La svolta

Scritto da , il 2020-11-22, genere bisex

“La Svolta 2”
Mi chiamo Dario, sono un bel ragazzo di 25 anni, con un lavoro
che mi permette di viaggiare molto e quindi di conoscere molte persone.
Ho avuto molte esperienze sessuali con donne di tutti i tipi e razze
, anche con più donne insieme, ma ho sempre sentito che mancava qualcosa nella mia vita sessuale che mi completasse...e un bel giorno questo e’ avvenuto....
Erano le due di notte, mi trovavo in autostrada dopo un duro giorno di lavoro stanco e leggermente insonnolito stavo ricordando come la sera prima con la mia ragazza avevamo scopato in maniera divina, la sua bocca fantastica in grado di ingoiarmi completamente il cazzo , la sua fica calda, rasata e bagnatissima, la sua espressione stupida ma nello stesso tempo eccitata quando dal comodino ho tirato fuori un grosso vibratore sparito poi nella sua fica contemporaneamente al mio cazzo nel culo e la sua bocca vorace che inghiottiva tutto il mio sperma...
Assorto nei miei ricordi scorgo in lontananza un’autogrill e decido di fermarmi per una piccola pausa.
Dopo aver bevuto un caffè vado in bagno.
Il bagno sembra deserto, entro nella toilette e mi siedo per urinare sfogliando un giornale.
Dopo poco sento dei gemiti provenienti dalla toilette accanto.
Prima stupito, poi incuriosito guardo la parete da cui provenivano i rumori e mi accorgo che sotto un adesivo si trova un foro.
In silenzio stacco l’adesivo e libero un foro delle dimensioni di una moneta da 2 Euro.
Incuriosito ed eccitato per la strana situazione sbircio dal foro.
Nella toilette ci sono due ragazzi sulla trentina, un biondo seduto nel cesso si sbatte il cazzo di notevoli dimensioni mentre spompina un altro ragazzo moro dritto davanti a lui con i pantaloni abbassati.
Avevo sempre creduto che uno spettacolo del genere mi avrebbe provocato solo disgusto e invece mi accorgo che il mio cazzo è diventato duro come il marmo.
Il biondo spompina il cazzo con maestria leccandolo in tutta la sua lunghezza fino alle palle per poi ingoiarlo completamente mentre con le dita stuzzica il buco del culo del moro che mugola come una gatta in calore.
Eccitatissimo comincio a masturbarmi.
Il biondo si è alzato ed adesso il moro gli sta leccando il grosso cazzo Facendo scivolare la lingua fino ad arrivare al buco del culo...
Vedo la lingua che umidifica e penetra il buchetto mentre con la mano sbatte forte il cazzo.
Il biondo implora il moro di incularlo con forza cosa che l’altro non si fà ripetere due volte.
Il cazzo penetra fino in fondo con movimenti lenti....
Mi sto masturbando eccitatissimo ma per vedere meglio mi sposto di lato andando cosi’ a urtare il contenitore dello spazzolino del bagno .
E’ un rumore molto lieve ma basta per farmi scoprire..
Non sapendo cosa fare terrorizzato aspetto la loro reazione.
Il moro mi bussa alla porta e con voce tranquilla mi dice di aprire. Non potendo fare altro ubbidisco.
Il moro non sembra incazzato e ciò mi rasserena.
Entra nel bagno e richiude la porta alle sue spalle.
Vedendomi il cazzo fuori ancora duro mi chiede se mi era piaciuto
lo spettacolo ed io imbarazzato annuisco.
Con voce bassa e voluttuosa mi sussura che gli piace il mio cazzo e si china a leccarmelo.
Io ancora stupito e spaventato non riesco a reagire e mi ritrovo
la sua bocca esperta e vorace che mi lecca il cazzo come mai una donna aveva saputo fare e mi devo trattenere per non venire subito.
Lui capisce che sono troppo eccitato e lasciando il cazzo mi apre la camicia e si mette a leccarmi i capezzoli e la pancia.
Il biondo nel frattempo guarda dal buco quello che succede.
Il moro mi fa girare e piegare e inizia a leccarmi la schiena e il sedere.
Mi lecca in mezzo ai glutei e si sofferma sul buchetto.
Ho la mente annebbiata dal piacere ma anche dalla paura di quello che può succedere.
Lui capisce la situazione mi dice di stare tranquillo e rilassato che mi avrebbe fatto solo godere.
Sento la sua lingua che mi fruga l’ano e mi inumidisce tutto.

Riprende a leccarmi il cazzo molto piano infilandomi un dito nel culo Che muove lentamente.
E’ venuto il momento...bagna con la saliva ben bene il suo cazzo
e me lo appoggia nel buco.Con movimenti lenti penetra fino in fondo al mio culo ormai non più vergine.
Dopo un primo momento di dolore sento un piacere folgorante che mi arriva al cervello, il movimento del suo cazzo dentro mi annebbia la mente e sento che mi basterebbe toccarmi il cazzo per venire subito come una fontana.
Si mette seduto sul cesso con me sopra cosi’ che posso dare io il
movimento del cazzo dentro al mio culo e proprio in quel momento la porta si apre , entra il biondo con il grosso cazzo fuori dai pantaloni e me lo mette in bocca.
Comincio a leccarlo con avidita’ e anche se inesperto devo essere molto bravo perchè dopo poco mi riempie la bocca del il suo sperma caldo e denso. Mentre bevo il suo succo sento che il moro mi sta sborrando copiosamente nel culo e sborro anch’io ...
Si mettono insieme a leccarmi il cazzo per ripulirlo della sborrata e
il cazzo si rizza di nuovo.
Il moro si mette a pecorina implorandomi di incularlo forte, appoggio il mio cazzo nel suo culo e questi lo ingiottisce senza resistenza fino in fondo .
Lo penetro con movimenti veloci mentre masturbo il suo cazzo tornato duro mentre il biondo glielo mette in bocca.
Il suo culo ormai rodato inghiotte completamente il mio cazzo e la sua
Bocca spompina avida il biondo .
Viene nella mia mano ed allora sfilo il mio cazzo dal culo e glielo metto in bocca.
Con due cazzi in bocca si scatena ancora di piu’ leccando prima l’uno poi L’altro finchè entrambi gli schizziamo la nostra sborra in bocca che fu bevuta con avidita’... ed a quel punto siamo esausti.
Parlammo un po’ e scoprii che il moro si chiamava Andrea e il biondo Fabio, erano entrambi sposati, amici da diverso tempo.
Non si ritenevano gay perche’ gli piaceva molto scopare anche le donne. Avevano scoperto la loro sessualita’ libera in una serata in cui le due coppie un po’ annebbiate dai troppi bicchieri di whisky si erano ritrovati a fare un’orgia e le loro mogli gli avevano spinti a provare una nuova esperienza.
Ci salutammo dopo averci dato i numeri di telefono e fui invitato da loro diverse volte in cui scopammo e ci inculammo come matti.... ma questa è un’altra storia...ma è cosi’ scoperto che il sesso và vissuto in tutte le sue forme per ricavarne il piacere completo.

Questo racconto di è stato letto 3 2 6 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.