Erotici Racconti

Farmacia birichina

Scritto da , il 2017-05-19, genere orge

Anche stasera avevo fatto tardi a lavoro; mai una volta che riesca ad uscire alle 18 come tutti gli altri. Devo correre in farmacia prima che chiuda; menomale che la mia amica Laura mi può aspettare.
Laura ha 29 anni, siamo amiche da 3/4 anni... non un'amicizia profondissima ma con lei era semplice argomentare su cose che con altre amiche non osavo approfondire.
Entro in farmacia come un tornado:" ciao Laura ce l'ho fatta! Grazie ancora per avermi aspettata" lei sorride come sempre... bella! Era una bella ragazza con una quarta di seno bello sodo da far invidia... avevo sempre invidiato in modo buono ovviamente, le sue curve anche se in questo periodo non potevo lamentarmi.... dopo la gravidanza mi era rimasto proprio un bel seno gonfio... erano mesi che ormai non allattavo più ma le mie tettone erano ancora enormi!
"Cosa posso fare per te?"disse... "sai volevo fare una sorpresa a mio marito e visto che ho confidenza con te mi puoi consigliare qualche giochino che hai nello scaffale dei profilattici ? E anche qualche liquido stimolante"
"Avete finalmente ricominciato a scopare" disse.
In effetti la gravidanza e il post parto aveva messo mio marito a disagio e anche se io sommersa di ormoni avevo voglia h24 lui aveva paura di farmi male e non mi toccava.
"Si finalmente è non vedevo l'ora "
Laura inizia a mostrarmi vari articoli e da uno sportello tira fuori cose pazzesche che non poteva esporre per ovvie ragioni.
Sento un brivido nella schiena e arriva pulsando fino in mezzo alle cosce.. alla vista di quei gingilli e vibratori mi sta salendo l'eccitazione....
"Guarda questo-disse- è bello grosso e per eccitarlo puoi anche iniziare a strofinartelo fra le tette" mi guarda fissa con i suoi occhioni azzurri, si slaccia il camice e solo ora mi accorgo che è completamente nuda. Io rimango senza parole alla vista del suo corpo perfetto e lei inizia a strofinarsi il cazzo di gomma fra le sue sode tette.
"So che me le guardi sempre.. credi non ti abbia mai visto amica mia?" "Ma la mia era ammirazione... credo...solo quello" in realtà sentivo il mio clitoride gonfiarsi ... non mi era mai capitato con una donna.
Lei si avvicina e mi dice:"sai noi il mercoledì ci fermiamo sempre a fare l inventario "
"Noi?-dissi- noi chi?"
"Io Stefania e Luca il dottore "
Luca era il dottore della farmacia, un bellissimo uomo brizzolato, sempre abbronzato che da sotto il camice pareva scultoreo. Stefania era l'altra farmacista... appariscente con strepitosi capelli rossi.
Io comincio a non capire più niente ... sento la pelle che inizia a prendere fuoco... l'eccitazione sale!
"Laura ma cosa mi stai proponendo sei matta?"
Lei:"ti ho sentita tanto frustrata in questo periodo e voglio solo rallegrare una mia amica"
Sono combattuta, non ho mai fatto nulla del genere, ma la curiosità è tanta e la voglia sta crescendo in tutto il mio corpo.
Sorrido a Laura e le faccio intuire la mia voglia. Lei allunga una mano e con un pulsante chiude le saracinesche del negozio.
A quel rumore, come se fosse un avviso di chiamata, dal retro spuntano Luca e Stefania.
Lui ha il camice mezzo aperto, ha i pantaloni ma a petto nudo.
Stefania ha i suoi rossi capelli raccolti in una coda di cavallo, tacchi a spillo e sotto il camice un completino intimo di pizzo nero.
Io mi sto sciogliendo a quella vista... il mio corpo si infuoca e lascio andare i miei sensi.
Mi avvicino a Laura e con la lingua inizio a leccare il grosso cazzo di gomma in mezzo alle sue tette.. lei mi ferma:
" no no tu stai ferma... è la tua orgia. Tu devi solo godere amica ci pensiamo noi!" Luca mi prende di peso e mi sdraia sul balcone dove Stefania aveva messo un materassino.
Luca inizia a slacciarmi i pantaloni e fa scivolare il mio perizoma giù verso le caviglie. Toglie tutto mi piega le gambe e affonda la sua testa nella mia figa. Inarcò la schiena per il piacere... quella lingua sul clitoride è meravigliosa. Infila due dita nel mia fighetta sempre ben rasata e sente che sono già tutta bagnata:"va che bella mamma troietta che abbiamo qui... due moine e si bagna come una puttana"
Si in questo momento mi sento proprio Troia ma non mi interessa... la voglia e troppa è una situazione del genere non mi ricapita.
