Un anno di dominio

Scritto da , il 2019-03-13, genere dominazione

Le 4 auto arrivarono, attraversarono il vialetto e gli autisti scaricarono il loro contenuto: 3 persone, due donne e un uomo e una cassa, circa 3 metri per 3, i suoi acquisti erano finalmente arrivati; come da sue istruzioni vennero portarti nel garage al piano interrato, che si collegava direttamente con l'appartamento, e li lasciati, gli autisti tornarono alle loro auto e veloci se ne andarono.
Un vero colpo di fortuna aveva permesso tutto ciò, vari terreni di proprietà di Dorian da anni erano entrati nell'area di interesse di una grossa industria, volevano costruire li ed erano disposti a qualsiasi cifra per l'acquisto, e l'importo che lui aveva chiesto era stata accettato e bonificato nell'arco di pochissime settimane. Così si era trovato nell'arco di pochi anni da giovane ragazzo con un ottimo lavoro e una vita sociale come quella di tutti i ragazzi di 30 anni, a socio maggioritario della ditta dove lavorava, con una rendita mensile di svariate migliaia di euro e un conto in banca a sei zeri.
Il sito internet dove aveva effettuato quegli “acquisti” lo aveva trovato quasi per caso, aveva letto la sua pubblicità durante la navigazione su siti erotici; donne e uomini che, per la maggior parte con problemi di debiti o in cerca di un gruzzolo per cambiare vita, decidevano di vendere il loro corpo. Non un sito di incontri, qualcosa di molto più serio, solo l'iscrizione per gli eventuali acquirenti costava 500,00 € e, all'interno, una scelta vastissima di persone diverse per età, estrazione sociale, motivazioni personali e “servizi offerti”. Dalla casalinga che per 300 euro poteva passare cena e notte con chi ne avesse acquistato il coupon, alla 18enne che metteva all'asta la sua verginità per 100.000 €, Dorian non cercava ne l'una ne l'altra, lui cercava qualcosa di molto più allettante e per questo aveva dovuto scrivere direttamente al presidente dell'associazione a quale il sito faceva riferimento.
Le sue richieste erano tanto chiare quanto difficili da soddisfare; voleva 4 persone a sua disposizione completa per un anno: due ragazze massimo 35enni, una signora tra i 45 e i 50 anni e un ragazzo massimo 30enne, l'aspetto fisico non era fondamentale, aveva sottolineato di volere donne normali, ovviamente non brutte ma non top model, con una terza o quarta di seno, lo stesso valeva per il ragazzo, fisico asciutto e un bel membro, nulla di impossibile.


Più difficile delle caratteristiche fisiche fu trovare persone con qualità caratteriali e di vita adatte a lui. Desiderava che le due ragazze e il ragazzo fossero completamente liberi da vincoli familiari, sentimentali e lavorativi e con esperienze sessuali comuni ma disposte a essere e diventare sue.
Diverso il discorso per la signora, per la sua figura cercava una donna in carriera, abituata a posti di comando e responsabilità, e la voleva per renderla la sua schiava, la sua cagna personale.

C'era voluto del tempo, quasi 8 mesi, quando una mail lo aveva informato che il sito aveva trovato le 4 persone adatte a quello che lui cercava. La mail era dettagliata e descriveva minuziosamente le figure da loro trovate.
Desiree era la prima figura che sottoponevano alla sua attenzione, 30 anni, libero professionista, veniva da una storia di 11 anni chiusa da poco più di 1. Aveva perso la verginità con il suo ex fidanzato e non si erano spinti oltre alle classiche scopate di coppia; era alta 1,70 per 58 chilogrammi, capelli lunghi che cadevano sulle spalle, viso ovale dove risaltavano splendidi occhi verdi, piercing al naso, una terza di seno e un bel sedere, una bellissima ragazza.
La seconda selezionata era Simona, più giovane di Desiree di 3 anni, studente di economia e barista part time, era castana, occhi marroni, un corpo formoso e leggermente rotondetto, single da tempo aveva alle spalle molte esperienze sessuali con diversi partner maschili; si era spinta a baciare una donna una volta.
Il ragazzo, Daniel, aveva 25 anni, moro occhi verdi, non aveva alcun legame e questo bastava a Dorian.
Tutti e tre si erano iscritti al sito per poter mettere da parte una consistente quantità di denaro e sistemarsi per la vita.
Laura, invece, era la signora 49enne designata per diventare la sua cagna personale. Capelli castano chiaro, occhi verdi, un bel viso segnato da qualche ruga, aveva una quarta di seno e un corpo formoso. Direttrice di una grande multinazionale era stata scoperta nel manipolare dati finanziari dal suo diretto superiore e amante che, a causa sua, aveva perso diverse centinaia di migliaia di euro e, secondo un loro accordo sarebbe stata lei a doverli rimborsare e l'unico modo trovato era stato l'iscrizione al sito, con questo anno prevedeva di poterlo fare e tornare alla sua vita di prima.

Dorian aveva voluto solo descrizioni scritte dei prescelti, una foto del viso e una completa ma con abiti normali, voleva scoprirli e spogliarli dal vivo, con tutta la calma del mondo.

Questo racconto di è stato letto 2 2 4 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.