Una vacanza particolare

Scritto da , il 2020-11-24, genere gay

Io e Lorenzo eravamo in vacanza da soli nella sua casa al mare a Baia Domizia. Una sera parlammo fuori al giardino di casa di ragazze, sesso e di esperienze nuove come la voglia di provare cose omosessuali. Detto ciò entrammo in casa e ci mettemmo subito nel letto, cominciai io a fargli un pompino, poi lui a me, mi sedetti sul suo cazzo e mi feci scopare per bene. Ero eccitatissimo così lo presi e lo girai a pecora ed entrai dentro di lui, lo scopai per parecchio finché non venni dentro. Ci alzammo per bere qualcosa e in cucina ne approfittai ancora, gli leccai il buco del culo, disegnavo dei cerchi perfetti con la lingua intorno all'ano e poi spingevo la stessa all'interno del buco. Poi entrai di nuovo in lui con il cazzo e lo trombai in piedi mentre lui godeva e urlava di piacere. Venni di nuovo nel suo culo, e stavolta ce ne andammo sotto la doccia, mi sollevò e sbattè contro il box doccia e mi infilò la sua mazza nel sedere, l'acqua che scendeva aumentava il piacere che avevo nel possedere quel pezzo di carne dentro me, le mie erano vere e proprie grida di piacere non semplici gemiti, sentivo il suo pisello nello stomaco e non volevo che finisse mai quel momento, con un'ultima botta decisa mi sborro' in culo e mi sentii pieno ma stremato allo stesso tempo.

Questo racconto di è stato letto 2 9 0 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.