente poi sempre più insistentemente fino a prendermi per le spalle tirarmi a se con decisione ed infilarlo tutto dentro.. che dolore..ma ciò non mi fa fermare dal masturbarmi.. lei spinge sempre più forte e spinge e spinge e mi trovo a godere e a gridare.. sfondami, apri i, sborami dentro.. ma proprio sul più bello arrivano tre sue amiche come lei.. cominciano a ridere.. lei mi presenta come la sua troietta di serata e loro cominciano a spogliarsi, a mettermelo in bocca e in culo.. no sapevo più da dove venissero sporco di sperma, ma godevo da pazzi..
soddisfatti mi proposero un bel gioco visto il mio fisico asciutto e le gambe lunghe.. tra vestirmi da donna.. accettai divertito.. un po di trucco, rossetto, leggera camicetta trasparente, collant a rete, scarpe con un bel tacchetti ed un grembiulino da cameriera lasciando il culetto scoperto.. mi sentivo proprio una troia ma mi stavo divertendo da pazzi.. un bel defilé ed arrivano 4 bei Negri già alticci.. feci colpo e mi cominciarono a rimbalzare da uno all'altro.. bocca mani e culo occupati fino al mattino.. andai a casa camminando a gambe larghe ma per niente pentito..

Questo racconto di è stato letto 4 9 8 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.