Erotici Racconti

Da Roger e Manfred (8)

Scritto da , il 2018-04-11, genere gay

Entrai in soggiorno, Alex mi venne incontro baciandomi, pure io, abbracciai anche Thomas, che mi strinse forte "Mi manchi...Manfred è caldissimo, me lo sono già fatto....Stasera se vuoi...."....E io devo chiedere a Roger, mi ha menato ieri e stasera sarà idem....Lo stesso, mi piace....Ho la pelle dura.....Ciao, arriva Roger...."...Erwin manco l'ho cagato, ci siam fissati negli occhi, il mio era di odio, il suo ironico e sbruffone....Entrato Roger, Erwin si è avvicinato dicendo: "Allora, fatto***"...Roger guardandomi gli disse: "Non ti riguarda, ormai il dado è tratto diceva Cesare...."....Erwin andò verso Alex se lo strinse, io geloso mi alzai andai verso i due, presi per mano Alex e lo portai accanto a me, a sedere....Erwin non sapeva come reagire e Roger se la rideva tra i denti, situazione sul filo del rasoio....Colazione, e poi via fuori all'aperto, io a prendere denti di leone e cicorietta...Niente sesso....La notte è stata folle, avevo l'ano che mi prudeva e poi il dildo, chiesi a Roger se potevo toglierlo, con mio stupore mi disse: "Ok, devo essere più dolce con un gioiello come te, aveva ragione Thomas a dire che sei ok, Erwin è solo strageloso di te e mi piace che tu manco lo caghi, bravo perdonato, stasera ti lascio andare da Thomas e io mi riprendo Manfred...."Con meraviglia mi strinse a se e mi baciò, prese in mano il dildo e se lo mise in tasca*****Uhhhhaaaaauuuuuuu alla faccia di Erwin*****Portai ancora i pantaloni corti di pelle....Mi avvicinai alla porta e dal gancio presi il battipanni flessibile e lo porsi a Roger....Lui: "Ti avevo detto che voglio essere più tenero con te...Ma se proprio vuoi....Calati i pantaloni......Io rimasi estereffatto, potevo evitare, ma non avevo capito bene....Prese il battipanni, colpì l'aria e poi avvicinandosi: "Quanti colpi, Atos??"....Io: "Quanti ne vuole darmene???"...Roger: " Ahh lasci che decida io, bene, 7 van bene??Mettiti giù con le mani sulle ginocchia, hai un bel culo sodo....Faccio piano...."....Primo colpo di battipanni, strinsi i denti e gli occhi e tra me "Si ,se questo è piano chissà forte****"...Secondo colpo...terzo quarto quinto sesto settimo....uno dopo l'altro, avevo gli occhi lucidi, quando finì mi frizionai le chiappe con le mani....Roger: "Fatto male??" ....Io:"Un po'....Grazie Roger, sarò più diligente e obbediente...".....Roger portò il battipanni al gancio della porta e abbracciandomi mi consolò accarezzandomi il sedere..."Sai Atos, con Manfred sono duro, perché è monello e furbo e vedo che anche gli piace esser punito, quelli appesi alla porta li uso, ma preferisco batterlo con le mani, sai sculacciarlo mi piace, vedere le chiappe che sobbalzano mi eccitano.."...."Chi è più duro con te??Immagino Erwin, Thomas è più dolce....Vero...::::Io: "Si è Erwin che mi mena di brutto, sai a volte mi piace....Thomas è il mio amore, ora voglio lasciare Erwin..."......Roger: "Sarà dura, lui è geloso, lo conosco, sai che me lo scopo sempre quando viene e uso quelli (con la mano indicò i tre strumenti di punizione)con un piacere enorme..."...."Bè andiamo adesso, chissà che pensano ...."

Questo racconto di è stato letto 6 8 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.