Cinema luci rosse

Scritto da , il 2012-09-03, genere prime esperienze

Ferragosto in citta' e' sempre solitario e afoso ma dopo l'esperienza che mi e' capitata ho cambiato opinione .Il caldo era insopportabile e causa un lavoro imprevisto ho dovuto rimanere in citta' per sbrigare una pratica fastidiosa e urgente.La pratica mi ha tenuto in ufficio fino a tardi la sera e quando sono uscito ho realizzato che a pate la stanchezza avevo un discreto appetito.Mi sono messo alla ricerca di una pizzeria girando in macchina per le vie della citta' fino a spingermi quasi in periferia.
Sembrava proprio che tutto fosse chiuso e senza possibilita' di magiare un boccone mi convincevo che era meglio tornare a casa anche se solo,moglie e figlia in vancanza,avrei cucinato un piatto veloce.
Mi accorsi girando in una via a senso unico che alcune persone uscivano da un cinema e cosi' mi vvenne l'idea che almeno un po' di aria condizionata poteva aiutare dopo il film avrei fatto ritorno a casa.
Appena entrai al cinema mi resi conto che era un cinema a luci rosse e onestamente l'idea mi piaceva
di vedere un pornazzo da solo.Entrato nella sala il buio mi obbligava a camminare sugli scalini lentamente mentre lo schermo mandava immagini di una donna che spompinava un cazzo enorme e dietro un negro che la inculava ripetutamente .Gia' sentimo in mezzo ai mie pantaloni il mio pene diventare duro ma i miei occhi non erano ancora abituati al buio cosi' guardando lo schermo mi appoggiai al muro toccandomi lentamente il
mio cazzo che diventava sempre piu' duro.La scena che vedevo era molto erotica adesso la donna leccava il cazzo pieno di sborra e il negro il suo buco del culo
provocandole godimento assoluto .Mentre guardavo sentivo la mia mano prendermi in mano il cazzo e dare dei piccoli colpi come una sega.Non mi importava di controllare se qyualcuno mi vedeva l'eccitazione stava arrivando al massimo .Ad un certo punnto una mano molto delicatamente dal buio mi ha sfiorato la mia mano e una voce bassissima mi ha sussurrato:lascia fare a me tu guarda lo schermo...immobile per la sorpresa non ho reagito e la mano delicatamente ha tolto la mia facendo scendere la cerniera a poco a poco
le immagini sullo schermo diventavano sempre piu' eccitanti ma quello che mi stava capitando era di gran lunga piu' eccitante e coinvolgente.Il mio cazzo era fuori dai pantaloni e la mano aveva iniziato a masturbarmi lentamente..la voce mi ha detto di allargare le gambe e abbassando la testa ho visto una testa di capelli biondi che mi prendeva in bocca il mio cazzo.Il godimento era arrivato al massimo tanto che avevo iniziato a sèpingere il mio grosso cazzo nella sua bocca a ritmi regolari le gambe mi tremavano la vista del porno accentuava il godimento l'uomo sentendomi cosi' arrapato si fermava facendo ruotare la lingua sulla mia cappella .Lo regavo di farmi venire ma il bastardo si fermava tutte le volte che stavo arrivando alla sborrata....non ce la facevo piu' le sue mani tenevano le mie per non farmi masturbare e arrivare all'orgasmo stavo letteralmente supplicando di farmi sborrare non ce la facevo piu'....Finalmente
forse impietosito l'uomo con sapienza di lingua ha accellerato i colpi e finalmente io ho lasciato uscire tutta la sborra che lui golosamente ingoiava e apprezzava con rumori della bocca di piacere.
Quando se ne e' andato ero ancora con il cazzo fuori e
inebetito dal piacere la mia mano ha preso il mio cazzo e quasi subito sborrai ancora dal piacere.
Uscii dal cinema completamente rilassato ed estasiato
sapevo che tornando a casa avrei ancora ripensato al cinema ed mi sarei masturbato ancora e ancora...

Questo racconto di è stato letto 1 2 5 2 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.