Stuprato da un vecchio porco

Scritto da , il 2018-05-18, genere gay

Sono Lucio,28 anni,glabro,senza un minimo pelo addosso,adoro in privato indossare calze a rete,perizoma,sandali a tacco,con j capelli lunghi che porto a codino vengo a volte presa x una ragazza,anche per il mio bel culo liscio.Da qualche tempo vado a sistermarmi I capelli da un vecchio barbiere sui 64 anni,pelato in mezzo,senza barba,ne baffi,carnagione olivastra,basso di statues,occhi da vecchio porco.Eugene la seconda volta che andai da lui mi fece sedere nella seconda poltrona nel fondo meno illuminato,mentre mi tagliava I capelli si appoggiava alla mia spalla destra e li senti chiaramente il suo cazzo,era durissimo,si strusciava control la mia spalla scoperta,poi con la scusa che mi era caduto un capello sulla schiena mi infilo la mano sotto la canottiera,stava letteralmente palpegggiandomi la schiena fino allo spacco del culo,risalendo sfioro le mie tettine,disse solo mmmmh lo sapevo,poi si allontano chiuse a chiave la porta mettendo una cartella CHIUSO..Torno da me e disse alzati e seguimi puttana,lo segui in un corridoio che portava a dove viveva,mi fece entrare in una camera con in letto matrimoniale,io ero paralizzata dalla paura,mio cazzettino era durissimo,lui mi ordino di spogliarmi e sdraiarmi sul letto,mi esplorava il corpo con la bocca e la lingua,succhiare,aspirare e mordere I miei capezzoli mentre mi infilava il suo grosso pollice nel buco del culo poi le sue dite diventarano due poi tre alternandosi con parole oscene,mi chiamava rotta in culo,sgualdrina depilato,finocchhio succhia cazzi...lui era in ginochhio e io sdraiata che li leccavo le palle,il culo e tornavo a succhiare il suo cazzo che era durrissimo lungo sui 22 cm e molto largo,succhiavo e leccavo mentre lui mi teneva infilato un butt plug nel culo,leccavo e succhiavo per no so quando il cazzo del vecchio barbiere fino a che mi stacco dal duo cazzo girendomi e mettendomi a pecorina sul letto con il mio bel buchetto liscio,largo e bagnato che no vedeva l'ora di essere unpalatable e infatti dopo avere appoggiato il glande alla mia figa anale mi ha inculata in un colpo solo sventrandomi il culo poi e iniziata la monta lenta e proprio,sentito il suo cazzo che mi allargava le parete del culo,I miei pianti si trasformarono da li in poco in gemiti di piacere e lo incitavo a sfondarmi il culetto,che ero la sua vacca da monta...poi si stacco dal mio culo sfondato e mi ordino di sedermi sul suo cazzo e cavalcarlo poi mi tiro a se,ero sdraiato su in veccchio pervertito e stavo cavalcando il suo cazzo mentre mi sculacciava e stringers le tettine fino a farmi male,mi masturbava fino a farmi schizzare sul mio ventre,dopo avere raccolto con le dite il mio sperma me lo porto in bocca,lui intanto stava per sborrare mi assesto due colpi forte e lo senti gridare ti sborro nel culo troia...ecco prendi tutto..senti uno due tre schizzi di sborra nel culo poi sul buco dilatato e sulla schiena...ne fece cosi tanta poi presi in bocca il suo cazzo gustandomi I sapori mischiati di sperma e umori del mio culo.
Storia Vera 😉

Questo racconto di è stato letto 9 8 7 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.