Vincenzo e Alfonso

Scritto da , il 2020-05-22, genere gay

Vincenzo e Alfonso erano due colleghi di lavoro sessanta anni Vincenzo sessantatre Alfonso nella loro azienda ricoprivano un ruolo di controllo degli operai per la pulizia del territorio, molto spesso lavoravano insieme e nei giri di controllo in macchina che facevano parlavano di tutto. Un giorno Vincenzo,che aveva già tante esperienze al riguardo, chiese ad Alfonso così parlando se lui sarebbe mai andato con un altro uomo.. E la risposta che diede Alfonso lasció Vincenzo spiazzato, non disse di no disse che era sempre stato molto curioso della cosa... Vincenzo allora gli racconto le sue esperienze e Alfonso sembrava molto interessato. Il mattino seguente squilló il telefono di Alfonso, era Vincenzo che gli diceva che si era fatto dare per entrambi un giorno di ferie al lavoro perché voleva soddisfare la curiosità di Alfonso.... Quest'ultimo che aveva capito cercó subito una scusa ma ormai Vincenzo era determinato e gli diede luogo e ora dell'appuntamento... All'ora prestabilita Alfonso arrivó al parcheggio di un hotel fuori città dove Vincenzo lo stava aspettando. Entrarono Alfonso era molto imbarazzato per lui era tutto nuovo... Nella hole si accorse che Vincenzo non era nuovo a quel posto... In un attimo si trovó chiuso in camera con Vincenzo.... Quest'ultimo capendo la situazione si avvicinó e gli disse dolcemente "Stai tranquillo cerca di rilassarti ti farò provare cose che con una donna non hai mai provato" mentre diceva così lo spogliava lasciandolo in slip... "Come pensavo sei bellissimo" Alfonso nonostante i suoi baffoni non era peloso per niente due bei capezzoli medi delle belle mammelle sode e una bella panciona liscia... Anche le gambe non erano per nulla pelose.. Anche Vincenzo si spoglio e incredibilmente ad Alfonso piaceva.... Aveva un seno seconda misura capezzoli larghi panciotta liscia... Gambe per nulla pelose.A quella visione il cazzo di Alfonso divenne semi duro e lui se ne stupì. Vincenzo lo fece sedere su una poltrona e dicendogli di rilassarsi cominciò a massagiargli le gambe muscolose e liscie... Salendo piano.. Poi passó alle spalle e scendeva sui fianchi larghi di Alfonso... Quest'ultimo cominciava a, sospirare di piacere a rilassarsi... Così Vincenzo piano piano appoggió la bocca sul capezzolo dx turgido di Alfonso e cominciò a succhiarlo... Piano piano Alfonso cominciava ad ansimare poi a gemere e col corpo cominciava ad avere spasmi di puro piacere... Sotto gli slip il cazzo cominciava a diventare duro... Vincenzo procedeva delicatamente ma come senti che Alfonso diceva "Si dai ahhhh continua si così... Mi piace dai" inizió ad andare più veloce, succhiava... baciava e mordeva Alfonso aveva degli spasmi fortissimi quasi saltava.... E quando in preda al puro piacere cominciò a dire "Amore si dai sei bravissimo amore mio ah ah sto provando cose mai provate... Amore dai continua" Vincenzo capi che era arrivato il momento di scendere con la bocca così sfilò gli slip ad Alfonso e si trovó davanti un cazzo di 17 cm scappellato bello nodoso.. Così ci mise le labbra sopra e cominciò a scendere e salire intanto con le mani stringeva i capezzoli di Alfonso che impazziva dal piacere ormai era suo diceva "ah ah si Amore mio si dai ah ah che bello ah stringi di più i capezzoli stringimi di più ah ah" Vincenzo li stringeva sempre più e ad un certo punto Alfonso cominciò a piangere dal piacere e dal dolore... Gli uscivano proprio le lacrime... VINCENZO si eccitava a vederlo così in preda a spasmi atroci e che singhiozzava di pianto.... Dopo un pó implorava Vincenzo di smettere che aveva dolore ma Vincenzo stringeva di più e lui "Ah ah Amore ti prego smettila mi fai male ai capezzoli ah pietà basta ah ah ah" e gli uscivano le lacrime ormai diceva frasi senza senso "Non smettere ah basta.... Ah che bello ahhhhhh pietà Amore miooooo amore mio.... Vengooooo" e dicendo così sparó fiotti di Sborra in gola a Vincenzo che se la gustó tutta.... Alfonso continuó ad avere spasmi di piacere anche dopo essere venuto... E la testa piena di capelli corvini di Vincenzo era ancora sulla sua asta aspettando che si ammosciasse. Non appena Alfonso si riprese si cambio di posto con Vincenzo e si buttó subito sul petto/seno di Vincenzo.... Vincenzo era eccitatissmo già per le reazioni di Alfonso... Quest' ultimo cercava di fare del suo meglio e ci riusciva... A Vincenzo piacevano da morire i baffi di Alfonso che gli strusciavano sulle sue mammelle... Vincenzo gemeva e ancheggiava moltissimo e diceva ad Alfonso "Continua bravo amore mio ah Dio che bello come godo siii oh Dio" il suo cazzetto fino e scappellato era già bagnato di presperma... Quando Alfonso lo prese in bocca divenne un pó più duro... Nonostante Alfonso non avesse mai fatto un pompino era molto bravo e poco dopo urlando un lunghissimo "Siiiiii" Vincenzo schizzó il suo sperma sui baffi di Alfonso... E Vincenzo non si fece scappare l'occasione e con la lingua leccó i bei baffi di Alfonso baciandolo focosamente mentre lo baciava strizzava i suoi capezzoli provocando spasmi e gemiti in Alfonso che si lascio andare sulla poltrona intanto che Vincenzo si era alzato... QUEST 'ultimo sali a cavallo di Alfonso impalandosi sul cazzo duro di Alfonso entrambi erano in preda al puro piacere e si dimenavano con i loro corpi... Alfonso Urlava ormai "Amore mio siiii ah che bello che bello amore mio" e intanto gli uscivano le lacrime e piangeva di piacere dicendo:"non ho mai provato niente di più bello sei meglio di una donna Amore mioooo" e dicendo così inondó Vincenzo del suo seme.... Rimasero abbracciati per un pó poi Vincenzo molto dolcemente carezza do gli la testa disse:"Allora? Ti è piaciuto" Alfonso ancora ansimante con le lacrime che scendevano sulle guance disse "Amore mio da oggi in poi quando non saremo in mezzo ad altra gente tu sarai solo e soltanto il mio Amore...... Ti chiamerò per sempre così... Grazie Amore grazie perché un piacere così bello non l'ho mai provato nella mia vita." Il giorno dopo Alfonso stava per andare al lavoro e gli Arrivó una telefonata e rispondendo dopo aver visto chi era disse" Amore mio sto arrivando al lavoro tra poco ci vedremo e staremo vicini un bacione "Arrivato al lavoro Vincenzo lo aspettava in un punto un po' nascosto si baciarono con la lingua e poi cominciarono a lavorare...

Questo racconto di è stato letto 1 9 9 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.