Erotici Racconti

Vania la porca

Scritto da , il 2017-05-18, genere etero

conosco Vania da parecchi anni, qarant'anni, madre, molto magra, poche forme, ma con una bocca meravigliosa ed un viso da vogliosa che mi ha sempre intrigato.
Dentro di me c'è stata l voglia seppur nascosta di scoparla e vedere cosa di buono potesse fare, ma non ho i avuto l'occasione per provarci.
Fino ad un mese fa, quando l'ho incontrata ad una bar di sabato, le era li con il so compagno, mezza brilla, abbiamo parlato un po, mi è sembrata molto disinibita e interessata a me, dopo circa un'ora il compagno se ne va, lasciandola sola, era l'occasione giusta, le chiedo di andare a fare un giro, accetta, prendiamo la sua y, s ferma in un boschetto al lido, e senza dir nulla mi mette la sua mano sul cazzo dicendomi, tanto lo so che è questo che vuoi, la bacio, le sue labbra sono super carnose, le infilo una mano dentro i pantaloni le tocco la figa fradicia, vania si catapulta sul mio cazzo e mi fa uno dei bocchini più belli della mia vita, quasi vengo e la blocco,la spoglio, fisico magrissimo, tette piccole, insomma, non una super figa, ma troppo eccitante,il suo culettino era da spaccare, la giro cn una mano leggera come è, e preso dalla foga l infilo il cazzo in figa, a pecora, comincia a parlare da puttana, mi incita a fargli sentire di più il cazzo, di farla godere che vuole il mio sperma, una cosa meravigliosa, ad un certo punto mi dice di incularla, proprio cosi, usa questo termine, non è mai stata una principessa ma cosi non avrei creduto, cosi le bagno un po ilbuco, e la penetro tra le natiche magre, la sbatto più che posso l sento gridare, incitarmi, le dico che mi piace troppo inculare quel culettino magro, a quelle parole Vania esplode, ed io dietro di lei, le inondo il culo, dentro, e anche sulle chiappe,quando lo esco, si gira e me lo prende in bocca, me lo pulisce bene, poi mi dice, ho goduto come una puttana, ti è piaciuto incularmi? non mi sbagliavo sul suo conto, ho sempre pensato che avesse una gran fame di cazzo e me lo aveva dimostrato. dopo quella volta l'ho scopata diverse volte, in ogni modo, l'ho fatta uscire più volte senza mutandine, pronta all'uso, e mandata a casa sempre piena, ma ho capito che non ero io ad usare lei, ma lei a farlo con me. Vania la secca...puttana vogliosa...

Questo racconto di è stato letto 4 2 6 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.