Irresistibilmente Mio Figlio

Scritto da , il 2013-08-10, genere incesti

Salve, sono sempre io la vostra jessy ke vi porta in cima alla montagna della lussuria... E adesso vi racconto un altra storia realmente accaduta pochi giorni fà con mio figlio Luca... Il primo racconto di incesto scritto da me si intitola "Un Occasione Imperdibile" per i curiosi appassionati di storie incesto.
Ma ora vado a raccontarvi la giornata di qualche giorno fà, con mio figlio altro poi non e successo ma il nostro rapporto era speciale.
Era domenica siamo andati ad un matrimonio di un amico di famiglia a cui Luca ci e molto affezionato e come un padre per lui, e niente... Tutto bene... Matrimonio buché, riso... Confetti per tutti gli invitati... Mega cenone e vi dico che io e mio figlio ci siamo sballati di brutto al punto che a casa ci ha accompagnati poi lo sposo.. Che figura.
Una volta a casa ognuno nella sua stanza confusi, stanchi tanto che luca si era spogliato per farsi una doccia ma si e addormentato nel letto... Completamente nudo, io non volevo lasciarlo solo o forse ero io a non voler stare da sola, barcollante quindi mi avvicino al letto di luca e mi buttai come fosse una piscina... Sul letto affianco a mio figlio che si accorge di niente e anche io con zero lucidità non sapevo nemmeno dov'ero giuro.
Stanca si... Ma senza voglia di dormire... Voglia di ripulirmi iniziai a spogliarmi per fare un bagno... Vado mi immergo e ci resto almeno un ora appisolandomi immersa nella schiuma, apro gli occhi mezza rincoglionita e vedo che sono le 3 del mattino, mi rendo conto quindi di essere stata due ore circa a mollo.
Mi asciugo e nuda mi dirigo verso la stanza di luca che e nel profondo sonno ma vedo che ha il membro che sta prendendo forma... Forsa sta facendo un sogno erotico, poco e l'erezione si completa con la stecca a puntare in alto sfiorando i suoi addominali... Mi piace piu di qualsiasi altro cazzo sarà il fatto che e di mio figlio ma mi fà un effetto eccittante incontrollabile tanto che sono tutta bagnata, e mi passo due dita sulle labbra vaginali assorbo gli umori poi mi porto le dita sulla bocca e me le spalmo sulle labbra, e con la lingua assaggio il mio sapore di troia in calore.
Non ci resisto lo voglio, mi avvicino e con una mano lo accerchio, e inizio una lenta sega un massaggio sulla stecca di mio figlio per sentire tutta la forma del suo cazzo nella mia mano, ma non si sveglia continua a dormire nonostante io lo tocco, poi glielo prendo con due mani e porto le labbra sul glande e comincio a leccarlo da sopra a sotto e viceversa.
Poi lo prendo in bocca un primo sbocchinamento dove me lo porto fino in gola sentendo la sensazione di vomitare e allora lo esco e una boccata di ossigeno e poi riprendo con un pompino... Luca ancora niente e incomato ma il cazzo e durissimo.
Porto una mano alle palle e gliele massaggio sento che sono belle piene... Sono gonfie e dure, lubrificato perfettamente mi siedo di figa sul cazzo di mio figlio dandogli la schiena, e parto con un dentro e fuori senza preservativo al naturale, sto facendo godere mio figlio... E lui crede sia solo un sogno.
Sono una vera troia mi scopo mio figlio, no questa volta lo stò stuprando a sua insaputa e come mi piace, ma non mi basta... Mi sfilo e sono bagnata fradicia ho la figa che cola e ho lavato tutto il cazzo a luca, e faccio una cosa che l'altra volta con luca non ho fatto... Ora mi giro di tette verso mio figlio e con l'ano che punta sul suo cazzo mi siedo e sento che mi penetra scendo dolcemente godendomi ogni centimetro del suo cazzo... Quando lo sento tutto dentro mi fermo e mi muovo con tutto il corpo per cercare altri centimetri di cazzo lo voglio tutto, poi comincio a salire piano... E scendere fino a quando il ritmo lo decide il mio culo... E talmente bello farsi inculare dal cazzo di proprio figlio che mi piace anche il dolore anale... Che sparisce quando subentra il godimento, molto piu veloce vado su e giu come una puttana, entra ed esce liscio senza sforzo quanto mi piace.
E molto duro e sento di esplodere... Infatti vengo con un urlo liberatorio... E tutta sudata bagnata e eccitata, ma non mi fermo voglio farlo sborrare nel mio culo, e riprendo il fottimento anale e mi porto i capezzoli alla bocca e me li lecco poi mi ficco due tre quattro dita nella figa e sento un altro orgasmo che esplode dentro di me... E al tempo stesso il cazzo diventa di pietra e lo sento vibrare nel mio ano e quel liquido caldo e bagnato che mi sta riempiendo il culo e la maestosa sborrata di mio figlio tanta e che mi cola fuori dall'ano e cade sulle sue palle... E avendolo ancora tutto dentro sento l'ammosciamento e allora sfilandomi ecco il litro di sperma bollente ke fuoriesce dal mio ano e sporca il letto.
Luca ha dormito per tutta l'inculata ma io ho goduto doppio con sborrata interna, bellissimo!
Io tornai a dormire nel mio letto nuda... E al mattino seguente Luca non si era accorto di niente e io non gliene parlai mai... Ma lo rifarei tutte le volte.
Un saluto a tutti la vostra Jessica!!!

Questo racconto di è stato letto 2 1 1 5 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.