Luca il figlio dei nostri migliori amici

Scritto da , il 2020-06-29, genere tradimenti

Sono Laura donna 40 enne moglie e mamma di due maschietti di 8 e 3 anni.
Io e mio marito ci frequentiamo spesso per non dire sempre con un altra coppia con la quale andiamo molto daccordo anche loro con figli una bimba di 8 e il ragazzo grande di 16 luca...e che ragazzo,moro capelli sparati spettinati occhi azzurri e fisico da urlo essendo uno sportivo perche fa nuoto da quando era piccolino.
Come avreta gia capito Luca era diventato l'oggetto dei miei desideri più nascosti e indicibili,che mi facevano compagnia nei pomeriggi da sola.
Una domenica decidemmo tutti assieme di andare in un parco acquatico visto la stagione torrida,prendiamo due ombrelloni vicino spogliamo i bimbi e li incremiamo e subito si fiondano in acqua,luca si toglie la maglietta e mette in mostra addominali scolpiti e un petto acerbo ma delineato,io ho gia la gola secca,ma portando gli occhiali da sole nessuno vede dove guardi di preciso,i due papa lo sfottono su quante ragazze avra attorno con quel fisico e lui intimidito sghignazza poi sempre i papa raggiungono i piccoli e rimaniamo io la mia amica e Luca.
I papa in acqua lo chiamano e lui dice che arriva subito, si slaccia i pantaloncini e se li sfila rimanendo nel suo costume a slip blu che mette in mostra un pacco da far sudare,poi comincia a mettersi la crema solare ma non riesco a staccare i miei occhi da quel pacco, sento la sudorazione aumentare,e dico alla mia amica che vado nei camerini perche non ho fatto a tempo a indossare il costume e sparisco.
Entro nel primo libero,mi spoglio e quando tolgo le mutandine mi accorgo che sono completamente fradicie,sono cosi bagnata che devo masturbarmi,comincio a menarmela ferocemente pendando a quel pacco gonfio e in un attimo squirto tremando come una ragazzina, una volta calmatami metto il costume ed esco.
Ancora non credevo a quello che mi era successo, ero impazzita forse, oppure il caldo mi dava alla testa, cancellai quei pensieri e mi misi a prendere il sole con la mia amica sara parlando del più e del meno!
Trascorse la mattinata in scioltezza pranzammo e nel pomeriggio decidemmo di fare tutti il bagno, e cosi entrammo tutti in acqua, era deliziosa subito cominciarono a schizzarci i mariti e cosi anche i bambini incoraggiati dai papà e anche io e sara passammo al contrattacco e giocammo!
Tra noi tutti cera molta confidenza conoscendosi da tanto perciò luca mi prese da dietro per buttarmi sott’acqua e io facendo resistenza sentii il suo pacco premere sul mio sedere e poi facevo resistenza più lo sentivo ingrossarsi e in un attimo mi bagnai, sentivo la sua erezione dietro di me ma essendo tutti li decisi di cedere e mi feci buttare sott’acqua!
Dopo un po’ decidemmo di provare un’altra attrazione ma luca disse che voleva stare ancora in ammollo, sicuramente per non far vedere la forte erezione che aveva nel costume!
La giornata si concluse senza ulteriori intoppi e tornammo a casa, la sera feci sesso con mio marito più vogliosa che mai e non potevo non pensare a quel contatto con luca e alla sensazione della sua erezione che premeva sul mio culo!
La settimana successiva mi chiama sara e disperata mi dice che non sa come fare con luca perché entrambi lavorano e lui ha qualche linea di febbre e non può andare al campo solare( sta dietro ai piu piccoli compresi i miei figli) e lei e il marito devono lavorare!
Io le dico di portarlo da me che non ci sono problemi, i bimbi sono al campo solare e non lo scocceranno di sicuro e mio marito lavora fino a sera perciò può starsene tranquillo a riposarsi, lei mi ringrazia in mille modi.
L’indomani verso le 7:30 del mattino suona il campanello è sara che accompagna luca, lo faccio accomodare e saluto sara!
Gli chiedo se ha già fatto colazione visto che stavo preparando per mio marito e i bimbi e lui dice che non aveva fatto a tempo perciò ci sediamo tutti a tavola e facciamo colazione ridendo e scherzando poi mio marito prende i piccoli e li porta al campo solare e va al lavoro!
