Erotici Racconti

Un regalo inaspettato

Scritto da , il 2018-09-13, genere trans

Avevo appena compiuto 25 anni ed i miei amici avevano deciso di regalarmi una seduta di massaggi presso un centro benessere ad una ventina di chilometri da casa mia che avevo accettato ben volentieri dato che una giornata rilassante male non avrebbe fatto ma che, anzi, mi avrebbe decontratto un po' i muscoli della spalla un po' compressi dai vari sforzi della giornata.
Telefono il centro benessere e mi risponde una graziosa voce che mi comunica le date disponibili e decido di prenotare per quattro giorni dopo, di tardo pomeriggio dopo lavoro in maniera tale da concludere nel migliore dei modi la giornata; comunico il numero del buono per il massaggio e la tipologia di massaggio che era indicata sullo stesso buono, il buono era valido per un massaggio completo di cui però non chiesi maggiori informazioni...
Passano i quattro giorni di attesa ed arriva il giorno di "riscattare" il mio regalo per il mio compleanno, solita mattinata a lavoro però passata diversamente rispetto al solito...l'idea di un bel massaggio rilassante l'aveva fatta passare più velocemente e più dolcemente del solito ed infatti erano arrivate in un batter d'occhio le 18, saluto i miei colleghi e mi dirigo verso casa per farmi una doccia a casa. Durante la doccia fantastico un po' su cosa potevo trovarmi lì al centro benessere dato che era la prima volta che andavo in un qualsiasi centro benessere poi però mi accorgo che il tempo stava scorrendo e quindi mi metto in macchina e mi avvio verso la mia destinazione.
Arrivo al centro benessere cinque minuti prima dell'appuntamento e citofono, mi risponde la stessa ragazza che mi aveva risposto al cellulare quattro giorni prima che dopo aver chiesto chi fossi mi indica di salire al primo piano ed entrare nel primo studio a destra, eseguo. Entro nella cancellata ed entro nello stabile, salgo un piano (c'era anche l'ascensore ma per un piano non valeva la pena) e busso alla prima porta sulla destra che riportava la targa con il nome del centro benessere, mi apre una signorina che poteva avere qualche anno in meno di me, bassina (sarà stata un metro e cinquanta circa), con dei capelli ricci neri e degli occhi di ghiaccio, completava il tutto una camicetta aderente bianca con tre bottoni sbottonati ed una gonna nera poco sopra il ginocchio...mi fa avvicinare alla reception e mi chiede di porgerle il buono per il regalo, lo prendo dal portafogli e glielo porgo, lei controlla un paio di cose sul buono e sul pc e mi fa "perfetto, si accomodi in sala d'attesa e attenda giusto qualche minuto, la richiamo io tra poco" e mi indica una porta vetrata opaca. Vado in sala d'attesa, mi siedo ad una delle sedie libere ed inganno un po' il tempo girovagando sui social, non passano nemmeno quindici minuti che la stessa signorina si affaccia in sala d'attesa e mi chiama dicendomi che è il mio turno sorridendomi.
Esco dalla sala d'attesa e mi viene indicata la stanza tre, vi ci entro e trovo ad accogliermi quella che non poteva essere altro che una dea: alta poco meno di me (sono alto quasi 1,80m), carnagione pallida, dei capelli castani ricci, un viso semplice ma molto bello, una terza abbondante di seno coperto da un top nero, un leggins nero, il tutto avvolto in un camice bianco. Mi accoglie con simpatia e mi chiede se ho qualche problema muscolare di qualsiasi tipo a cui rispondo di no, successivamente mi porge un paio di mutande monouso e mi dice di spogliarmi ed indossarle, lei sarebbe ritornata dopo qualche minuto per iniziare il massaggio e dicendo questo si allontana uscendo dalla stanza,uscendo dalla stanza noto anche che aveva un culo che era poesia, non grandissimo però molto tonico, "deve fare movimento fisico" pensai tra me e me...appena uscita inizio a spogliarmi anche se il mio cazzo iniziava a risentire dell'effetto della bellezza di quella ragazza ed inizio ad avere un'erezione che cerco di calmare in un modo o nell'altro...
