Le pugnette della nonna

Scritto da , il 2022-03-03, genere incesti

Ciao, dopo aver letto tanti dei vostri racconti, oggi scrivo la mia esperienza
Sono Luciano,un adolescente come tutti della mia età appassionato di elettronica,PC , giochi e telefoni
Sono figlio unico di genitori che lavorano nel campo medico
Ai tempi della prima ondata di pandemia, quando ci toccò restare chiusi in casa,i miei genitori andarono su in Lombardia per dare assistenza e supporto e io fui costretto a stabilirmi dai miei nonni materni, nonna Rosalba e nonno luigi
Presi tutte le mie cose e andai da loro
La mia stanza era già bella pronta,attaccai tutti i miei dispositivi da gamer e mi misi all'opera subito
Le giornate erano molto noiose
Solite cose,giochi,film e serie TV
I miei vecchi la mattina si alzavano presto e la sera alle 20 massimo erano a letto
Una sera mi preparavo per entrare in una sessione on line di gioco con alcuni amici
La nonna passò a salutare prima di andare a letto e incuriosita da questa cosa mi chiese di poter assistere un po'
Accesi la web e iniziai la sessione
I miei amici appena videro la nonna iniziarono a fare gli stupidi e a fare complimenti
Ma chi è questa bellissima donna etc
La nonna sorrideva
Poi salutò e andò a letto
Un mio amico poi mi disse,cavoli,si tiene bene però eh? Quanti anni ha? Va per i 63
Io un paio di colpi glieli darei volentieri, disse il mio amico ridendo
Dai smettila dissi io e sdeviai il discorso,ma quella frase continuava a frullare nel mio cervello
Finito di giocare mi masturbai pensando per la prima volta a mia nonna che me lo prendeva in bocca e fu bellissimo
La mattina la nonna venne a svegliarmi perché il nonno doveva uscire a comprare qualcosa e voleva sapere se avessi bisogno di qualcosa anche io
Mi sentii toccare il braccio,mi svegliai ed ero crollato sopra le lenzuola con il cazzo ancora fuori
Cavolo,scusa nonna, forse mi sono grattato ed è rimasto fuori
Non ti preoccupare, volevo coprirti,ma sei sopra le lenzuola
Mi copro velocemente e imbarazzato chiedo come mai mi è venuta a svegliare
Mi spiega il perché,dico che sto a posto e lei torna dal nonno che esce per andare al supermercato
Ripenso a che figura di merda ho appena fatto
Dopo qualche minuto la nonna torna in camera, con una spremuta di arancia bella fresca
Nonna, scusa ancora
Ancora che ci pensi?! Poi è stato un belvedere,disse strizzando l'occhio
Insomma,pensa se fosse entrato il nonno
Ma sono entrata io quindi non pensarci più ok
Mica glielo hai detto al nonno?
Perché dovrei,sta tranquillo non lo dirò a nessuno
Grazie mille nonna
Anzi, sono felice, credevo che voi giovani pensavate solo a questi aggeggi e non più alle donne o agli uomini perché anche le ragazze di oggi sono sempre attaccate a queste diavolerie
No,ci penso,ci penso..e che ora siamo chiusi e non si sa ancora per quanto tempo, cavolo, dissi io sdraiandomi di nuovo
Lei si sedette accanto,mi appoggió la mano sul petto e disse, vedrai passerà,ne usciremo presto e iniziò a muovere la mano delicatamente sul petto
Mi piaceva quella sensazione e chiusi gli occhi
Sentivo la sua mano accarezzarmi delicatamente e fare tipo dei cerchi sempre più grandi e prendendo anche la pancia
Stavo benissimo, lei si soffermò un po' di più sulla pancia e iniziai a eccitarmi
Sentì scoprirmi la parte di sotto,restai a occhi chiusi
Una mano accarezzava e l'altra mi prese gli slip e li tirò giù
Ssospirai,ma restai ad occhi chiusi
Mi afferrò il cazzo ed esclamò,che bello che è
Iniziò una meravigliosa pugnetta, come le chiama lei
Velocissima che mi fece sborrare subito
Aprendo gli occhi la vedo leccarsi la mano
Grazie nonna è stato un sogno
Un segreto nostro, disse lei uscendo
Ero estasiato sul letto che non credevo a quello che era appena successo
Dopo circa un'ora la vedo tornare
Mi chiede di sdraiarmi di nuovo
Mi prende il cazzo e mi sega di nuovo prima dell'arrivo del nonno
Vorrei scoparla, ma non vuole, vuole darmi piacere così e niente altro
Il nonno arriva, pranziamo insieme e poi lui va a letto
La nonna sta mettendo a posto le ultime cose in cucina e io torno in camera
Sento russare il nonno
La nonna e sul divano che guarda la TV
Vado da lei e prendo da bere,sono in piedi quasi accanto alla sua faccia
All'improvviso mi afferra tirandomi a se
Mi abbassa la tuta e comincia quello che per me è stato il più bel pompino di sempre
Lo succhiava da favola
Era fantastica, una vera maestra
Si alzò leggermente dal divano portandosi su la gonna e sfilò le mutandine
Vieni dalla nonna ora, fammelo sentire tutto
Con le coscia aperte mi invitava ad entrare dentro di lei
Lo afferrai con la mano e lo avvicinai alla sua caverna piena di umori che vedevo colare
Lo spingo dentro e mi avvolse un'ondata calda che mi bruciò il cazzo quasi
Era bollente
Con il cazzo duro finalmente dentro di lei, iniziò ad implorarmi a chiavarla forte
Mi pregava di affondare sempre più dentro di lei
Mi teneva stretto per sentirlo a fondo
Mettimi pure le palle dentro, amore, continuava a dire
Sborrai dentro di lei che mi fece uscire per poter leccare il cazzo pregno di umori
.. cercherò di rendere questa quarantena più gradevole per te,disse lei
Io usai sempre meno sia il pc che computer
E scopavamo sempre e abbiamo fatto cose diverse,ma vi racconterò la prossima volta

Questo racconto di è stato letto 1 3 9 8 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.