Inquisizione 3

Scritto da , il 2019-08-02, genere pulp

Da quel giorno io ho iniziato a perdere la mia funzione di frate e ho aumentato la funzione di uomo adorante,la principessa mi ha reso suo schiavo nel senso che mi chiede delle azioni sempre più esagerate che vanno contro alla mia logica ma con una carezza,un bacio o una massaggiata al cazzo mi sciolgo e faccio tutto e mi faccio fare di tutto.
Dalla prima sega è passata al pompino con relativa bevuta e mentre mi succhia il cazzo vuole che le lecco la figa e le strizzo le tette,ma questo è niente adesso mi chiede che vuole vedere mentre piscio e allora mi prende il cazzo in mano lo scappella e si sditalina mentre piscio,è arrivata anche a bagnarsi le mani del mio getto e a leccarlo e mi ha obbligato a leccare la mia piscia.
“Anna !!! non si può andare avanti così se ci sorprende tuo zio ammazza me e ti sbatte nelle segrete a vita,un po’ di decenza,adesso mi chiedi di lavarti a pisciate e addirittura in bocca smettila è troppo”
“Giulio è più forte di me da quando mi hanno violentata quei due maiali sento il bisogno di essere maiala,voglio provare tutto,pensa che una mattina mi sono messa un dito nel sedere e poi mi sono leccata gli umori,schifo????no!!!!mi sono dovuta sgrillettare sognato te che ti accovacci e molli tutto sul mio corpo”
“Anna smettila ma come puoi pensare di essere riempita di cacca,al solo pensiero inorridisco”
“Va bene caro non ne parliamo più ma voglio sentire il tuo cazzo nel culo,no caro no nella figa non voglio problemi,nel culo và bene e da oggi tutti i giorni mi dovrai ripassare le budella vieni mi metto a carponi e mi apro le chiappe dai caccialo dentro!!!e riempimi”
Ormai totalmente agli ordini della principessa obbedisco e facciamo di tutto,ormai non so nemmeno che giorno è sono tutto preso da quella figa stupenda che mi strega e così un giorno,per fortuna non siamo come al solito nudi,lo zio entra e ci avverte che il mio maestro è in arrivo per controllare la principessa.
Non sappiamo quando arriverà ma da adesso basta atti osceni,siamo tutti presi da studio e letture,passa una settimana e arriva.
“Bene Giulio tutto bene? Hai sistemato la nostra principessa? Si bene domani faremo l’interrogatorio per definire la proprietà del castello”
Ci lascia e per un giorno letture,esercizi spirituali e altro,alla fine prima di ritirarci Anna non resiste,si mette in ginocchio mi alza il saio e nascosta dalla veste mi fa un pompino dei suoi,mi lecca i coglioni e lo ingoia tutto e alla fine si beve la mia scarica,un bacio in bocca così assaporo la mia sborra e andiamo nelle nostre camere.
La mattina stiamo aspettando il maestro,arriva entra e chiude la porta.
“State calmi ho messo due guardie fuori non ci disturberà nessuno adesso principessa vorrei vedere come sei oggi dopo un anno,levati tutto e controlliamo i segni,non fare la sorpresa cara immagino che con Giulio avete fatto di tutto e dato che ti ho visto nuda un anno fa con quei due maiali non credo tu abbia paura a mostrarti dai levati i vestiti e fammi vedere”
Anna mi guarda le faccio un segno di assenso e lei si sfila gonna e giubbino e rimane nuda e splendida davanti al maestro.
“Ahhhh vedo che ti sei depilata la figa,girati uhhh anche il culo è pulito e le tette sono un po’ cresciute ma rimangono sempre toste e morbide vieni qui vicino”
Anna si avvicina e subito le infila la lingua in bocca e due dita nella figa,Anna con quel trattamento apre le gambe e si fa penetrare al massimo,il maestro stacca la mano dalla figa le prende una sua e la appoggia sul cazzo
“sei già bagnata appena ti tocco,adesso accarezzami il cazzo e poi tiralo fuori che cominciamo l’interrogatorio,aspetta Giulio tirati via tutto che dobbiamo controllare con accuratezza,uhhhh ti piace vero???cosa ne dici hai due cazzi a disposizione divertiti fammi vedere cosa sai fare”
Sapendo che siamo lì per lei si scatena,inizia con uno in bocca e uno in mano poi non contenta ne piazza uno tra le tette,si stacca da quello in bocca
“Cosa aspettate sono vostra voglio sborrare anche dal culo datevi da fare e fatemi tutto!!!!!”
“Adesso vediamo se sei porca come vorresti essere apriti figa,culo e bocca ti faremo di tutto dai Giulio è nostra”
Cosa succede in un ora è da non credere,Anna si dà completamente e così doppia anche se lei non voleva la figa viene riempita,le tette vengono strizzate da cazzi che vengono leccati appena escono dalle due bocce,abbiamo i coglioni gonfi ma non sborriamo anche se Anna chiede a gran voce di riempirla di schizzi.
“Dai riempitemi,sto godendo a ripetizione mi cola anche il culo dai menatevi i cazzi e lavatemi siiii maiali volete lavarmi a pisciate sono pronta bocca spalancata fammi bere tutto,Giulio piscia caro voglio berla tutta che bello!!!!!nooooo vuoi il culo pronto ahhh vuoi pisciarmi dentro cosa aspetti fammi un clistere di piscia ahhhhh siiiii porcoooo godo”
