Anna la trans

Scritto da , il 2022-10-06, genere trans

Sono un trentenne da poco single. Vivo da solo in una villa e la sera, se non sono fuori con gli amici, mi metto al pc a cercare qualche scopamica.
In un sito di incontri ho conosciuto Anna, 24 anni. Dalle foto è una bella ragazza e chattando ho scoperto che è anche molto simpatica. Anna però è un trans, un mondo a me oscuro ma che da una settimana ho scoperto e che mi ha eccitato.
Decido di incontrare Anna dal vivo. È una ragazza sudamericana, alta 1,75, mora, con un piccolo seno e un bel culetto. Si presenta in stazione con un bel vestitino nero.
Nella chat le avevo detto che la portavo a casa mia e se era in grado di eccitarmi ci sarebbe stato qualcosa tra noi.
Ci presentiamo, è molto sensuale e femminile. La carico in macchina e ci dirigiamo verso un bar per bere qualcosa. Anna ha anche una voce molto sexy ed ha uno sguardo magnifico. Al locale abbiamo bevuto abbastanza e decidiamo di andare a casa mia per proseguire la serata.
Arrivati in casa, Anna non perde tempo. Appena entrati mi abbraccia e mi infila la lingua in bocca. La bacio con passione e le afferro le chiappe in mano. Ha un culo bello sodo. Con quel bacio Anna me lo ha fatto diventare duro. Stringo Anna verso di me per farglielo sentire. Anna lo sente e come. Si inginocchia direttamente e mi slaccia i pantaloni liberandomi il cazzo. Inizia a leccarmi i coglioni segandomelo lentamente. La afferro e la porto in camera. Anna si mette a novanta sul letto. Le alzo il vestitino scoprendole il culo con il suo perizoma nero. Inizio a baciarle il culo e leccarle la zona vicino al perizoma. Glielo tolgo, Anna mette in mostra così un buchetto non tanto usato e i suoi coglioni depilati. Lecco il suo buchetto e con la lingua ci gioco a scoparglielo. Anna gode, la mia mano passa davanti. Ha un cazzetto in tiro che supera a malapena 15 cm, fine ma durissimo. Glielo sego mentre con la lingua continuo a giocare con il suo buco. Ci mettiamo a 69. È per me una cosa nuova, non ho mai visto un cazzo da così vicino. Le lecco i coglioni mentre lei mi sta facendo impazzire succhiandomi il cazzo. Prendo in bocca il suo cazzo. Anna dice qualcosa di incomprensibile e mi viene in bocca. Il sapore del suo sperma mi ha fatto venire una voglia che l’ho messa di nuovo a novanta e le ho infilato il cazzo dritto in culo. Anna ha fatto giusto in tempo a mettersi la crema che l’ho inculata e scopata senza neanche il tempo di mettere un preservativo. Mentre la scopo le tocco il cazzo che le è tornato attivo. La sego e le vengo sulle chiappe. Mi stacco e mi metto, sfinito, nel letto a pancia in giù. Anna era a fianco a me. Mi bacia e mi coccola. È stata una bella scopata. Mentre mi coccola, sento che Anna mi mette la crema sul culo e inizia a giocare con il mio buco. “ e no nella, il mio culo è vergine “. Lei sia avvicina all’orecchio e mi sossurra “ora ti faccio sognare”. Anna mi masturba il culo facendomi venire una voglia assurda di prenderlo. Aveva già infilato un dito intero nel mio culo. Dalla voglia le prendo il cazzo in bocca e le faccio un pompino. Anna mi fa salire sopra di lei e mi penetra. Il suo cazzo è entrato senza fatica e mi piace. Sono stato scopato da Anna ed è venuta di nuovo nella mia bocca.
Abbiamo passato la notte a scopare. Mai nella mia vita ho trovato una donna così porca a letto. La mia relazione con Anna sta proseguendo è così proseguiranno le storie

Questo racconto di è stato letto 5 1 6 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.