La mia ragazza tettona in topless

Scritto da , il 2015-11-23, genere tradimenti

Volevo raccontarvi questa cosa realmente accaduta l'estate scorsa
mentre ero in spiaggia con la mia ragazza in una spiaggia libera dell'adriatico.

Non c'era molta gente allora chiedo se gli và di mettersi in topless,
lei mi dice che si vergogna perche' ha le tette grandi (porta una 6misura)

Io insisto dicendo, tanto chi vuoi che ci conosca qui?
poi in palestra hai fatto anche le lampade e non hai nemmeno i segni bianchi, di che ti vergogni?

dai su'... "ESCILE"! "ESCILE"!

Lei si mette a ridere, ci pensa su'e poi si convince.
Porta le mani dietro e.... lentamente slaccia il pezzo sopra appoggiandolo sulla sabbia.

...evvaii!! le aveva "USCITE"!!

Non si era mai messa in topless questa era la prima volta,
vedo che è in evidente imbarazzo ma è bellissima.

Mi accorgo che alcuni uomini la fissano con interesse,
ma faccio finta di niente.

Lei va a farsi un bagno, io rimango a prendere il sole,
dopo 10minuti torna,
mi fa' impazzire vederla uscire dall'acqua con le tettone nude
e mi fà impazzire che tutti possano vederla.
Gli spalmo l'abbronzante e ci rimettiamo a prendere il sole.

Dopo un'ora lei va a fare un altro bagno,
io rimango a leggere il giornale quando all' improvviso sento chiamare il mio nome...

Mi giro e vedo che sono due miei amici,
un panzone e un secchione conosciuti all'universita'
(due segaioli di primo rango)

Mi dicono "Che ci fai qui da solo?"

Io rispondo "Non sono solo" sono con la mia ragazza lei e' in acqua.

Bene mi dicono, "allora se non ti da' fastidio ci sistemiamo qui con voi...

Oh NO! CAZOOO.. NOOOO... NOOOOO"!!"

Me la avrebbero vista in topless!

Finchè erano gli sconosciuti a guardarla mi andava bene,

ma loro "NOOO.. NOOOO.. NOOO!!

Avrebbero visto le tette della mia ragazza
che tra l'altro si sarebbe incazzata con me
dato che gli avevo detto che qui non ci conosceva nessuno.

Non faccio in tempo a dirlo che la vedo uscire dall'acqua e venire verso di noi.

I due si accorgono subito che e' in topless, la loro espressione e' tra l'ebete e l'incredulo,
lei si avvicina e si accorge della loro presenza.
Imbarazzatissima cerca a stento di coprirsi le tettone portando le mani avanti,
i miei amici sorridenti la salutano, lei neanche se li caga e cerca subito il pezzo sopra.

Io per fargli uno scherzo mentre era in acqua lo avevo nascosto nell'ombrellone vicino,
e quando ando' per riprenderlo non c'era piu'.

Non vi dico quello che mi ha detto....

Adesso era costretta a starsene tutto il giorno con le tette di fuori,
oltretutto in presenza dei miei amici con la bava alla bocca.

Lei rossa in viso domanda loro se gli dava fastidio che stesse in topless,

(Io dentro di me pensai)

"Ma che fastidio! Questi si ammazzano di seghe quando vanno a casa.

I due fissandogli i meloni rispondono,

"No figurati!" a noi non da alcun fastidio, anzi.... "

Cosi' lascia le tette di nuovo libere.

Nei loro costumi notai un notevole cambiamento,
tante' che con una scusa si andarono a tuffare in acqua
per nascondere l'evidente erezione.

Lei ancora incazzata mi dà dello stronzo,
"non venina nessuno qui è!" "e poi come cazzo ti è venuto in mente di nascondermi il costume!"
Io rispondo "Ma che colpa ne ho...
"non pensavo che qualcuno potesse rubartelo.

Alla fine la prende sul ridere dicendomi...

"Hai visto come me le guardavano ..ahahahah,
non mi staccavano gli occhi di dosso.

Capisco che e' divertita e gli dico...

Perchè non gliele fai toccare quando tornano?

Lei mi risponde, "ma dai scemo! che dici?

ed io insisto, "dai che mi eccitta che ti tastino le poppe.

Eccoli tornare, si sdraiano e si mettono a prendere il sole.

Li sorprendo dicendo loro...

"Ragazzi vi piacciono le tette della mia ragazza? volete toccarle?
..fate pure io non sono geloso, anzi fate come se fosse la vostra ragazza.

Quasi sbiancarono quando sentirono quelle parole, poi si avventarono come due polipi,
il secchione prese la tetta di destra il panzone la sinistra,
gliele tastarono per un bel po', con la punta delle dita gli presero i capezzoli girandoli come volessero sintonizzarsi su una stazione radio, il secchione scese giu' con la mano e vedendo che lei
non si opponeva dissi...

"Vi andrebbe di venire da noi stasera?

La sera ci ritrovammo a casa nostra,
dissi loro che potevano fare le peggio porcate con la mia ragazza,
mentre io sarei restato a guardare segandomi.

Ancora me la rivedo con i loro cazzi in bocca
mentre li spompinava e loro godevano come matti,
persi il conto di quante volte gli sborrarono in bocca facendola ingoiare,
poi la scoparono in figa facendola gemere ad alta voce.

Il giorno dopo tornammo in spiaggia e li incontrammo nuovamente fissando un altro incontro,
lei intanto si era già messa in topless senza che glielo chiedessi.

Invitammo anche un vucumprà che tutti i giorni passava con la scusa di venderci qualcosa,
mentre il suo reale interesse era guardare le tette della mia ragazza, per toccaglierle provo'
anche a vendergli un finto pearcing da mettere sui capezzoli.

La seconda sera concesse anche il culo facendoselo sfondare, urlando come una troia,
soprattutto quando la inculava il vucumprà che aveva un cazzo inverecondo,
glielo ricoprirono di sborra, la sborra gli usciva dal buco e grondava da tutte le parti
era uno spettacolo, poi la inculai anch'io.
La mattina seguente al mare camminava male.

I giorni dopo per non incontrarli ancora decidemmo di cambiare spiaggia,
lei cmq continuo' a starsene in topless anche nei posti affollati per tutta l'estate.






Questo racconto di è stato letto 1 8 2 1 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.