Gay

Scritto da , il 2021-01-27, genere gay

... Era da tempo che non ci si vedeva.... Un pomeriggio di inverno mi manda un messaggio dicendomi che era nelle mie zone... In un primo momento non mi andava perché Avevo barba lunga ed era un po accasciato.... Ma per tutto il primo pomeriggio ci pensavo.... Ad avere i suoi stivali in bocca e leccarli.... Si perché è un regalo che mi fa... Se io sono bravo a farlo eccitare mi fa ripulire con la lingua I suoi stivali.... Niente alle 17 e 30 gli telefono e non mi risponde.... Come un pazzo decido di uscire cmq vada... Mi metto in macchina e squilla il telefono..... È lui... L uomo che mi domina e mi sottomette ai suoi voleri.... Ho un ora di tempo e ci vediamo al solito posto.... Io gli rispondo si io ti aspetto là..... In quest ora faccio i miei giri e alle 19 mi faccio trovare al solito posto. .. H19:
Lui mi raggiunge arrivando con il suo Mercedes nero.... Scende dalla macchina e con fare autoritario mi dice ma che cazzo fai,,., non rispondi al telefono.... Ti ho chiamato.... Io sopraffatto dalla sua figura gli dico scusa..... Mi si è spento il telefono e lui mi risponde dai seguimi... Andiamo là dietro dove c'è la chiesa..... Io annui e lo seguo..... Arriviamo in questo spiazzo Abbandonato e lui si mette i suoi stivali arriva davanti a me e mi ordina.... Dai suca.. Io senza obbiettare mi inginocchio a terra e Comincio a leccare e spompinare come una cagna e ogni tanto comincio ad abbaiare.... A questo punto lui mi dice fatti scopare e io in un primo momento mi sono trattenuto.... Dopo di che gli ho proposto un patto.... Se mi poscia in bocca mi faccio penetrare..... Allora lui mi prende dai capelli mi butta nel seggiolino della macchina e comincia a schiaffeggiarmi il culo a quel punto mi sono arreso perché lo vedevo dentro..... Mi sbatte il suo cazzo nel buco ed io lo afferro dalle cosce per averlo dentro..... Cominciamo a giocare e alla fine mi ha scopato come una vera e propria cagna... Dopo un bel po che Ha giocato con il mio culo mi afferra dai capelli e mi butta a terra.... E comincia a calpestarmi con gli stivali e poi mi dice Lecca puttana..... Che poi ti sborro in bocca... Ed io contento comincio a leccare e ansimare come una cagna.... Dopo qualche minuto mi prende dai capelli mi sputa e mi dice,... Apri la bocca... Che ti inondo.... La vuoi la sborra.... Apri la bocca.... E una crema così buona.... Aspetterò la sua chiamata....

Questo racconto di è stato letto 1 0 2 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.