Erotici Racconti

Le mie splendide vicine di casa

Scritto da , il 2018-09-13, genere trio

Ciao sono Luigi ho 21 anni,abito un condominio di villette a due piani,una vicina all.altra.vicino alla mia abita una famiglia con due splendide figlie,più grandi di me una di 26 e una di 28,sembrano quasi gemelle visto quanto si assomigliano .loro hanno la camera da letto,proprio di fronte alla mia ,quante volte mi sono fatto le seghe con la finestra aperta sperando che mi avessero visto,non so se fosse accaduto mai me lo hanno detto,a loro due piaceva tantissimo correre,quasi ogni giorno verso le 18 fino alle 19,30 andavano nel parco li vicino,quando tornavano facevano la doccia insieme nel bagno vicino alla loro camera,ma lasciavano sempre la finestra aperta ,la prima volta pensai che non se ne erano accorte ,io le guardavo,invece il giorno dopo capito uguale e così x tutta la settimana.iniziai a pensare che lo facevano apposta perché avevano scoperto che io le guardavo x farmi eccitare,avevo invitato un mio amico x fargli vedere lo spettacolo invece quel giorno chiusero la porta,il mio amico disse mi hai raccontato un sacco di cazzate,il giorno dopo solita corsa,doccia finestra aperta,stavolta mi affaccio alla mia ,mentre guardavo loro si affacciano completamente nude,una mi dice perché non vieni qui da noi,invece di masturbati in casa siamo sole,non ci credevo,dovevo solo attraversare il cancello,scendo di corsa,la porta era già aperta entro e mi trovo una di loro sempre nuda il mio cazzo stava impazzendo,saliamo le scale mi porta in camera loro,l.altra era già li mi butta sul letto,una dice se lo dici a qualcuno con noi hai finito,neanche la doccia vedi,li capi che lasciavano la finestra aperta perché gli piaceva che io le guardassi,io dissi non lo dico a nessuno ,mi levarono subito i pantaloncini le mutande non le avevo,iniziammo a fare sesso lo presero in bocca a turno io leccavo a turno la fica ,ma sborrai troppo in fretta ma loro volevno scopare in un attimo con quelle splendide bocche torno duro lo misi in una figha poi all.altra li durai abbastanza però sognavo i loro culi,glielo dissi e loro mi risposero metticelo pure tanto vergine non è,le girai a pecorina e entrai a turno nei loro bellissimi culi mentre loro si baciavano,e venni dentro a una,mi metto i pantaloncini e vado verso casa,quando una delle due dice ricorda a nessuno,l.altra dice perché non vieni a correre con noi e. le dissi ok.le due sorelle erano delle porche fantastiche insieme,ma anche da sole non scherzavano,dal giorno dopo iniziai a correre con loro e vedevo che al parco tutti si giravano a guardare i culi ,io dicevo guardate pure tanto in culo glielo metto io ,la storia e andata avanti x anni finche non feci sesso anche con la mamma che è una 50 enne bellissima ma soprattutto trombava da Dio

Questo racconto di è stato letto 5 2 8 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.