Io, un amico e la sorella

Scritto da , il 2019-08-05, genere trio

Giovanni è un mio caro amico e compagno di squadra, a partire dalla prossima stagione non sarà più in squadra con me e per salutarci al meglio mi ha invitato una giornata a casa sua. La mattina l’abbiamo passata giocando a calcio e alla play. Verso l’una di pomeriggio sua sorella Beatrice ha preparato il pranzo. In tavola era vestita molto sensuale, aveva degli shorts e soltanto il reggiseno. Finito il pranzo entrambi i fratelli si dirigono in bagno lasciandomi solo in cucina. Il tempo passa e non tornano così mi alzai e mi diritti verso il bagno. La porta era chiusa ma fuori c’erano dei vestiti tra cui delle mutandine da donna. Aprii la porta e di fronte a me trovai il paradiso. Giovanni mi invitò a spogliarmi e non appena vide il mio pene in erezione iniziò a masturbarmi per il piacere di sua sorella che si godeva la scena tutta bagnata. Poi ci raggiunse mi infilò un preservativo e apri le gambe invitandomi a procedere. Mentre io la sbatto violentemente facendo traballare le sue grosse tette, Giovanni la bacia per trattenere i suoi gemiti

Questo racconto di è stato letto 1 2 0 6 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.