Mi faccio il pappone della mia amica trans

Scritto da , il 2019-01-04, genere tradimenti

Qui vi racconto di una storia che mi ha lasciato l'amaro in bocca. Mi frequentavo da qualche anno con una mia amica trans. Eravamo molto amiche davvero.. lei mi voleva molto bene e mi aveva dato tante volte una mano in tutti i sensi... poi mi piaceva molto come mi scopava... teneva un cazzo enorme e due belle tette rifatte e un culo da favola. _L'unico suo difetto era che si era innamorata di un tipo davvero sui generis... per carità un bel uomo anche simpatico e ben dotato.. ma praticamente la usava a suo piacimento... lei diceva che era il suo uomo ma in realtà era il suo pappane... la faceva prostituire in tutti i modi.. però poi era geloso di tutto... in pratica la mia amica , se lui lo voleva doveva fare sesso con chi lui voleva, se poi lei voleva anche solo uscire con me non poteva... diceva che io ero una mignotta e una stronza e non doveva frequentarmi. Ci vedevamo di nascosto ovviamente e una sera venimmo scoperte dal pappone che ci fece una scenata e mi cacciò dal letto della sua amante proprio mentre io le stavo facendo un pompino. La cosa finì lì ma meditai vendetta e il giorno dopo mi presentai nell'officina dove lui lavorava e iniziai a sedurlo... avevo un vestito corto e le autoreggenti sotto... lui prima mi voleva cacciare poi gli cacciai fuori la lingua e lui mi disse " se non te ne vai ti violento troia" .. non me ne andai e lui mi venne vicino e mi alzò il vestito... ero fradicia... mi mise una mano nella mutanda e mi fece bagnare ancora di piu... io gli abbassai la tuta ed era eccitato .. mi buttò sul pavimento e mi chiavò una prima volta cosi... venne quasi subito e godetti poco...e lui mi disse di restare perchè non aveva finito... iniziò a leccarmi e a ciucciarmi le tette e mi mise due dita nel culo... finalmente iniziavo a godere davvero... ci sapeva fare con le mani... tre nella fessa e due nel culo... mentre con la lingua mi mordeva i capezzoli... intanto gli venne duro di nuovo e iniziò a sputarmi in bocca e a baciarmi facendomi godere... mi diceva di tutto... e me lo mise nel culo... mi venne di nuovo dentro e iniziai a squirtare e pisciare addosso a lui...un godimento enorme... anche se mi faceva un po senso era un porco notevole... mi faceva godere e da quel giorno iniziammo a chiavare spesso...a volte mentre la mia amica faceva la puttana in strada noi in macchina ci facevamo tante scopate... e lei non sospettava di niente. Poi una mattina capitò che un cliente la lasciò prima del previsto e lei ci vide in auto mentre scopavamo e successe il finimondo... mi saltò addosso... mi prese a schiaffi e ci dividemmo a stento... io scappai a casa e dal quel momento lei e neppure lui non mi hanno piu chiamata.. poi a distanza di anni ho saputo che lei era morta e lui è finito in carcere ... mi è rimasto l'amaro in bocca per questa storia... forse ho sbagliato io a tradire la sua fiducia ma alla fine volevo solo che lei aprisse gli occhi su quella persona.

Questo racconto di è stato letto 6 6 1 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.