Dopo qualche minuto la ragazza ritorna e mi chiede se possiamo cominciare sempre sorridendomi ed io le dico di si, fatto ciò inizia a massaggiarmi la spalla chiedendomi se la pressione che stava applicando fosse adeguata ed ovviamente lo era, era molto brava e tutti i dolorini vari stavano via via sparendo, dopo la spalla scende un po' verso la zona lombare e continua a massaggiare, poi scende sui polpacci e le cosce per poi salire sui glutei, io un po' incuriosito le chiedo se fosse tutto incluso nel regalo e lei mi fa "Certo! Il regalo è per un massaggio completo", confortato da quelle parole torno a rilassarmi...dopo qualche minuto la mia attenzione viene colpita dal fatto che stesse massaggiando da un po' la zona dei glutei ed aveva anche iniziato a mettere un dito nel mio culo iniziando a fare su e giù prima lentamente, poi sempre più veloce lasciandomi un po' perplesso anche perchè quella per me era una sensazione nuova avendo avuto fino ad allora solo rapporti con donne...dopo qualche minuto mi chiede di girarmi e contemporaneamente va ad abbassare un po' le luci per non disturbare troppo la vista, dopo essermi girato inizia a massaggiare il collo ed il petto per qualche minuto poi scende verso il bacino e con un sorrisino malizioso nota una erezione nella mutanda che mi aveva dato...con molta grazia fa scivolar via la mia mutanda ed inizia a giocare con il mio cazzo già semi eretto, prima una sega lenta, poi sempre più veloce, il mio cazzo ormai era pienamente eretto e durissimo, lei si stacca un po' dal mio cazzo e molto sensualmente si toglie il camice bianco che aveva e torna vicino al mio cazzo stavolta prendendolo in bocca...inizia un pompino divino, saliva e scendeva senza difficoltà e lo faceva arrivare fino in gola nonostante le mie dimensioni nella norma (in erezione raggiungo anche i 17 centimetri), continuò con questo pompino per qualche minuto alternando movimenti più veloci ad altri un po' più lenti, dopo qualche minuto lascia riposare un po' il mio cazzo e si avvicina al mio viso ed iniziamo a baciarci con passione, mentre ci baciamo si sfila il top che aveva rimanendo con i soli leggins ed allo stesso tempo liberando quello stupendo seno, mi avvicino alle sue tette e inizio a succhiarle avidamente tornando ogni tanto a baciarle quelle labbra bellissime, passo qualche minuto alternando le sue tette e la sua bocca, poi lei si stacca da me un attimo, si gira di spalle ed inizia a sfilarsi il leggins, il culo che sbuca da quel leggins era incredibile, si avvicina al mio viso ed io ci affondo dentro le faccia iniziando a baciarlo dappertutto...la vedo allontanarsi di nuovo da me e questa volta le era rimasto soltanto il perizoma da togliermi, inizia a sfilarselo e SBAM ne esce un cazzo più piccolo del mio ma che era mezzo moscio che però in erezione sarebbe facilmente diventato quasi quanto il mio...si avvicina alla mia faccia e mi avvicina quel cazzo, io inizialmente desistii (non avevo mai succhiato un cazzo e mai avevo pensato di farlo), poi un po' confortato dalle sue parole, un po' dal fatto che il mio cazzo a quell'idea aveva ripreso vigore iniziai a provare prima a leccarlo e poi a leccarlo un poco, aveva un sapore stranissimo quella cappella, a poco a poco nonostante l'inesperienza confortato dalle sue parole e dai suoi consigli iniziai a succhiarlo sempre più fino a quando non mi chiese di restare fermo ed aprire bene la bocca, non sapevo