Aperitivo a base di figa

Scritto da , il 2016-10-31, genere etero

E così ci troviamo di nuovo io lui, questa volta disponiamo di una stanza per giocare, lui cammina davanti a me, frettoloso e un po distante..Lungo il corridoio di quel motel di lusso..cerca di evitare gli sguardi di chi incontriamo lungo il percorso, come se gli altri non sapessero che siamo li per dare sfogo alle nostre voglie più recondite, entriamo nella stanza..un grande letto pieno di morbidi cuscini, luci basse e colorate,molto sfarzosa..ma ciò non mi fa cambiare visione..Non sono li per fare l amore col mio amato..sono qui per farlo uscire completamente di testa..oggi voglio fargli perdere la ragione..intanto che mi guardo in giro lui stalla una bottiglia di vino..mi porge il bicchiere ed io.. posso proporre un brindisi?ma certo.. ok.. allora brindiamo a quello che sto per farti.. un lungo sorso fatto con avidità..appoggio il bicchiere..e mi butto su di lui..lo metto al muro..mi spingo letteralmente addosso a lui è lo sento già parecchio eccitato,gli allento la cravatta e gli sbattono la camicia,lui mi osserva immobile..sa che piace fare a me..gli infilo una mano nei boxer impadronendomi di quel caldo e poderoso attrezzo..con la lingua gli stuzzico le labbra mordicchiandolo e poi leccandolo vigorosamente lingua a lingua ad occhi aperti, guardandoci..mi prende in braccio e vedo il suoi muscoli gonfiarsi per lo sforzo..le sue mani mi stringono il culo premendomi addosso al suo cazzo..mi adagia sul letto..quasi romantico..mi sfila la t short e i pantaloncini..e con sorpresa non trova nessuna mutandina da strappare..ma solo un frutto caldo e morbido da guastare,ha gli occhi sgranati e si fionda a leccare di gusto il mio clitoride vibrante..gli prendo la testa tra le mani lo spingo a leccare più a fondo portando il baccino più in alto che posso,nasino come una vera troia, sono proprio brava e i miei versi lo mandano fuori di se..mi lascio andare a un orgasmo incredibile e mentre inclino la testa all indietro per godere dell ultima pulsazione lui spinge con tutta la forza che ha quel bellissimo cazzo dominante dentro di me, mi ha presa di sorpresa ma lo lascio sbattere forte alzando le gambe e appoggiandogliele sulle spalle..gli dico: ti piace eh? Ti piace sbattermi veri cazzone? Dimmelo che ti piace e sbatti più forte..dimmelo! Si mi piace è tu sei una vera troia lo sai? Certo che lo so e non hai ancora visto niente amore.. ora basta di scatto mi giro..lo spingo sul letto con forza sorprendendolo..mi infilo il cazzo dentro con le mani e inizio la mia danza su e giù sempre più forte schizzano umori qua è la e nell aria c è un odore di sesso assurdo..mi chino su di lui è lo invito a leccarmi i capezzoli intanto che struscio il mio clitoride sulla sua pancia dando vita a un emozione unica sussurrandogli all orecchio.. vengo..ahh..di nuovo..ahh ahhhhh e di nuovo lingua a lingua gli dico adesso faccio io.. lui non ce la fa più..il suo cazzo sta per esplodere ha le palle gonfie di sperma..è completamente tirato e vigoroso..mi giro dandogli in faccia la mia figa inzuppata da coccolare..e poi mi avvento su di lui cominciando un pomposo violento e straordinario..lo tengo alla base con le mani aiutandolo su e giu e tengo il resto nella bocca stretto giocando di lingua alternando leccate lunghe e poi circolari attorno alla cappella..aumento il ritmo e lui piega le ginocchia..è pronto e mi faccio sborrare in faccia bevendo il suo sperma come fosse una fontanella dell acqua..Non ne voglio perdere una goccia e lo ripulisco tutto prima di girarmi e godermi quel suo sguardo di approvazione.. poi mi sdraio vicino a lui.. squilla il suo cellulare.. pronto? Ah ciao amore..sto bevendo un aperitivo con Simone al bar... mm mm si.. decisamente.. aperitivo a base di figa!

Questo racconto di è stato letto 4 7 9 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.