Erotici Racconti

Brutta esperienza

Scritto da , il 2016-02-20, genere prime esperienze

Il tempo di addormentarmi ed era già mattina, ció significa tornare al liceo, dato che frequento il primo anno. Questa volta voglio vestirmi senza badare troppo al mio aspetto, tanto comunque Luca e gli altri mi avrebbero dato il tormento, ed opto per un leggings e una felpa grigia e mi avvio verso la scuola.

"Ehy puttanella, oggi hai deciso di non accontentare i tuoi clienti e glorificarci della tua presenza?"

"Smettila Luca, adesso è iniziata la giornata, vediamo di non renderla pesante"

"Già Fede, i clienti sono diventati esigenti, eh?" E quel maiale scoppió a ridere e se ne andó dai membri della sua banda e allora io entro in classe dato che nel frattempo era entrato il professore.

La giornata trascorre noiosa e ricevo una grande quantità di palline di carta lanciate dai soliti decerebrati e con le lacrime agli occhi afferro lo zaino e cerco di incamminarmi verso l'uscita da quell'inferno quando mi sento afferrare da un braccio, mi volto ed era Luca con il suo "braccio destro" Matteo che mi guarda e dice:

"Senti Fede, scusaci per le nostre cazzate, vieni con noi, abbiamo qualcosa per te"
Seppur titubante, mi lasciai convincere dalle sue parole e dal suo sguardo e li seguii. Ad un certo punto aprono la porta dello sgabuzzino e mi gettano dentro con violenza e la richiudono immediatamente.

"Ma che cazzo fate? Perché mi avete gettata così? E tu non eri pentito?!"

"Sese, hai sbagliato a fidarti, volevamo semplicemente divertirci con il tuo bel corpo" e mi levarono la felpa e il reggiseno, scoprendo la mia terza.

"Ohoh" disse Matteo " mai visto un paio di tette così belle" e si gettarono sul mio seno come un feroce leone su una gazzella ferita, mi leccarono e succhiarono i capezzoli per svariati minuti, io ero inorridita nel vedere le due persone che più odiavo contendersi il mio corpo ed esplorarlo centimetro per centimetro con le loro lingue. Mentre mi leccavano avidamente, si erano aperti la zip e mi avevano costretta a masturbarli mentre loro continuavano a saggiare i miei capezzoli.
A un certo punto si staccano da me e mentre Luca mi abbassava il legging, Matteo si era già posto davanti al mio viso col cazzo ritto

"Succhialo puttana!"

"Te lo scordi, io non faccio queste co...."
E fui interrotta da Matteo che, stancandosi evidentemente delle mie parole, me lo infila in bocca senza darmi possibilità di oppormi, e con movimenti regolari inizia a scoparmi la bocca; nel frattempo Luca mi aveva abbassato anche le mutandine e mi mise a pecora, dio, non ebbi mai tanta vergogna come in quel momento, e iniziò a leccarmi la vagina e masturbandomi analmente con le dita, dopo un po' si scambiarono di posti e fu il momento di Matteo di assaggiare la mia verginità che molto probabilmente, non avrei preserverato ancora a lungo. Matteo si alza, poggia il cazzo sulla mia vagina e con un colpo secco lo infila dentro facendomi urlare come un'ossessa, Luca e Matteo se la ridono e continuano a scoparmi come se non ci fosse un domani scambiandosi anche le posizioni. Dopo un certo punto mi fecero sdraiare sul corpo di Matteo che inizió a baciarmi senza alcun sentimento celato e dietro Luca mette il cazzo vicino al mio ano e inizia a penetrarmi violentemente facendomi rigare il volto di lacrime, non ho idea di quanto tempo mi abbiano scopato, era come se non fossi cosciente, ogni tanto uno dei due si levava e si faceva fare un pompino mentre l'altro continuava a pomparmi selvaggiamente. Dopo un po' Matteo mi ficcó il pene in bocca, che si riempì del suo sperma e mi costrinse ad ingoiare tutto, ero disgustata ma non feci in tempo a pensare che Luca venne nel mio culo. Dopo essersi scambiati due parole, iniziano a leccarmi di nuovo i seni, poi passano alle labbra, mi baciano a turno, si rivestono e sghignazzando dicono insieme

"Credi che abbiamo finito puttana?" E da i banchi vicino prendono due telefonini che hanno ripreso il tutto e sento il mondo crollarmi addosso
Continuando a ridere se ne vanno portandosi con loro la mia dignità e verginità

Questo racconto di è stato letto 8 0 9 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.