cosa volesse fare, mi prese la testa con le mani e prima mi spinse per qualche minuto il suo cazzo tutto nella mia bocca per qualche secondo e per 3/4 volte, poi inizio a fottermi letteralmente la bocca con il suo cazzo facendomi arrivare quasi a vomitare, dopo qualche minuto mi fa stendere a pancia in su con lei stesa su di me a formare un 69 e rimaniamo in questa posizione per circa cinque minuti, non avrei mai pensato che fosse così soddisfacente...lascia il mio cazzo mentre però continua a muovere il bacino dicendomi di continuare a succhiarglielo, dopo un po' mi chiede di girarmi e sento che con la lingua inizia a leccarmi il culo e ad infilarci dentro un dito al chè io un po' spaventato all'idea di prendere nel mio culo vergine quel cazzone gigantesco le dico di no ma mi lascio convincere ancora una volta da quella sua voce così gentile e da quelle parole così confortanti...le chiedo però di fare piano...sento il suo dito farsi spazio nel mio culo oleato dall'olio che aveva usato per farmi il massaggio inizialmente, il suo dito scorre ormai facilmente e sento entrarne un altro, poi un altro ancora...ero arrivato a tre dita che scorrevano come se nulla fosse nel mio culo, le sento uscire e mi preparo ad accogliere dentro di me il cazzo che avevo abbondantemente succhiato, lo olia per bene e punta la sua cappella sul mio ano, sento che entra con difficoltà e mi fa un gran male ed infatti desiste...mi posiziona un cuscino sotto il bacino e la sento allontanarsi, ormai ero nelle sue mani e nel suo cazzo, sento frugare in un cassetto e la vedo tornare con un dildo di medie dimensioni, capisco subito che voleva abituarmi a quella presenza nel mio culo, torna ad infilare le dita ormai bel lubrificate nel mio culo e poi passa al dildo che a poco a poco entra anche lui, lo sento dentro di me, entrare ed uscire...dopo un po' (ormai avevo perso la cognizione del tempo) lo sento uscire e sento ripuntare il suo cazzo sul mio culo ormai dilatato, lo sento scivolare nel mio stretto ano vergine ed inizia a pompare prima piano e nel frattempo sega il mio cazzo che stava riprendendo vigore,le chiedo se fosse completamente dentro, mi rifa il suo sorriso malizioso e mi dice di no, lascia il mio cazzo e inizia ad infilare fino in fondo il suo, lo infila piano, poi sempre più veloce e più veloce,è un dolore all'inizio infatti non pensavo ce l'avrei fatta ma sentirla godere mi spingeva a tener duro ed a continuare...di colpo si ferma, sfila il suo cazzo dal mio culo e mi dice di girarmi, mi sdraio a pancia in su, mi solleva le gambe e ricomincia a scoparmi stavolta alla missionaria, nel frattempo sega il mio cazzo che diventa di nuovo durissimo, sto per venire ma prima di farlo le chiedo di poter avere quel culo bellissimo, lei mi sorride e mi fa "sei stato molto bravo, te lo sei meritato" sono contentissimo, la metto a pecorina ed inizio a scopare quel culo che mi lascia senza fiato e vengo copiosamente su di lei; si asciuga un po' della mia sborra e mi dice che ora tocca a lei, si sdraia sul lettino e mi fa sedere sul suo cazzo, sembra quasi di nuovo la prima volta tanto è grande ma basta poco ed il mio culo si allarga di nuovo e via di nuovo a scopare vogliosamente...dopo qualche minuto toglie il suo cazzo dal mio culo e mi chiede di succhiarglielo, lo succhio avidamente e dopo poco sborra sul mio stomaco...che esperienza...
Ci ricomponiamo, ci laviamo e ci rivestiamo...prima di andar via la bacio in un lungo bacio appassionato poi la saluto ed esco dal centro benessere...non ci credo sia passata un'ora e non ci credo a cosa mi è capitato!!!


Cosa ne pensate?

Questo racconto di è stato letto 5 5 5 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.