Anna ormai è completamente soggiogata dai nostri cazzi che non hanno ancora sborrato anche se la voglia è tanta,dopo la bevuta di piscia e la scarica nel culo Anna invece di correre al cesso non resiste e tutto quello che ha preso nel culo viene scaricato per terra,il maestro ha una ultima idea
“Sdraiati porca sdraiati su tutto quello che hai scaricato,ti piace vero porca e non è tutto adesso arriva il bello”
Il maestro si china su Anna e mette il suo cazzo tra le tette e il culo quasi in bocca
“Adesso leccami il culo,siii mettici la lingua,ti piace vero?? Dai sditalinati ahhhhh che maiala sei adesso sai cosa succede,succede che mi hai eccitato il culo e non resisto tieni ti riempio tette e faccia”
In un attimo Anna è riempita di cacca sulle tette e in faccia,urla di volerne ancora e si accarezza il corpo e si spande tutto addosso urlando che vuole essere riempita di sborra e così piglia in mano i nostri cazzi e con le mani sporche di cacca inizia a segarci
“Dai cosa aspettate voglio mangiare tutto siiii sento che siete pronti siiiiii dai riempitemi tutta!!!!”
Con quel trattamento non resistiamo molto e iniziamo a sborrare da tutte le parti,in faccia,tra i capelli,in bocca e sulle tette,Anna non contenta si ingoia i cazzi per non perdere le ultime gocce.
La stanza è uno schifo ma il maestro si pulisce e si riveste
“bene Anna vado a scrivere l’atto finale,avrai tutti i beni castello e proprietà tuo zio che ha chiesto il processo viene condannato e viene messo nelle tue mani,esilio,prigione o morte,fai quello che vuoi per noi lui è già sparito,Giulio tu starai con la principessa e farai tutto quello che ti chiederà,hai il mio consenso e quello dei miei superiori adesso vi lascio da questo momento hai il potere di vita o di morte su tutti”
Anna mi guarda felice e aspettando il maestro ci puliamo per quanto possibile e aspettiamo,la stanza è uno schifo e puzza in modo atroce.
Passano un paio di ore e rientra il maestro con l’atto finale firmato e bollato
“Bene ecco fatto Anna adesso fai quello che vuoi e quando vi vengo a trovare preparati figa e culo”
La bacia in bocca e le dà l’ultima palpata al culo e esce dalla stanza,Anna chiama a gran voce una cameriera
“Vieni dentro devi pulire tutto e voglio via l’odore e tutti segni chiaro!!!!!!altrimenti le segrete ti aspettano e di sicuro non ne esci viva sbrigati!!!”
La ragazza spaventatissima inizia a pulire e Anna chiama la sua cameriera personale
“Cosa guardi con gli occhi da pesce fritto!!!non hai mai visto un uomo nudo?e quante volte mi hai visto nuda! Allora smettila andiamo mi,anzi ci devi lavare,certo è cacca che abbiamo addosso e senza se ne ma devi pulirci andiamo!!!!”
Ci infiliamo nella tinozza e la cameriera bagna e struscia e lentamente ritorniamo alla normalità ma quando mi pulisce il cazzo ho ancora una erezione e mi diventa duro
“Cazzo allora ti piace il cazzo vero? Bene allora adesso lo ingoi fino ai coglioni giù troia giù apri la bocca”
Praticamente spinge la cameriera dentro la tinozza,le fa spalancare la bocca e è lei che le muove la testa avanti e indietro facendomi chiavare la bocca,mentre la spinge le urla che vuole strozzarla con i miei coglioni e spinge dentro la gola fino a farla vomitare,ma non si ferma e non contenta le caccia due dita nel culo.
“dai voglio vedere che bevi tutto siiiii Giulio svuotati i coglioni siiii guarda come beve ingoia tutto,tutto!!!!hai capito brava adesso fuori che ci dobbiamo preparare per la visita di mio zio,vedrai Giulio come lo tratterò quel porco che mi voleva mettere al rogo”
Puliti e profumati aspettiamo l’arrivo dello zio che arriva con due guardie
“Cara Anna sono felice che adesso tu sei la padrona non lo avevo mai dubitato vieni e abbracciami”
“Lurido schifoso bastardo adesso tutte moine ma prima mi volevi bruciare vero? Prendetelo e bloccatelo così bravi e adesso parliamo caro il mio porco che sbavavi quando mi guardavi di nascosto mentre mi cambiavo vero??? Dici di noooo bene tieni!!!”
Anna molla un calcio nei coglioni che fa urlare lo zio,si avvicina e gli strappa i pantaloni
“ecco gurrdate che cazzetto si ritrova e tu porco cosa volevi farmi?tieni beccati una strizzata di coglioni bravo urla urla ho voglia di cacciarti in bocca quel tuo cazzetto inutile ma prima voglio che il tuo culo deve diventare una galleria ti farò spaccare da tutte le guardie e dopo il culo passeranno alla bocca dovrai bere e ingoiare di tutto caro il mio maiale che voleva chiavarmi per diventare re,stronzo beccati quest’altro calcio nei coglioni,portatelo via nella camera delle torture voglio godere quando ti sfonderanno”


Questo racconto di è stato letto 2 1 0 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.