Erotici Racconti

Ricordate la piccola ninfomane?

Scritto da , il 2017-08-12, genere saffico

rosa e paola ora stanno molto tempo insieme..anche con la grande differenza di età si capiscono perfettamente...entrambe sono sempre arrapate e alla ricerca del godimento,le occasioni non mancano...e quando mancano si vanno a cercare....come quando paola portò rosa nel negozio di scarpe in centro,chiedendo alla commessa un paio di scarpe con tacco 12 per sua nipote(a chi non le conosceva paola diceva sempre che rosa era sua nipote)...mentre la commessa era china davanti alle gambe di rosa per provarle dei paia di scarpe,la minigonna che paola gli aveva fatto mettere,non copriva più molto...anzi,scopriva abbondantemente le cosce di rosa tanto che si vedeva chiaramente la fichetta priva di mutandine che paola non gli faceva tenere quasi mai...la commessa davanti a quella meraviglia non sapeva più cosa fare non riusciva a staccare gli occhi di li e balbettava,non si capiva cosa....naturalmente paola aveva portato rosa in quel negozio perchè aveva sentito dei pettegolezzi tra amiche nel supermercato che dicevano appunto che quella commessa era solita guardare e accarezzare le gambe delle clienti alle quali faceva provare le scarpe...paola vedendo che nel negozio in quel momento non c'èra nessuno sfacciatamente guardando in viso la commessa alzò completamente la mini di rosa e disse...ma che hai visto che belle gambe ha mia nipote? la povera ragazza,che avrà avuto più o meno una 20ina di anni,diventò tutta rossa e con un sorrisino impacciato guardando la fichetta di rosa rimase di sasso con una scarpa in mano,allora paola le prese la mano libera la mise sulla coscia di rosa facendola scorrere fino alle labbra della fica e guardandola negli occhi gli disse....senti come è umida?e tu sentissi che sapore meraviglioso che ha...ti lascio l'indirizzo se ti va quando chiudi vieni a prendere un caffè da noi...poi facendogli notare come grondava di umori la fichetta di rosa continuò...gli piaci molto a mia nipote vedi?!ti stà zuppando la mano...va bene disse con un filo di voce,vengo a prendere un caffè...brava disse paola ti aspettiamo e alzandosi dalla poltroncina si salutarono con un bacio in bocca e così fece rosa.alle 19:00 suonò il campanello,paola guardò dallo spioncino.....era la commessa... aprì...la fece entrare e si salutarono subito con un lingua in bocca che durò vari secondi..poi paola le sbottonò il vestitino che cascò ai suoi piedi...sotto aveva soltanto un microscopico tanga,le fu sfilato anche quello....paola non potè fare a meno di constatare quanto fosse'fica'quella ragazza...la prese per mano la portò in camera dicendogli,mia nipote rosa ti sta aspettando,aprì la porta e c'èra rosa completamente nuda,braccia aperte e gambe oscenamente divaricate stesa sul letto,paola spinse delicatamente la commessa trà le gambe di rosa dicendo...dai..falla godere..l'altra in ginocchio sul letto con la testa trà le cosce di rosa inizio a succhiare e leccare gli umori che sgorgavano da quella meravigliosa fonte del piacere...rosa godeva come una pazza,teneva premuta la testa della ragazza alla fica come se avesse avuto paura che smettesse o scappasse...paola,nuda anche lei si posizionò a gambe larghe sulla bocca di rosa che infoiata dalla bocca della commessa inizio a succhiare lappare e mordere quella ficona che già eccitata dalla presenza della commessa scaricò sulla bocca di rosa una gran quantità di umori....continuarono a godersi in ogni modo per 2 ore di fila,finchè la commessa disse BASTA...l'aspettavano i genitori a cena...si salutarono con la promessa di vedersi tutte le sere,salvo imprevisti,come aperitivo per la cena.paola era molto,molto soddisfatta stava riprendendo in età avanzata il tempo perso in gioventù...rosa era al settimo cielo perchè invece delle medicine godeva a ripetizione quasi tutto il giorno e questo la manteneva calma con buona soddisfazione anche della mamma.

Questo racconto di è stato letto 2 1 0 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.