Video per Mr Crueger - Leccata da un cane

Scritto da , il 2017-08-31, genere zoofilia

"Dai, sbrigati! Non abbiamo tanto tempo. Mr Crueger ha chiesto il video entro stasera!"

La telecamera è puntata di fronte a me, mi spoglio lentamente, come piace a Mr Crueger, un russo di 45 anni che è diventato mio fan quasi subito. Da quando io e Olivier abbiamo iniziato a postare i nostri porno su internet.

All'inizio mi obbligava. Bastava che mi coprissi il volto ed io da brava assecondavo le sue pretese. Non è che proprio non volessi, ma avevo paura che qualcuno potesse riconoscermi.

Ora sono io a prendere l'iniziativa. Sfilo gli slip e scopro il pube, nudo, setoso. Mi accarezzo lentamente, poi mi sdraio, sul pavimento duro e freddo. Allargo le gambe e spalanco le grandi labbra. Con l'indice salgo e scendo, indugiando appena sul clitoride, poi mi infilo nel buchino e inumidisco tutto intorno. Sono bagnatissima. Sento che potrei schizzare come una fontana.

Con la coda dell'occhio osservo Jimmy, un cagnone dal pelo scuro. Ce lo ha prestato un amico di Olivier. Mi guarda attento, sembra interessato ai movimenti della mia mano.

La cosa mi eccita, da impazzire. Non mi sono mai masturbata davanti ad un cane. Mr Crueger ha promesso molti soldi per questo spettacolino. Molti.

Mentre mi tocco, Olivier si avvicina con una ciotola piena di cibo per cani. Una specie di composto marroncino semisolido. Comincia a spalmarmelo sulle grandi labbra, poi sul clitoride e infine nella fica. Il cuore inizia a pompare con più vigore, sento un calore irradiarsi dal ventre e diffondersi in tutto il resto del corpo. Guardo la telecamera, immagino l'occhio del russo sgranarsi davanti a questa porcata.

Le dita di Olivier sono delicate ma decise allo stesso tempo. Il suo tocco moltiplica il mio piacere. Chiudo gli occhi, inizio ad ansimare. Mi strizzo le tette, mentre aspetto Jimmy. So che non tarderà. Infatti come un lampo si avvicina affamato.

Sento il suo pelo morbido sulle cosce. La punta del muso si avvicina, mi annusa, spinge sulle piccole labbra fradice e ricoperte di sbobba. Un fremito mi attraversa lo stomaco. Jimmy spalanca le fauci e allunga quella lingua umida e prepotente.

D'istinto porto entrambe le mani sul mio pube, ma Olivier mi tira per le braccia e me le blocca sopra la testa, con un foulard. Jimmy continua a leccare, sempre più affamato. Mi sento aprire, sento la sua lingua infilarsi nel mio buchino e penetrarmi.

"Che troia che sei! Godi a farti leccare anche da un cane". Le parole di Olivier accendono la miccia delle mie perversioni.
"Dovresti vederti, hai la fica rossa da far paura e gemi come una puttana!". E' vero, mi sento puttana!

Jimmy affonda ancora di più e quasi grido. Sollevo il bacino, mentre la bestia mi spalanca la fica con le sue enormi linguate bavose. Ho il clitoride gonfio, non resisto più. Olivier mi strizza i capezzoli e finalmente il mio orgasmo esplode sonoro!

Il cane continua a leccare, dal sedere al pube, in ogni direzione. Mi sento bruciare, spasimo, affanno. Quel muso peloso si strofina sulle mie carni aperte. Vibro.

Olivier continua a strizzarmi le tette, mi sta quasi facendo male, ma mi eccita essere usata per il piacere di altri. Per quello di Olivier, di Mr Crueger, dei porci guardoni che scaricano i nostri video.

Le mie cosce tremano, cerco di chiuderle, ma Olivier mi obbliga a divaricarle e aggiunge altro cibo per Jimmy. Questa volta me lo infila con più forza dentro la fica. Poi di nuovo sul clitoride e infine sulle tette.

"Dai puttana, facciamo vedere a Mr Crueger quanto ti piace farti leccare da un cane".

Jimmy riprende a leccare, con maggiore slancio. Allarga le mie piccole labbra a musate e mi penetra nuovamente per cibarsi di quella sbroda marrone mista alla mia.

Di nuovo urlo, mi contorco, offrendogli tutto il mio corpo. Il cane lecca il mio stomaco, si avvicina alle tette, le annusa, prende a leccare anche queste. Mi massacra i capezzoli e le areole sensibilissime. Soffro, grido, sto impazzendo. Apro e chiudo le gambe, sfregando le pareti esterne della mia fica per aumentare il piacere.

Lo sento sbavarmi addosso, sento addirittura il suo cazzo su di me, lo sento gonfiarsi. D'improvviso mi coglie la paura. E se questo iniziasse a scoparmi? Il terrore mi fa trasalire, ma la presenza dell'animale su di me è un'eccitazione mai provata prima. Il suo pelo mi solletica la pelle, nuda e sudata. Mi lecca ovunque, anche sul collo. Giro la testa da un lato, ma quello arriva sulla mia bocca. Non posso più gridare, solo gemiti ora.

Cerco con tutte le forze di spingerlo verso il basso e finalmente Jimmy torna alla sua posizione iniziale. Si sdraia tra le mie cosce e riprende ad annusarmi sulla fica spalancata. Sento di nuovo la sua lingua sul clitoride. Olivier aggiunge altro cibo e l'animale torna a leccarmi fuori e dentro. E' feroce, goloso.

"Basta ora, Olivierrrrrr!!! Ahhhhhh". La mia fica brucia, fa male, eppure quel bastardo gode a vedermi sottomessa da un cane. Ho le lacrime agli occhi.

"Dai puttana, fatti mangiare la fica! La prossima volta te ne porterò due di cani, non uno solo". A queste parole il mio cervello impazzisce e l'eccitazione schizza alle stelle. L'idea di avere due bestie pelose sopra di me mi fa uscire di testa.
L'idea di essere legata e obbligata a subire mi eccita follemente.

Guardo Jimmy leccarmi la fica, il dolore aumenta, ma più penso a Mr Crueger e a come mi ha ridotta, più godo. La voce di Olivier risuona nell'aria come un eco: "Dai piccola troia, ho tanti cani randagi per te pronti a scoparti la prossima volta!". La sua follia mi fa impazzire e di colpo un nuovo orgasmo irrompe potente, fragoroso! Una miriade di brividi mi attraversano sotto pelle. Ho il cuore in gola, la testa sotto sopra, le cosce tramanti.

Lentamente Olivier si avvicina a Jimmy, lo accarezza finchè non lo allontana delicatamente. Ora mi sento stravolta. Cerco di riprendere fiato mentre provo a slegarmi i polsi. Ho bisogno di una doccia.

Olivier mi guarda sorridente, spegne la telecamera: "Buona la prima!".

Questo racconto di è stato letto 1 3 7 1 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.