Un massaggio con i fiocchi

Scritto da , il 2018-08-12, genere trio

Erano le 20.30 avevo appena finito di lavorare e chiedo alla mia amica se le andava se passavo da lei prima di andare a casa, lei mi dice di di si e dopo 10 minuti ero da lei. Eravamo a casa sua io, lei(jessica) ed il suo compagno(brian), tutti tre sul divano a penisola a guardare la tv comodamente con una birra in mano. C'era caldo ed io indossavo un paio di pantaloncini corti e una maglietta. Io ero un po'indolenzita dopo le ore di lavoro e mi doleva il collo così chiesi a jessica se mi poteva fare un massaggio, nel mentre stava per iniziare a farlo Brian si propose di farmelo e allora accettai, mi sdraiai a pancia in giù sulla parte libera del divano e lui si mise di lato. Iniziò a massaggiare il collo, le sue mani avevano un tocco energico ma allo stesso tempo dolce e passionale da far venire i brividi e voler rimanere lì per ore, si soffermò sul collo per un bel po'. Passò una ventina di minuti ed iniziò a scendere con le mani sulle spalle, le braccia, poi di nuovo verso il collo per poi scendere lungo la schiena per poi risalire lungo i fianchi e arrivare a sfiorare i seni schiacciati. Più andava avanti col massaggio più mi rilassavo finché iniziai pure ala bagnarmi, ad un certo punto Brian mi chiese se mi andava di togliermi la maglia così avrebbe potuto fare meglio il massaggio, io acconsentii e così rimasi col reggiseno, mi sdraiai di nuovo e lui slacciò il reggiseno e riprese col massaggio e più massaggiava più andava verso i seni e più mi faceva bagnare. Ad un certo punto abbandonò completamente la zona e scese a massaggiare le gambe, partiva dall'esterno arrivava ai piedi e poi internamente risaliva fino a metà coscia, continuò per un po' ogni volta salendo sempre un po'di più arrivando al bordo dei pantaloncini. Ad un tratto mi chiede di girarmi a pancia in su e di sfilarmi il reggiseno e chiese a jessica se poteva aiutarci e lei andò in cucina a prendere della panna montata e della nutella, ritornò e Brian aveva già iniziato a massaggiare i seni mentre Jessica mi aiutò a togliere i pantaloncini e farmi rimanere con gli slip solamente, iniziò a spogliarsi per venire vicino a me e iniziammo a baciarci mentre Brian iniziava a scendere con le mani verso la patatina. Fu allora che jessica prese la panna e la spruzzò sui capezzoli e in mezzo ai seni e lei insieme a Brian si fiondarono a leccare la panna e a succhiare i capezzoli, io avevo sopra di me la patatina di jessica e iniziai a toccarle con le dita il clitoride e con l'altra mano a penetrarla. Brian mi sfilò gli slip e iniziò ad accarezzare la patatina poi si fiondò a mangiarla, continuò qualche minuto finché io e jessica ci tiriamo su e lo facciamo spogliare, prendiamo la nutella e ce la spalmiamo a vicenda e poi iniziamo a leccarci per poi finire sia io che Jessica a leccare le palle e il pene di Brian altrnandolo a qualche limonata. Brian stava per impazzire e allora jessica gli salì sopra e si impalò mentre io gli toccavo le palle alternado a qualche ditalino nel buchetto per farlo eccitare di più. Dopo un po'io presi il posto di jessica e iniziai a cavalcare Brian il quale non poteva resistere a lungo, dopo qualche minuto mi disse che stava per venire allora mi alzai ed entrambe ci preparammo davanti per prendere la sborra in faccia. Io e Jessica però dovevamo ancora godere così allora iniziammo un bel 69 e continuammo finché entrambe scoppiammo in un orgasmo devastante che ci lasciò a terra stremate, dopo una ventina di minuti ci rialzammo, io mi rivestii e dopo aver bevuto me ne andai verso casa. P.S. erano le 2

Questo racconto di è stato letto 5 7 2 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.