In gita scolastica

Scritto da , il 2016-07-27, genere prime esperienze

Eravamo a Roma, la gita di 5a superiore, e mai avrei immaginato quello che sto per raccontarvi!

Era l'ultima notte dopo una settimana fantastica e con alcuni amici e amiche ci eravamo radunati nella camera di tre ragazze. Dopo aver passato la serata a parlare, bere qualche lattina di birra, ascoltare musica, tv ecc. tutti tornarono nelle loro camere ma io mi trattengo ancora un po’ con Lisa, Veronica e Silvia.
Erano tutte belle ragazze, e penso che almeno una volta avevo già fantasticato su ognuna di loro.

Quella che mi piaceva di più era da sempre stata Silvia, alta, simpatica, fisico perfetto, seno un po’ piccolo (avrà avuto una seconda, forse prima) ma bellissima!

Stavamo guardando la tv quando inaspettatamente mi propongono di stare lì tutta la notte. Erano già le 2 e mezzo ed il giorno dopo la sveglia sarebbe suonata presto, io rispondo subito "sì, perché no?!".

Nella camera cerano un letto matrimoniale e due singoli e Lisa mi dice che dovevo dormire da solo, anche nel suo letto se volevo. Lisa era alta, mora, molto carina!
Io rispondo che se volevano che restassi lì sarei andato nel letto matrimoniale con una di loro, tanto non sarebbe successo niente, ci saremmo subito addormentati perché eravamo stanchissimi!

Lisa mi risponde che lei si sarebbe vergognata da morire quindi meglio di no, Silvia era fidanzata quindi sicuramente no "anche se non sarebbe successo niente di sicuro" dice, Veronica disse che per lei non cera problema, era già in pigiama con maglia e pantaloni "lunghi" e sarebbe andata a letto così.

Poco dopo eravamo tutti sul letto matrimoniale a chiacchierare e quando Lisa e Silvia sono andate a letto, ci siamo detti buonanotte e abbiamo spento la luce.

Veronica va suboto sotto le coperte. Faccio lo stesso anch'io, ma prima mi tolgo i jeans e le scarpe, avevo ancora i boxer e maglietta.
Il letto matrimoniale era grande ed ero molto lontano da Veronica. La situazione mi aveva però eccitato tanto... E più passavano i minuti, più il mio pene diventava duro e non aveva nessuna intenzione di calmarsi!
Mi immaginavo Veronica così vicina, pensavo alle sue bellissime gambe magre, che avevo visto il giorno prima con la minigonna ed ora ero lì nel letto con lei. Sempre lo stesso giorno avevo visto il suo seno stare stretto nella maglietta, sarà una terza o quarta mi chiedevo? Si intravedevano anche i capezzoli...

Non riuscivo ad addormentarmi, non sapevo cosa fare, anzi si...avrei voluto almeno masturbarmi ma non mi sembrava il caso….
Dopo un po’ mi sono avvicinato all'orecchio di Veronica dicendo "te l’ho mai detto che sei bellissima?" e subito dopo la bacio sul collo! Lei ad alta voce dice "non pensarci nemmeno!". Al che sento che le altre due amiche iniziano a ridere e Lisa dice a Veronica "ci sta provando?? ahahah" ...allora Veronica accende la luce per farle notare che(ora) io ero lontano da lei e che "no no non ci provavo, cercavamo solo di addormentarci".

Poi spense la luce e dico, ok dormiamo! I minuti passano e non riesco proprio a dormire...
Di nuovo mi avvicino a lei e le chiedo sottovoce se non le piacevo proprio.... Questa volta però mi stupisce e mi risponde "ma no, eh che ci sono anche loro...non possiamo, non posso" Dopo questo non resisto più e la bacio subito con la lingua in bocca! Woow lei non si era tirata indietro, anzi ora non smettevamo più di baciarci, era la limonata più bella della mia vita! Ci siamo baciati per almeno mezzora, e io non ho preso altre iniziative, fin quando sento la sua mano che mi tocca il pene, tutto fuori dai boxer!!! Mi stava facendo una sega. Le alzo la maglietta e slaccio il reggiseno... seno grandissimo e sentivo i capezzoli durissimi. Io ero troppo eccitato, sarò durato 5 minuti!

Penso che ci eravamo dimenticati che cerano anche Lisa e Silvia, quindi trattenemmo il fiato per capire se stavano dormendo, ma non sentivamo rumori.
Subito dopo le infilo la mano sotto i pantaloni del pigiama, aveva le mutandine molto bagnate, però lei mi dice "meglio di no, ci sentiranno"... Inizio nuovamente a limonarla e, sciolta di nuovo la tensione, mi lascia finalmente masturbarla... Volevo farlo assolutamente con la lingua, allora vado sotto la coperta e infilo la testa tra i pantaloni e le mutandine ed inizio a leccarla. Poi abbasso le mutandine fradice e continuo a leccare, infilandole poi anche due dita. Ora lei mi sposta e mi ritrovo con il pene durissimo nella sua bocca! Sarei rimasto in quella posizione per sempre, era troppo bello leccare la vagina di Veronica. Li sotto stavo anche soffocando dal caldo, e non volevo venirle in bocca. Piano piano mi sono alzato, ho tolto le coperte cercando di non far rumore e istintivamente ci siamo ritrovati uno sopra l’altra, con il mio pene nella sua vagina. Le sono venuto sulla pancia, l’eccitazione era troppa ed era anche il mio primo rapporto completo. Abbiamo passato il resto della notte abbracciati.
Il giorno dopo Lisa e Silvia ci svegliarono, non so se avevano sentito qualcosa durante la notte, probabilmente sì per le risate fatte durante il giorno, ma se non avevano sentito l’avrebbero capito quando ci video baciarci sul treno. Veronica sarebbe poi stata la mia fidanzata per i prossimi mesi…

Questo racconto di è stato letto 1 4 2 1 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.