Sono la schiavo di Papà

di
genere
incesti

Tutto cominciato quando Mamma era dai nonni io solo con papà 18 anni mi ha beccato nudo sul mio letto che guardavo un film porno e mi accarezzavo le cosce allargavo e infilavo le dita nel solco mi bagnavo le dita e le infilavo e mi procuravo piacere ,Entrato e io ho fatto un salto vergogna rosso e cercato di coprirmi mi ha afferrato per i capelli Brutta Troia schifosa ti piace infilarti le dita nel culo e porco Bravo cosi che godi una donna no il cazzo si ,mi tirato verso di lui e ha cacciato il cazzone grosso lungo guardalo ti piace il mio è bello grosso come lo vuoi tu e puttanella e me lo ha spinto in gola e mi dava gli schiaffi sulle guance io ho aperto la bocca e lui lo ha spinto in bocca e si è spogliato adesso ti faccio divertire io Sei stato con altri maschi dimmelo cagna io ho detto no lasciami mi fai male che vuoi fare haaaaaaaa mi sculacciava le chiappe e poi mi ha steso sul letto e venuto sopra e mi ha baciato a forza e adesso tu farai quello che ti ordino io mi mordeva i capezzoli e mi ha girato al contrario e io succhiavo il cazzone e lui mi leccava il culo mi infilava le dita grosse e io urlavo dal dolore e mi ha piegato a 90 e venuto dietro mi teneva per i capelli e entrato a forza tutto di colpo sentivo la carne strapparsi e mi scopava con forza e mi piaceva mi ero ecciato e mi leccava il collo le orecchie e sentivo il suo affanno sulle spalle e poi sono salito sopra e mi dava i colpi da sotto e mi diceva da oggi sei la mia troia e ubbidirai e farai tutto quello che ti chiedo poi a gambe aperte mi baciava e mi scopava e siamo venuti insieme mi ha fatto leccare il mio sperma sulla pancia e mi ha detto stasera vieni a dormire da me ... Fatto la doccia e lui era nudo a letto si era addormentato mi sono infilato e mezzora dopo lui venuto dietro mi strusciava il cazzone sulle chiappe e mi leccava mi faceva avere i rividi e io tremavo e mi sono girato e ho fatto la troia vogliosa di cazzo e mi ha spaccato il culo e venuto dentro ......Tornava dal lavoro io ero davanti alla cucina mi abbracciava e mi stringeva e mi infilava le mani nel culo e mi abbassava la tuta e mi piegava e mi allargava le gambe e infilava il cazzone e mi sbatteva e diceva lo tolgo vuoi che lo levo ? Io dice No ti pregooooooo mi piace troppo sono la tua troia faccio tutto mio padrone m,a dammelo sempre mi fa impazzire e mi ha girato sul tavolo della cucina a gambe aperte e mi ha sfondato e mi ha dato una banana da succhiare in bocca e siamo venuti Il sabato sera siamo usciti a mangiare la pizza il ristorante era pieno di coppie e giovani famiglie
scritto il
2024-03-23
5 . 1 K
visite
0
voti
valutazione
0
il tuo voto
Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.