Laura e Stefania sono dall'altra parte del bancone si avvicinano alla mia bocca e insieme iniziano a baciarmi, le loro lingue giocano con la mia in una danza erotica e le nostre salive si intrecciano in un sapore che eccita le papille.
Laura allunga una mano e mi sbottona la camicetta... tira fuori dal reggiseno i miei caldi seni e inizia a strizzarmi i capezzoli. Le sue mani si bagnano subito di latte"è vero amica che hai ancora il latte.... noi abbiamo sete..."
Stefano scivola su un seno e Laura nell'altro, iniziano con forza a strizzarmi i seni, i miei capezzoli gonfi spruzzano latte ovunque e loro con voracità si attaccano e ciucciano come delle troie... i miei seni spruzzano sulle loro facce e loro stringono ancora più forte le mie grosse mammelle .... sto godendo da morire... ho voglia proprio di scopare adesso... guardo Luca e gli dico che voglio vedere il suo cazzo.
Mi alzo e scopro che quel pel pezzo di figo oltre al fisico perfetto aveva anche una grossa verga in mezzo alle gambe. La sua cappella gonfia e rossa mi fece vibrare tutta.
"Ti piace?"dice Laura....
"Amica un regalo migliore non potevi farmelo...."
Luca mi prende, mi gira a pecora. Laura prende il vibratore che si smanettava fra le tette e me lo infila in bocca "lecca troia bagnalo bene... "
io lecco vorace ,lo succhio forte ci sputo sopra.
Luca intanto continua a leccarmi e Stefania continua a mungermi come una vacca e beve come una ossessa.
Sento che luca inizia a giocare col mio culo.... spalma un bel lubrificante e inizia ad infilare un dito. Io inarcò la schiena e iniziò a gemere... lui compiaciuto infila il secondo dito... poi il terzo ... sto godendo, mi sto bagnando tutte le cosce.
Laura mi toglie il vibratore dalla bocca e lo passa a Luca.
Lui dopo aver allargato bene il mio culo toglie le mani e con forza mi infila quel grosso cazzo di gomma nel culo... caccio un urlo di dolore che subito si trasforma in piacere. Luca mi stringe forte le chiappe e accende il vibratore.
Sono in estasi, godo come mai prima... avvicina la sua bocca al mio clitoride ed è la fine.... squirto come mai successo prima.... un liquido impazzito schizza fuori dalla mia figa... è un fiume e Luca è lì sotto a bere come un assetato nel deserto . Anche Laura eccitata da questo corre dietro di me si fa spazio e beve dalla mia figa. Questo mi eccita ancora di più e lo squirt sembra non smettere mai.... sto godendo e sono su un altro pianeta... Laura sposta la testa e inizia a succhiatlo a Luca... la vedo fra le mie gambe... succhia forte le lo prende tutto in bocca ... "amica hai proprio una gola profonda ... una cazzo così grosso lo fai sparire in bocca.. sei proprio una sgualdrina"
Lei bagna bene il cazzo di Luca e sento quella grossa capella infilarsi nel mia figa.... il vibratore continua a eccitare il mio culo ... sono nuovamente in paradiso... luca mi scopa con forza e io lo sento fino al cervello... mi sta trapanando bene e godo come mai prima.
Laura si attacca nuovamente al mio seno e mi munge mi strizza i capezzoli e beve il mio dolce latte. Stefania si è spostata dietro Luca e gli lecca le palle infilandogli un dito nel culo. È tutto surreale... io godo e voglio leccare la bella fighetta della mia amica che non se lo fa ripetere due volte.... si mette a gambe aperte davanti alla mia faccia e inizio a accorparla con la lingua... lei ha sempre vantato lo squirt facile infatti tempo pochissimo inizio a picchiettarle il clitoride e mi spruzza in faccia tutto il suo nettare... è buono gustoso e io a bocca aperta nella sua figa bevo.
Luca spinge forte e sta per venire... Stefania vogliosa mi toglie il vibratore da culo e se lo infila nella patata.... io mi sento svuotata ma luca non perde tempo i ci infila le dita godo ancora... vengo ancora... luca lo tira fuori e prontamente Stefania si fa sborrare in bocca... gola profonda anche lei lo prende tutto e bEve fino all'ultima goccia..
Sono in estasi e crollo sul bancone bagnata come una cagna . Laura mi accarezza la testa e dice" amica ti aspettavo da così tanto tempo.... " la guardo ..."ora non mi perderai più"
Trovo le forze per alzarmi mi rivesto un bacio a tutti e tre e .... a mercoledì prossimo.

Questo racconto di è stato letto 7 8 3 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.