Dico a luca di fare come se fosse a casa sua e di riposarsi, io intanto metto a posto le colazioni e sistemo la cucina, lui accende la tv e si mette sul divano, era in pantaloncini e canottiera ed era bello come il sole e potevo guardarmelo senza avere gli occhi di nessuno che mi giudichino, gli dico di levarsi le scarpe cosi può stendersi comodamente e lui ringraziando accetta!
Bello attraente ed educato un ragazzo perfetto!
Gli dico che vado a farmi una doccia e poi vengo a fargli compagnia, mentre mi lavavo ero un fremito ero già eccitata sapendo che era da me ed eravamo soli, mi depilai le gambe in doccia e diedi una passata alle labbra della fica visto che sul pube tengo il pelo, mi asciugo e indosso un perizoma a filo bianco di pizzo e una vestaglia estiva multicolore senza reggiseno, volevo mi notasse!
Vado in sala mi accomodo sul divano e gli dico luca ti da fastidio se mi metto lo smalto ai piedi non ho fatto a tempo prima, lui mi dice che non ce nessun problema, allora lo coinvolgo facendogli scegliere il colore dello smalto come gioco!
Sceglie il nero, favoloso buon gusto gli dico e lui mi sorride con quel suo visino angelico, poi tiro su un piede sul divano cominciando a darmi lo smalto facendo il modo da allargare le gambe per far si che luca possa vedere il mio perizoma e nel mentre parlavo con lui, volevo la sua attenzione e i suoi occhi su di me e soprattutto tra le mie gambe.
Mentre parlavamo vedevo il suo sguardo abbassarsi indifferente e vedevo il suo pacco gonfiarsi, cominciavo a bagnarmi e il perizoma bianco inumidendosi traspariva la mia fica vogliosa!
Finii entrambi i piedi e chiesi a luca se poteva soffiarci sopra per accelerare l’asciugatura, lui accettò cosi mi avvicinai e gli porsi un piedino lui lo press con le mani e comincio a soffiare, io ero sempre più bagnata non resistevo più dovevo fare qualcosa, quando luca finii col primo piede lo calai volontariamente sul suo pacco ed esclamai luca ma cosa nascondi qui sotto!
Era fatta la troia che era dentro la laura moglie e mamma era saltata fuori ed era furiosa , lui era imbarazzato ma io ero una donna matura sapevo cosa e come fare, mi avvicinai e lo baciai, le nostre lingue si intrecciavano come serpenti, luca mi mise le mani sulle tette i miei capezzoli erano chiodi, mi staccai dalle sue labbra scesi dal divano e mi chinai tra le sue gambe, il suo viso era sconvolto ma eccitato, presi i pantaloncini e gli slip e lo denudai in un solo movimento, dio mio che cazzo che aveva, lungo e grosso pieno di vene quasi non ci credevo ma lo speravo, lo presi in mano e subito in bocca, ero vorace succhiavo e leccavo come se non avessi mai preso un cazzo, ero indemoniata, dopo 10 minuti luca si inarca e mi scarica in gola una sborrata esagerata che ingoio fino all’ultima goccia.
Lo guardo era in estasi ora gli dico mentre ti riprendi vieni a sentire il mio sapore, mi sfilo il perizoma mi sdraio sul divano e allargo le cosce gli faccio segno che e li che deve andare e ci si tuffa!
Lecca cucciolo lecca fammi godere, lo prendo per la testa e muovo il bacino la sua lingua mi entra in figa in profondità poi passa al culo e di nuovo in figa ed ora è il mio momento lo annaffio di squirt premendo la sua faccia sulla mia figa!
Ci baciamo ma ora voglio il cazzo dentro, luca è di nuovo in tiro, mi metto a cavalcioni glielo prendo in mano e me lo punto in figa poi me lo faccio entrare, dio che trave mai preso un cazzo cosi, mi ci vuole un po’ per farlo entrare fino alla base ma dopo comincio a cavalcarlo come una puledra, lo sento dentro fino all’utero, salto su di lui sentendo tutta l’asta entrare e uscire e raggiungo un altro orgasmo, siamo sudati come porci che è ciò che siamo, vengo via da lui mi metto a pecorina e gli dico luca sfondami ti prego, lui si posiziona dietro e comincia a sbattermi forte mi prende i capelli e mi tira facendomi inarcare tutta mi dice dai troia che ti fotto e li vengo ancora, mi sbatte cosi per mezzora ho la fica a fuoco, sento che sta x venire e gli dico sborrami dentro fammi tua e cosi esplode dentro la mia figa skizzo dopo skizzo mi riempie l’utero di calda sborra!
Stremati andiamo in doccia a rinfrescarci e poi a letto a farci due coccole, e nel mentre gli sussurro che se saprà mantenere il segreto mi potrà sbattere quando vuole.....

Questo racconto di è stato letto 8 7 7 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.