Amo il culo di mio marito

Scritto da , il 2018-09-19, genere bisex

Quel pomeriggio ero particolarmente eccitata e vogliosa, così decisi di indossare degli indumenti molto provocatori. Misi una gonna nera ad altezza ginocchio molto aderente con un corpetto in pizzo trasparente nero che esaltavano il mio seno, quei decolté che a lui facevano tanto eccitare e le mie nuovissime mutandine alla brasiliana con le labbra fuori. Lo aspettai in ginocchio davanti allo specchio mente mi masturbavo vivacemente. Mi sentivo imbarazzata ma allo stesso tempo ero al culmine del eccitazione. Quando entrò mi alzai per baciarlo infilandogli le dita in bocca facendogli sentire il mio desiderio. gli ordinai di inginocchiarsi e di leccarmi. Nei suoi occhi vidi una lucentezza mai vista prima. Senza dire una parola esegui gli ordini. In pochi minuti mi ritrovai a quattro zampe davanti allo specchio con lui che mi scopava da dietro. La sua erezione era più grossa del solito, più pieno, più voglioso. Dentro di me provavo una tempesta di piaceri e ne volevo sempre di più. Avevo l’inefrenabile desiderio di sentirlo. Volevo di più... volevo essere trattata come una escort.. gli ordinai di farmi male. Volevo sentirlo, non solo dentro ma anche adesso. Con una mano mi tirò violentemente i capelli e con L Altra mi schiaffeggiava il viso. Ohhh si ecco era proprio questo che volevo anzi, di più.
Ci trasferimmo in camera, mi misi in ginocchio a gambe aperte, tirai fuori il mio vibratore da 25 cm e iniziai a masturbarmi, il mio desiderio ormai era sopra ogni confine, ero su un altro pianeta, la mia mente viaggiava come mai prima d’ora. Presi il suo cazzo e lo infilai in bocca. Volevo sentirlo... mi prese la testa e iniziò a scoparmi la bocca fino in fondo, fino a farmi soffocare. Dio quanto mi eccitava.
Si alzò in piedi, si tolse la cintura, quella solita in pelle nera che io adoro tanto è inizio a frustarmi il culo, la schiena fino a farmi arrivare al orgasmo.. Tolsi il mio cazzo dalla figa e glie lo infilai in bocca per leccarsi tutto il mio piacere dopo di che lo buttai sul letto ordinandogli la posizione pecorina e iniziai a succhiargli le palle passandogli delicatamente la mia lingua intorno al suo bel culo. (Premetto che ha un culo fantastico è un cazzo mozzafiato... grosso, lungo). Stava impazzendo. La sua erezione era dura come il marmo e il suo buco iniziava a pulsare dal piacere così mi misi sotto di lui per poterglielo succhiare e afferrai il mio cazzo infilandoglielo delicatamente dietro in quel buco che ormai era pronto per essere penetrato.. l’idea di scoparlo mi mandava fuori, vedere quel grosso cazzo entrare e uscire dal suo buco era una visione strepitosa, vedere nel suo viso tanto piacere... non resistetti più, gli ordinai di leccarmela e in pochi istanti gli riempi la bocca con il mio sapore che lui a sua volta mi passò e insieme ci gustammo quel dolce e caldo gusto..
Era ormai giunta L ora di scoparmi, di scoparmi forte come solo lui sapeva fare! pretendevo dolore, gli chiesi di nuovo di farmi male. Impazzivo dal piacere. Gli infilai il suo dildo nel culo e continuai a farmi scopare.....
Ed Ecco che si ferma, mi prende la testa infilandomi il suo cazzo in bocca e inizio a scoparmela fino a sentire qualcosa di caldo scendermi in gola. Lo sentivo ansimare sempre più forte, sempre di più.
Amo il suo sperma, amo il suo sapore, amo il suo gusto in bocca. Lo ingoiai e andai subito a baciarlo, facendogli gustare il suo piacere.

Questo racconto di è stato letto 9 5 5 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.